Mamme lavoratrici: ecco il segreto per sopravvivere alla quotidianità

Che fatica conciliare casa lavoro e famiglia. Ecco alcune dritte per organizzare al meglio la vostra giornata.

mamma come sopravvivere alla quotidianità
SOSO mamma lavoratrice: come sopravvivere alla quotidianità.

L’aggettivo che più spesso viene associato alla donna è Multitasking, questo perché il sesso femminile riesce a gestire più cose contemporaneamente senza andare nel panico. I primi tre ruoli ricoperti sono quelli di donna, casalinga e lavoratrice, successivamente si aggiungono quelli di moglie e soprattutto di mamma.

Le due funzioni più difficili da conciliare sono proprio quelli di mamma e di lavoratrice, sia nel caso si tratti di freelance che di lavoratrice dipendente. Essere mamme infatti vuol dire ricoprire di amore i propri piccoli e gestire la famiglia a 360°: casa, spesa, educazione, attività sociali extra ed altro ancora.

5 consigli per le mamme lavoratrici

Ma come riuscire a conciliare tutto? La parola segreta è organizzazione.

1) Munitevi di Agendina: la prima cosa da fare è acquistare una piccola agendina da borsetta, ove poter annotare immediatamente gli impegni e pianificare la settimana. Dedicate una mezzora il sabato per coordinare i diversi appuntamenti e suddividerli con vostro marito.

Se siete mamme 2.0 utilizzate il Google calendar e sintonizzatelo con quello della vostra metà… in questo modo entrambi sarete informati degli impegni dell’altro tempestivamente.

2) Individuate i “perditempo”: ovvero tutto ciò che nell’arco della giornata vi fa perdere di vista le priorità facendo saltare gli “incastri” della giornata.  Ad esempio perdete sempre chiavi, cellulare, portafogli o occhiali da sole? Destinate una mensola a queste cose e createvi l’abitudine di riporre ogni volta che rientrate a casa ciò che quotidianamente perdete. La mattina perdete tempo a scegliere i vestitini del piccolo? Preparateli la sera prima così da poter svolgere questa funzione in modo automatico e magari facendovi aiutare dal vostro compagno.

3) Destinate alcuni impegni fissi a giorni precisi della settimana: lunedì fare la spesa, pulire casa il martedì, la lavatrice il mercoledì e il sabato e così via di seguito. In questo modo tutto sarà più semplice e fluido.

4) Finite ciò che avete iniziato. Molto spesso durante la giornata si iniziano cose che poi, a causa di imprevisti, non vengono terminate e lasciate in sospeso. Cercate di chiudere i diversi progetti così da poter tracciare una linea sugli impegni da svolgere nell’arco delle 24 ore. Non rimandate per pigrizia o per timore di non saperlo svolgere quello che può essere fatto subito… è meglio liberarsi di ciò che crea ansia.

Agendina
Agendina: indispensabile per organizzare tutti gli impegni della giornata.

5) Preparate qualche portata e congelatela. Il lunedì pianificate i pranzi e le cene della settimana, e se vi riesce possibile preparate qualche piatto e congelatelo così da poterlo tirare fuori all’occorrenza e non avere il pensiero di «cosa preparo per cena» ogni giorno!

Mamma freelance che lavora da casa

Se svolgete il vostro lavoro da casa l’organizzazione dello spazio sarà necessaria e indispensabile. Organizzate la vostra scrivania con tutto l’occorrente: pc, telefonino, stampante, meglio se wifi così da non avere troppi fili in giro, e una cassettiera sotto la scrivania ove riporre tutti gli strumenti che utilizzate ogni giorno.

Cercate di impostare il vostro orario di lavoro e ricordate di alzarvi dalla sedia almeno una volta all’ora per sgranchire le gambe e soprattutto NON mangiate davanti al PC. Acquistate la seduta adatta al lavoro che svolgete e se la vostra attività richiede tanto tempo senza staccarsi dallo schermo, cercate qualche locale che faccia usare il wifi gratuito così da non isolarvi troppo e assicurarvi un po’ di relazioni sociali anche durante l’orario di lavoro.


Vedi altri articoli su: Consigli per mamme |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *