Abito da sposa Curvy

Tanti consigli e alcuni trucchi per individuare il modello di abito da sposa perfetto ed arrivare all'altare splendide e raggianti.

splendido abito sposa con ricamo fiore scivolato di Marina Rinaldi
splendido abito sposa con ricamo fiore scivolato di Marina Rinaldi
  • splendido abito sposa con ricamo fiore scivolato di Marina Rinaldi
  • abito bianco in pizzo e scivolato sui fianchi
  • abito sposa bianco in pizzo e scollatura a V per il decoltè
  • abito sposa in tulle e satin bianco perla con corpetto
  • abito bianco con pizzo e corpetto che risalta il decoltè e snellisce i fianchi
  • abito con spalline in pizzo più stretto sui fianchi
  • Monospalla con lustrini, scollo a cuore stile
  • Abito sposa Marina Rinaldi formato da due pezzi con cintura in vita
  • Semplice abito da sposa Marina Rinaldi molto elegante e sobrio
  • Abito stile tailleur bianco in seta
  • Elegantissimo abito nuziale due colori e a fantasia stretto in vita

Scegliere il proprio Abito da sposa non sempre è facile e rilassante soprattutto quando nei cataloghi di settore le modelle indossano la taglia 40 e non hanno né fianchi né seno. Se nell’ultimo periodo si è accumulato qualche chilo di troppo, individuare lo stile perfetto di abito diventa molto complicato anche per una principessa. Quali sono quindi, i criteri di scelta per non commettere errori ed essere come tutte le spose bellissime e sensuali?

Come scegliere l’abito giusto

Le regole da seguire sono poche, la prima, quella più importante, è senza dubbio il buon gusto, qualità che deve accompagnarvi nella scelta di tutti gli accessori che completeranno la vostra figura.

La seconda è optare per un capo che risalti la vostra femminilità con eleganza e semplicità senza essere fuori luogo. Il consiglio è prediligere un taglio che rispetti le vostre forme e slanci la silhouette, conservando lo stile e la classe che vi rappresenta e facendovi apparire splendide come non mai!

Contrariamente a quanto si pensi, per apparire più slanciate e snelle non bisogna assolutamente “coprire con tessuto” le imperfezioni, potreste sembrare al contrario eccessive, le vostre forme sono l’emblema della femminilità e pertanto vanno valorizzate con eleganza e signorilità. Scegliete un capo che scivoli sulla vostra figura, morbido, non troppo ingombrante o vaporoso, senza balze, rouches e volants che non aiutano a raggiungere il risultato cercato. Il tessuto ideale sarà lo chiffon, etereo e leggero che dovrà adagiarsi sul corpo, senza troppa aderenza; per cui, sono assolutamente vietati i capi in jersey.

Lo stile per l’abito da sposa perfetto

Quando scegliete un modello dovete sempre ricordarvi che la forma ideale per il corpo femminile è la cosiddetta “forma a pera”, ovvero punto vita più stretto rispetto a seni e fianchi. Ad esempio, nel caso abbiate i fianchi più pronunciati rispetto al seno dovrete valorizzare proprio il vostro decolleté e lasciare che l’abito cada morbido sui fianchi. Se invece è il punto vita il vostro punto critico allora il segreto è ricreare la “forma a pera” attraverso un corpetto che esalti il vostro decolleté e snellisca il punto vita!

I si e i no

NO ad abiti stile pigiama: ad esempio tailleur o pantaloni trapezio, mettono in evidenza i punti critici

NO al velo troppo lungo: soprattutto se non si è molto alte, è preferibile una acconciatura raccolta poiché slancia

No ad abiti troppo lavorati con pizzi, ruches e ricami.

Si a corpetti e bustier: snelliscono ed esaltano la femminilità

Sì allo stile vintage: negli anni del dopoguerra fino agli anni ’60, il seno e i fianchi venivano messi in evidenza e gli abiti erano realizzati per la donna “in forma”

Si a chiffon e all’abito scivolato oppure stile impero … ma non troppo, o darete l’effetto prémaman!


Vedi altri articoli su: Abiti da sposa |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *