Milano Fashion Week day 4: i trend

Milano Fashion Week day 4: i trend

Tanto blu e femminilità per i look in passerella durante la quarta giornata di MFW, che ha visto in passerella nomi come Emilio Pucci, Ermanno Scervino, Vivetta, Antonio Marras e Roberto Cavalli

-
03/03/2015

La femminilità ha tutti i toni dell’azzurro e del blu. La quarta giornata della Milano Fashion Week si è dipinta del colore del mare e del cielo, per look dedicati ad una donna bella e sensuale ma che ama sperimentare e sentirsi sempre diversa.

 Dall’azzurro al blu, per la donna dell’Autunno/Inverno 2015/16

La stagione invernale si tinge di toni freddi: blu, azzurro, ma anche viola e bianco sono le tinte principali per i look visti in passerella nella giornata di sabato.

Abiti ampissimi e fluttuanti da red carpet, culottes blu elettrico, fantasie floreali in bluette, maglioncini e cappottini in azzurro polvere; e ancora, piumini bianchissimi e morbidissimi, fantasie in black & white sono praticamente onnipresenti sulle passerelle di Emilio Pucci, Ermanno Scervino, Roberto Cavalli e Antonio Marras, abilissimi nel mixare nel miglior modo possibile queste nuances.

A contrasto, sono presenti anche tonalità caldissime che comprendono il marsala, colore Pantone dell’anno, e tocchi di giallo, marrone e rosso, come visto da Vivetta che ha fatto un ampio uso di cromie calde e giocose per i suoi look.

Linee accostate o silhouette loose? C’è la giusta femminilità per ogni donna

Durante questa giornata di MFW abbiamo visto sfilare due principali trend, per quanto riguarda le tipologie di silhouette, dedicate a diversi tipi di donna.

Uno dei due trend principali vede protagonista l’esaltazione del punto vita e delle gambe, messi in risalto attraverso linee a clessidra, top dalle dimensioni ridotte, minigonne e abiti che rivelano la parte inferiore del corpo, come visto sulle passerelle di Cavalli, che magistralmente ha disegnato gonne floreali accostate a maglioncini morbidissimi e abiti sinuosi, e di Pucci, per il cui brand Peter Dundas ha ideato look dove le gambe sono decisamente state messe in risalto.


Leggi anche: Meteo di fine marzo: week-end di sole decisamente primaverile

Dall’altro lato, silhouette ampie e fluttuanti hanno egualmente dominato le passerelle di Antonio Marras, offrendo una validissima alternativa a look più accostati: pantaloni loose fit, culottes comode, capispalla ampissimi, abiti larghissimi ma comunque superchic costituiscono la parte “easy”, ben rappresentata dal designer.
E’ della stessa idea la giovane Vivetta, che nell’ideazione dei suoi look predilige sovrapposizioni e volumi over, abiti da indossare sopra i pantaloni, gonne al ginocchio e mood fifties.

  • Scrittore e Blogger