Prepararsi a una gravidanza

Ecco i consigli da seguire per prepararsi al meglio ad una gravidanza.

prepararsi ad una gravidanza
Le donne che sognano di diventare mamme per favorire la fertilità devono imparare ad ascoltare il proprio corpo e ad averne cura

Un po’ come un corridore deve allenarsi regolarmente per prepararsi a una maratona, allo stesso modo una donna che sente il desiderio di diventare mamma, deve preparare il suo corpo ad accogliere una vita. In che modo?

Modificando, almeno in parte, il proprio stile di vita o quanto meno eliminando le cattive abitudini. Chi fuma deve smettere di farlo, mentre le donne che amano bere cocktail quando escono con gli amici per un aperitivo o una serata è bene che si abituino a scegliere analcolici e succhi di frutta, visto che è dimostrato che l’alcol può causare una minore produzione di ormoni femminili e dunque essere d’ostacolo ad una gravidanza.

Anche i chili di troppo non favoriscono la fertilità. Le donne desiderose di una gravidanza devono far pace con la bilancia, scegliendo per la propria dieta piatti alimenti sani e leggeri, aumentando il consumo di frutta e verdura ed evitando di acquistare e consumare snack, dolci e altri cibi ipercalorici. Anche chi è in perfetta forma ma mangia in maniera irregolare, consumando un po’ quello che gli capita sotto tiro, deve rivedere le sue abitudini ed imparare a seguire un’alimentazione equilibrata e ricca di vitamine. Perchè farlo ancor prima di restare incinta? Semplice, giocando d’anticipo l’aspirante mamma sentirà meno la fatica della rinuncia e preparerà al meglio il suo corpo.

Come favorire la fertilità

Esistono alcuni accorgimenti che è possibile seguire per migliorare la fertilità. Ancor prima di sottoporsi a controlli, a cure, terapie e dosaggi ormonali, una donna può infatti favorire il suo desiderio di maternità. Conoscere il proprio ciclo mestruale ed imparare ad ascoltare i segnali che il corpo ci lancia è il primo passo da fare. Chiedendo una consulenza al proprio ginecologo la donna imparerà a distinguere il periodo fertile e a calcolare il momento ideale per il concepimento. L’ovulazione, che avviene 14 giorni prima della comparsa delle mestruazioni, può causare dolore al basso ventre e e produrre muco cervicale filamentoso, segnali che è piuttosto facile distinguere quando si sceglie di ascoltare il proprio corpo. Le donne che sognano di diventare mamme, ma anche tutte le altre, devono inoltre non trascurare nessun sintomo e sottoporsi con regolarità (almeno una volta all’anno) ad una visita ginecologica. Infezioni nascoste nella zona genitale possono essere spesso causa di infertilità ed è importante curarle con tempestività.

Dopo il corpo… è bene allenare anche la mente

Anche le donne che desiderano fortemente un bambino possono sentirsi profondamente impreparate, inadatte e spaventate nel momento in cui scoprono di essere in dolce attesa. Un aspetto, quello psicologico, che non deve essere sottovalutato, ma al contrario affrontato. Le coppie che sognano di mettere su famiglia possono, giocando anche in questo caso d’anticipo, leggere alcuni libri dedicati al tema della genitorialità o ancor prima acquistare in libreria un libro che tratti dal punto di vista fisiologico le diverse fasi della gravidanza per comprendere meglio i cambiamenti che avvengono nel corpo della donna e per prepararsi a vivere appieno e con consapevolezza il momento dell’attesa.


Vedi altri articoli su: Gravidanza |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *