Come insegnare ai bambini ad andare in bicicletta senza rotelle

Imparare ad andare in bicicletta senza rotelle è un traguardo importantissimo per i bambini: ecco alcuni suggerimenti per insegnargli questa nuova abilità

03/12/2022

Andare in bicicletta senza rotelle è un traguardo importantissimo per un bambino: si tratta infatti di una competenza che non dimenticherà mai più.

È una tappa molto significativa sia per l’indipendenza del bambino che per la relazione con i genitori, perché si può così iniziare a godersi delle fantastiche pedalate tutti insieme.

bambini in bici

Una volta imparato ad andare in bici senza rotelle, il bambino sarà pronto per straordinarie avventure. Non dimenticherà mai il momento in cui è riuscito per la prima volta a stare in equilibrio sulle due ruote!

Qual è il momento giusto per andare in bicicletta senza rotelle?

Il momento giusto per insegnare ad andare in bicicletta senza rotelle varia da bambino a bambino: molto dipende infatti dalla destrezza fisica, ma anche dalla volontà di indipendenza.

È molto importante non dare delle scadenze al bambino, o fare dei confronti con fratelli, sorelle o amici. Solitamente i bambini iniziano a manifestare la voglia di andare in bici senza rotelle intorno ai 4 o 5 anni. Saranno loro a chiederlo, quando non si sentiranno più così spaventati all’idea di cadere.

Se un bambino ha avuto modo di provare una bicicletta senza pedali sarà più facile per lui imparare ad andare senza rotelle. Una bici senza pedali è un bellissimo regalo per un bambino piccolo, già a partire dai 18 mesi, e potrà semplificare il passaggio successivo.


Leggi anche: Come vestire i bambini per andare in bicicletta: consigli

L’importante è non scoraggiarsi

Imparare ad andare in bicicletta senza rotelle è una sfida, ma deve essere anzitutto divertente. Smettete appena il bambino mostra segni di stanchezza, o se avete la sensazione che non si diverta più.

È fondamentale l’incoraggiamento: occorre ripetere al bambino che presto sarà in grado di andare da solo. Spronatelo ad avere fiducia nelle proprie capacità, insegnandogli che le cadute ed i fallimenti fanno necessariamente parte dell’apprendimento.

Evitate anche di mostrarvi delusi se i primi tentativi non sono quelli sperati: hanno imparato tutti ad andare in bicicletta senza rotelle! Congratulatevi piuttosto col bambino per ogni piccolo passo avanti, per lu sarà un grandissimo traguardo raggiunto.

bambino in bici con il padre

Prepariamoci ad andare in bicicletta senza rotelle

Una bella giornata di sole sarà la cornice perfetta per la “lezione”: l’importante sarà avere tutto il tempo necessario per insegnare ai bambini ad andare in bicicletta senza rotelle. Il luogo da scegliere dovrà essere senza traffico, preferibilmente erboso e se possibile con un lieve pendio, che potrà aiutarlo nella conquista dell’equilibrio.

Scegliete uno spazio ampio e il più possibile senza curve o ostacoli come sassi o altro. È importante poi che la bicicletta sia della misura giusta: evitate soprattutto le biciclette troppo grandi, resistendo alla tentazione di acquistare una bici che durerà per più tempo. Le biciclette della misura sbagliata non permettono che il bambino abbia il senso del controllo.

Fondamentale, naturalmente, far indossare correttamente il casco al bambino. Meglio ancora se disponete di ginocchiere, soprattutto se il terreno della “lezione” è la strada e non un decisamente più morbido prato.

Stare in equilibrio e sterzare, le prime due competenze da acquisire

Il bambino deve apprendere diverse competenze per poter andare in bicicletta senza rotelle: la prima e fondamentale è tenersi in equilibrio. Un buon metodo per prendere confidenza con la sensazione di equilibrio sulla bicicletta è quello di togliere i pedali alla bici. Attenzione a non confondere poi il pedale destro con il sinistro! Abbassate quindi il sellino finché il bambino possa toccare a terra con i piedi e non solo con le punte, perché si senta più sicuro. Incoraggiatelo dunque a “camminare sulla bici”, staccando ogni tanto i piedi da terra.


Potrebbe interessarti: In bici per (ri)scoprire l’Italia, dall’Alto Adige alla Puglia

Se disponete di un leggero pendio, fatelo andare in cima alla salita e ditegli di provare a lanciarsi lungo la discesa alzando i piedi e stendendo le gambe.

La seconda competenza che il bambino deve acquisire è quella di sterzare: per il controllo del manubrio saranno utili degli ostacoli posizionati lungo il percorso. Invitate il bambino a disegnare una traiettoria tra gli ostacoli senza sfiorarli.

bambini vestiti di rosso in bici

Pedalare senza rotelle, finalmente

Per abituare il bambino alla pedalata, fondamentale per andare in bicicletta senza rotelle, occorre anzitutto che abbia piena padronanza di dove sono i pedali.

  1. Sostenete in equilibrio la bici, fate chiudere gli occhi al bambino e ditegli di sollevare le ginocchia e poi di mettere i piedi sui pedali. Questo semplice esercizio ripetuto più volte gli darà piena consapevolezza dello spazio.
  2. A questo punto iniziate a farlo pedalare: con un piede su un pedale posizionato in alto e l’altro piede a terra, inizierà a spingere facendo muovere la bici.
  3. In alternativa, se questo tentativo non ha successo, ditegli di spingersi con i piedi e a metterli sui pedali una volta che la bicicletta è in movimento.
  4. Accompagnatelo dandogli il ritmo di pedalata e tenendogli una mano sulla spalla. Se non terrete la mano sul sellino imparerà presto a stare in equilibrio da solo.

Insegnare a frenare

Quando la pratica del pedalare sarà consolidata, insegnategli a frenare. Mostrategli il funzionamento del freno anteriore e di quello posteriore, facendogli sperimentare l’arresto su dei segni dove dovrà fermarsi.

Una volta sicuro, fate ripetere l’esercizio partendo dall’alto.