Da Gwyneth Paltrow a Sofia Richie, spopola il “quiet luxury”

14/07/2023

Da Gwyneth Paltrow a Sofia Richie, la tendenza del momento è il “quiet luxury”, quel lusso che si fa più misurato, elegante e meno sfacciato.

Lo stile di Gwyneth Paltrow

Lo stile scelto da Gwyneth Paltrow durante le udienze di un processo civile per un episodio avvenuto anni prima su una pista da sci è diventato la notizia nella notizia. A ogni udienza, l’attenzione era anche sull’outfit sfoggiato dall’attrice davanti al giudice. Il New York Times definì lo stile della Paltrow “lussuoso e rilassato allo stesso tempo, senza logo, in modo da lasciare agli spettatori indovinare la marca e il costo”. Un’altra degna rappresentante di questa tendenza è Victoria Beckham. Con il suo brand così come con i suoi look, l’ex Posh Spice è la regina del low-key style.

paltrow (2)

Gwyneth Paltrow durante un’udienza del processo (Photo credit: Agenzia Fotogramma)

Gli outfit della serie “Succession”

Lo stile elegante ma rilassato, indicativo di un benessere tenuto nascosto, è stato reso celebre dalla serie tv “Succession”. Nonostante i protagonisti siano i membri della ricchissima famiglia Roy, proprietaria di un potente gruppo mediatico, hanno tutti un modo di vestire apparentemente molto sobrio, fatto di abiti dai tagli ordinari, colori tono su tono, senza eccessi o loghi in vista.

I costumi di “Succession” sono curati dalla stylist Michelle Matland e hanno influenzato la moda di lusso. Il loro segreto? “La famiglia Roy si veste come chi non ha bisogno di farsi autopromozione su Instagram e anzi pensa che farlo sia da poveri”,ha spiegato la giornalista di moda Amy Odell. I brand che meglio rappresentano il “quiet luxury” della serie HBO sono Ralph Lauren, Miu Miu, Saint Laurent, The Row, Brunello Cucinelli e Loro Piana. Maison che hanno fatto del minimalismo unito alla qualità il loro marchio di fabbrica.


Leggi anche: Gli occhiali di Gwyneth Paltrow sono da serial killer?

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Succession Fashion (@successionfashion)

Il trend virale su TikTok

Su TikTok i video di utenti che fanno vedere come vestirsi facilmente da “Succession” con la sigla della serie di sottofondo hanno milioni di visualizzazioni. I trend #stealthwealth e #quietluxury sono diventati virali. Ci sono pagine su Instagram che invece seguono fedelmente tutti gli outfit indossati dai personaggi di Succession.

Sofia Richie regina tra la Gen Z

Una regina di questa moda tra la Generazione Z è sicuramente Sofia Richie. La figlia di Lionel Richie è una nuova icona fashion e propone spesso outfit sofisticati ed eleganti, con capi firmati da brand di lusso rigorosamente no logo. Il trionfo a riguardo è stato raggiunto per il matrimonio di Sofia con Elliot Grainge, fondatore dell’etichetta musicale 10K Projects, ad Antibes lo scorso aprile. La 24enne per l’occasione ha sfoggiato 3 abiti di Chanel Haute Couture da sogno. I suoi outfit, dicono gli esperti di moda, hanno influenzato anche lo stile delle sue amiche. Come Kylie Jenner che ha optato spesso ultimamente per look più sobri e bon ton, lontani dagli eccessi a cui ci aveva abituati. Sono tanti i commenti negli ultimi post di Kylie che parlano di “Richie vibes” per questa sua nuova svolta di stile.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Sofia Richie Grainge (@sofiarichiegrainge)

Anche Hailey Bieber segue la moda

Anche Hailey Bieber segue il trend quiet luxury. I suoi outfit sono spesso monocromatici con pochi accessori e senza brand in vista. La modella e imprenditrice sposata con Justin Bieber ha scelto uno stile sobrio che parla da sé.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Hailey Rhode Baldwin Bieber (@haileybieber)

I capi must-have

Quali sono i capi must-have da avere nell’armadio per ricreare questo stile? Non possono mai mancare il blazer dal taglio impeccabile così come i pantaloni sartoriali a palazzo e a vita alta, la camicia bianca maschile o declinata anche a chemisier, le longuette anni Novanta, le ballerine e una lunga serie di t-shirt basic. Ciò che conta soprattutto è la qualità dei tessuti e una palette sui toni neutri. Meglio quindi pochi capi ma di brand dal lusso minimal. È l’antitesi del concetto di “fast fashion”, cioè l’acquisto quasi compulsivo di capi di tendenza ma a poco prezzo. Per quanto riguarda le borse, meglio tote bag in pelle e ovviamente senza maxi loghi.


Potrebbe interessarti: Gwyneth Paltrow tra Goop e… Gucci

Foto copertina: Credit Agenzia Fotogramma