Il Primo ballo degli Sposi: tradizione e originalità

Il Primo ballo degli Sposi: tradizione e originalità

Dovete preparare il primo ballo degli sposi e questo vi mette ansia? Qualche consiglio e idea originale per creare atmosfera e divertirvi con i vostri ospiti.

-
01/07/2015

Il primo ballo degli sposi è un momento topico della maggior parte dei ricevimenti e apre le danze a tutti gli invitati dando infatti il via alla vera festa. Può essere proposto nel bel mezzo del pranzo, nel caso in cui gli Sposi decidano di intervallare le portate con musica e ballo oppure subito dopo il taglio della torta, quando si è rimasti tra intimi e la sposa ha tutto il tempo di fare un cambio d’abito, optando per un abito più comodo che le consenta più facilità di movimento.


[dup_immagine align=”alignleft” id=”176044″]

Tradizione

Si può optare per la musica preferita dagli sposi che sarà una melodia romantica, il passo lento e lo sguardo da innamorati faranno da coreografia. L’applauso scandirà il ritmo accompagnato dal classico urlo: Viva gli sposi! e dal lancio di fiori da parte di dame e gentiluomini. Se scegliete questa opzione non è necessario cambiarsi d’abito potrete benissimo gestire i vostri movimenti anche con strati di tulle.

[dup_immagine align=”alignright” id=”176045″]

Musica Rock

Se però la vostra colonna sonora è un pezzo rock la cosa allora un po’ si complica. Probabilmente uno dei due avrà qualche remora e preferirebbe non esibirsi in mezzo ai proprio ospiti, in questo caso optate per qualche lezione di danza ad hoc per capire i movimenti base e qualcosa che possa aiutare la sposa a mostrare le sue abilità ballerine.


Leggi anche: Taglie americane e taglie italiane: convertitore e come districarsi

Balli divertenti

Amanti di  Michael Jackson? Perché non  lanciarvi in un balletto divertente e ironico, tipo Thriller, prendendovi un po’in giro e stupendo così i vostri invitati. Anche Dirty Dancing potrebbe essere una valida alternativa al classico e tradizionale primo ballo, il mambo ha una musica molto piacevole e il ritmo potrebbe coinvolgere grandi e piccini… ovviamente da valutare il salto finale!

[dup_immagine align=”alignleft” id=”176047″]

Un tocco scenografico

Non siete due ballerini prodigio ma non volete assolutamente rinunciare all’effetto sorpresa e scenografico del ballo. Mettetevi d’accordo con il ristorante e prevedete a metà della musica una magnifica cascata di palloncini bianchi dal soffitto, o tante suggestive bolle di sapone che riempiranno la sala e daranno inzio ai giochi. Luci soffuse, musica e amore completeranno questo momento magico e lo renderanno ancora più indimenticabile.

È possibile personalizzare il proprio ballo in base alla musica, al ballo, agli oggetti e al vostro stile. La festa è ormai iniziata e non è più necessario essere attenti al bon ton e alle regole del galateo, l’importante è che rappresenti voi e soprattutto che vi divertiate!

Antonella Amato
  • Scrittore e Blogger