Baby Monitor: i migliori modelli e i prezzi

I baby monitor sono un accessorio essenziale per il corredino del neonato e un'ottima idea come regalo per i futuri neo-genitori. Scopriamo i migliori modelli in commercio, con tutte le prestazioni e le novità tech

Baby monitor Avent modello wireless
Baby monitor Avent modello wireless
  • Baby monitor Avent modello wireless
  • Baby monitor Chicco
  • baby Monitor Tommee Tippee
  • Baby monitor Motorola analogico
  • Baby monitor Motorola modello 8
  • Baby monitor Motorola
  • Baby monitor Motorola con videocam
  • Baby monitor Chicco Touch Screen
  • Baby monitor Brevi Digital
  • Modello base baby monitor Brevi
  • Baby Monitor Brevi modello Angelino 7
  • Baby monitor Gigaset base
  • Baby monitor Gigaset video
  • Baby monitor Chicco
  • Baby monitor video Avent
  • La tutina Mimo con tecnologia Intel Edison
  • La tutina Mimo con tecnologia Intel Edison
Il Baby Monitor è un accessorio importante per il corredino del neonato; permette infatti di controllare in tutta sicurezza il bambino mentre dorme, anche da un’altra stanza, mentre la neo-mamma può proseguire le proprie attività in tutta tranquillità. Ma quali sono i migliori modelli in commercio? Quali sono i prezzi e le varianti dalle migliori prestazioni?

Uno dei migliori strumenti per controllare il bebè mentre dorme sia di giorno che di notte è sicuramente tramite le radioline ad alta frequenza, i Baby Monitor. I sistemi più innovativi e  rivoluzionari, novità tech degli ultimissimi anni, hanno un raggio molto più potente e spesso possiedono uno screen che permette di visualizzare il bambino da diversi punti della casa. Questi modelli, dotati di schermo e meccanismi anti-interferenza, sono tra i migliori in commercio. Infatti grazie al display e alle videocamere, le mamme o i papà possono vivere i primi mesi con meno “ansie da risveglio”, continuando ad affrontare le proprie responsabilità domestiche, senza perdere d’occhio il piccolo.

Questi strumenti all’avanguardia monitorano con efficacia il sonno del neonato e ne segnalano il pianto o il risveglio ai genitori, grazie a meccanismi ad alta sensibilità, che captano il respiro e il movimento dei bambini. I baby monitor diventano quindi particolarmente adatti sin dal primo giorno di vita del bambino, quando il bebè dorme ancora per molte ore  in culla. Sul mercato ne esistono tantissimi modelli, firmati da brand leader del settore, e che garantiscono quindi (nel possibile) massima affidabilità e sicurezza. Un’ottima idea per un regalo di Natale 2013 ad amici e parenti prossimi ad affrontare il meraviglioso quanto difficile viaggio di diventare genitori.

I baby Monitor di Gigaset

Tra le migliori linee di Baby Monitor ci sono quelli di Gigaset. Il marchio lancia tre nuovi modelli, per le diverse esigenze dei neo-genitori. Dal modello nella versione base, ovvero Gigaset PA330 (al prezzo di 49,99 euro), dotato di un ampio raggio di azione e di due radioline che possono comunicare fino a 300 metri di distanza, si passa a modelli ancora più avanzati tecnologicamente, come il Gigaset PA530 (prezzo consigliato 79,99 euro).

Questo monitor “sorveglia-bimbo” in particolare, oltre a svolgere la funzione classica, aiuta mamma e papà ad affrontare tutte le tappe diurne della vita del piccolo, grazie ad un timer che suona all’ora della poppata, e poi della pappa. In più vanta  una speciale funzione “ninna nanna”, con ben 9 diverse melodie con volume regolabile a seconda delle esigenze.

L’ultimo modello è invece l’alternativa più completa e avanzata: Gigaset PV830. Questa versione possiede uno schermo qualità audio DECT e camera in 3D, perfetto per ascoltare e vedere il bebè in ogni momento mentre ci si trova in un’altra stanza della casa.

L’ “unità genitori” regala alle neo-mamme e ai neo-papà la possibilità di poter vedere in ogni istante il piccolo, controllando quindi cosa sta facendo, se sta ancora dormendo o se si è svegliato, grazie alla camera 3D dell’ “unità bimbo”, orientabile fino a 90 gradi di inclinazione. Infine è dotato di LED e infrarossi: con questo baby monitor si può osservare  il bimbo anche al buio.

I baby monitor Chicco

Tra i migliori baby monitor Chicco, spiccano due modelli in particolare. Partiamo dal più avanzato, il baby monitor video. La collezione Top Digital Video Baby Monitor vanta un ampio display (3 pollici) touch screen, con un alto numero di funzioni. Queste versioni sono quelle che vanno per la maggiore tra i neo-genitori, proprio per l’alto livello di sicurezza e tempestività nell’avviso del pianto. L’alternativa resta il modello basico, la variante base con le radioline, particolarmente adatto per chi ha già un bambino, o per chi comunque ha un appartamento compatto con la camera del piccolo molto vicina. Si tratta del Baby Monitor Classic Analogico con banda LED, facilmente reperibile in ogni punto vendita Chicco.

I baby monitor Avent

Un altro ottimo brand per gli accessori della prima infanzia è Phillips Avent. I baby monitor Avent sono una soluzione di massima qualità e innovazione tecnologica. Tra i migliori modelli da regalare per il corredino del neonato o da regalarsi a Natale se siete prossimi ad una nascita, rientra sicuramente il Baby Monitor con video digitale. Massima frequenza e cam che mettono in collegamento tutta la casa, è compatibile con 4 videocamere.

I Baby Monitor Brevi

Brevi è un altro dei migliori marchi made in Italy che producono accessori per neonati. Il punto di forza di quest’azienda è certamente la ricca gamma di opzioni che permette al genitore, o a chi per lui, di scegliere il modello secondo le proprie esigenze, che possono variare dal prezzo fino alla prestazione. Il rapporto qualità-prezzo di Brevi, sia parlando dei baby  monitor, che di altri prodotti per la prima infanzia, è uno dei migliori in commercio.

I Baby monitor Brevi variano dal classico con due radioline fino alle varianti con ampio monitor, come Angelino 7, che si caratterizza per lo screen ad alta definizione e per la night vision.

I Baby Monitor Android e iPhone

Il baby monitor Android e il baby monitor iPhone altro non sono che due app sorelle messe a disposizione per i rispettivi devices. Con un clic si può scaricare da Google Play o dai siti ufficiali l’applicazione che permette di collegare in webcam il neonato e attiva un allarme. Può sicuramente essere un aiuto per i genitori, ma professionalmente parlando, non è proprio comparabile con i modelli che vi abbiamo appena descritto.

I baby monitor Motorola

Un’altra possibilità da tenere presente sono la novità assoluta dei baby monitor Motorola. Professionali, dal design futuristico, offrono una gamma di opzioni di controllo del bebè molto varia. Sicuramente queste versioni si distinguono per lo sviluppo più prettamente tecnologico e di altà qualità comunicativa. Tra i best item, vi segnaliamo il Remote Wireless Video Baby Monitor. Dotato di videocamere di ultima generazione con tanto di zoom, questa versione diventa l’ideale anche per i bambini più grandicelli. Se siete infatti in lavanderia o in un’altra stanza della casa, potete posizionare la videocamera nella camera dei giochi e tenere a portata di vista il bimbo in ogni momento.

I baby monitor Tommee Tippee

Continuiamo la nostra rassegna sui migliori modelli di baby monitor con le nostre opinioni con la collezione di Tommee Tippee. Chi è già genitore conoscerà sicuramente questa marca. I baby monitor Tommee Tippee sfruttano la tecnologia digitale DECT; anche per questa versione, quindi, alta prestazione e nessuna interferenza tra unità bimbo e unità genitore. Il particolare di pregio è invece la facile lettura e gestibilità del menu interno e la portata di funzionamento, una tra le più lunghe (300 mt); con avviso di fuori portata per dare la massima tranquillità rilevando ogni suono del bambino.

La tutina con tecnologia Intel Edison

Si tratta dell’ultima frontiera della tecnologia nell’ambito del monitoraggio del bebè: una tutina – Mimo, questo è il suo nome – con integrato un piccolissimo computer – grande come una scheda SD – tramite il quale il bambino può essere costantemente sotto controllo. La tutina comunicherà con i genitori anche tramite un’apposita App Ios o Android le condizioni del piccolo; temperatura, battito e respiro saranno sempre monitorati concedendo ai genitori sonni tranquilli. Per ora questa nuova tecnologia è stata presentata negli Stati Uniti e la tutina Mimo sarà disponibile sul mercato americano a partire dalla prossima estate. Siamo sicuri che le mamme si divideranno tra quelle ansiose di poter provare questa novità assoluta per sentirsi più serene nel lasciare il proprio figlio da solo nella culla e potersi finalmente concedere l’agognato riposo e quelle che invece vedranno in questo nuovo avanzamento tecnologico un pericolo per la salute dei bambini. Non tutte, infatti, saranno felici di utilizzare un apparecchio elettronico con emissione di onde – anche se a bassa intensità – a contatto con il corpo del piccolo. Attendiamo di vederla in Italia più per capire da che parte schierarci.


Vedi altri articoli su: Consigli per mamme | Corredino neonato |

Commenti

  • Ivana

    Io ho provato l’app baby monitor iphone ma non ha funzionato tanto bene allora mi sono informata su altri app che dovrebbero essere meglio. Quella che sto usando ora si chiama Annie Baby Monitor e devo dire che sono molto soddisfatta. Ovviamente forse non sarà così professionale come baby monitor normali ma se uno vuole risparmiare o gli serve qualcosa immediatamente penso che sia una ottima cosa

  • Fra

    anche io ho sentito parlarne molto bene dell’app Annie.. mi sembra che dovrebbe costare quattro euro allora forse la scarico per provarla prima di comprare un baby monitor normale :)))

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *