Centri estivi: le attività nella natura per i bambini

Bambini e ragazzi crescono meglio a contatto con la natura, per questo approfittate delle vacanze estive!

Attività da fare in estate: camping estivi e settimane fuori, a stretto contatto con la natura.
Attività da fare in estate: camping estivi e settimane fuori, a stretto contatto con la natura.

Cosa si fa quest’estate? Centro estivo!
Se avete un’idea migliore di questa, accettiamo la sfida e che vinca il migliore! Ma con tutte le buone alternative del mondo, crediamo che per un bambino non ci sia tempo migliore che quello passato all’aria aperta.

Motivi per cui ne vale la pena

Ecco i motivi per partecipare ad un’attività all’aria aperta in estate, per cui ne vale sicuramente la pena e rende i bambini esseri umani migliori:

• la terra non ha padroni unici, ma esseri viventi di varia forma e genere che tra loro convivono: bambini, adulti e animali;
• la cooperazione tra bambini di età diverse;
• la scoperta di un ritmo più lento, per recuperare le energie.

L’elenco appena citato è stato ispirato da un articolo presente sul blog “La casa sull’albero crema”, una sintesi perfetta dei motivi che avvalorano una scelta educativa open air.

I campi estivi da non perdere

Se piace ai bambini, piace molto anche ai genitori pensare che, mentre sono a lavoro, i figli spendono tempo all’aria aperta, a stretto contatto con la natura. I genitori sanno che, al rientro da un’esperienza di questo genere, i loro figli saranno cambiati e cresciuti.

L’offerta maggiore in fatto di campi estivi proviene da Legambiente con 200 campi estivi, e WWF dove la vacanza-apprendimento è una loro invenzione sin dagli anni ‘70.

Ma l’offerta è davvero variegata e coinvolge associazioni, tour operator, scuole che organizzano soggiorni settimanali in contesti meravigliosi e incontaminati.

Eccone alcuni divisi per fasce d’età, prendete nota.

4- 11 anni

La Casa dei bambini del Parco, nella riserva naturale regionale della valle dei Casali (Lazio), è una sorta di disintossicazione naturale dai ritmi cittadini.

Sono tantissime le attività a stretto contatto con la natura e la terra, una riappropriazione di quel che abbiamo sotto i piedi.

Sono numerose le associazioni che organizzano attività di varia natura, è proprio il caso di dire: campi vacanze, agriscuola, agriasilo, laboratori artigianali anche per le famiglie, ludoteche rurale, queste alcune delle soluzioni prospettate dall’associazione “Praticare il futuro” e rivolte ai bambini di tutte le età.

12- 17 anni

Il Campus estivo e sport nella Tuscia, l’obiettivo è una full immersion nella natura con messa alla prova dei partecipanti: imparare le tecniche di sopravvivenza: come accendere il fuoco, cuocere cibi, allestire accampamenti per una notte sotto le stelle, sapersi orientare con il solo aiuto della bussola e delle costellazioni. Non solo, il cavallo è l’unico mezzo di trasporto e compagno di viaggio.

Il Campo Gulliver, sulle Prealpi di Bergamo, è un’esperienza rivolta ai più grandi, ma anche ai bambini dai 7 agli 11 anni. Dormire in una tipica baita, al centro di un bosco ai piedi delle montagne.
Un’esperienza esilarante, soprattutto per gli amanti di Peter e Heidi!

Se c’è un futuro buono deve essere verde, libero, di rispetto verso la natura.


Vedi altri articoli su: Consigli per mamme | Giochi per bambini |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *