False mestruazioni caratteristiche ed esperienze

False mestruazioni: caratteristiche ed esperienze

Le false mestruazioni sono un fenomeno molto diffuso che interessa tantissime donne. Scopriamo quali sono i sintomi e come riconoscerle.

Le false mestruazioni sono delle perdite ematiche vaginali che avvengono al di fuori del ciclo mestruale il quale invece si verifica in giorni specifici una volta al mese. Questo fenomeno può dipendere da diversi fattori e in alcuni casi viene confuso con le normali mestruazioni in quanto le perdite sono estremamente simili e i sintomi sono altrettanto gli stessi.

Ed ecco perché per molte donne risulta difficile comprendere quando si tratta di false mestruazioni. Di conseguenza non è semplice stabilire se le false mestruazioni sono legate alla presenza di altre patologie oppure rappresentano semplicemente l’arrivo anticipato del comune ciclo mestruale. Anche in quest’ultimo caso si tratta di un fenomeno piuttosto diffuso.

Esistono dei sintomi o dei disturbi specifici per capire quando si ha a che fare con delle false mestruazioni? Ogni donna avrà sicuramente avuto le false mestruazioni, probabilmente senza rendersene conto proprio perché determinare questo evento non è affatto semplice.

Solitamente si ha a che fare con un fenomeno molto simile a quello originale che si presenta però in modo più lieve e passeggero. Anche questo aspetto può essere utile per comprendere che non si tratta del ciclo mestruale vero e proprio e riuscire a distinguere questa sorta di imitazione.

Le cause possono essere molteplici: dalle esperienze di molte donne è emerso che gli episodi di false mestruazioni si sono presentati con l’assunzione della pillola del giorno dopo oppure con l’arrivo di una gravidanza.

Tuttavia nella maggior parte dei casi le false mestruazioni non sono un fenomeno preoccupante, soprattutto in assenza di altri disturbi o sintomi. Resta comunque necessario essere in grado di riconoscerle per evitare di confonderle con il normale ciclo mestruale.

Quali sono i sintomi delle false mestruazioni?

Ogni donna almeno una volta nella vita si sarà imbattuta nel fenomeno delle false mestruazioni. Solitamente si presentano insieme ai sintomi tipici delle normali mestruazioni ma in realtà si differenziano per dei fattori ben precisi.

Le false mestruazioni appaiono come perdite ematiche che in alcuni casi possono anche essere abbondanti ma la loro durata è nettamente minore rispetto al comune ciclo mestruale.

Anche il colore svolge un ruolo fondamentale e non è da sottovalutare: solitamente il sangue è di colore rosso chiaro tanto che in alcuni casi è addirittura rosato e la consistenza è molto più liquida rispetto al ciclo mestruale originale.

In molte donne questo fenomeno si manifesta senza particolari sintomatologie, mentre in altri casi possono insorgere dei lievi disturbi simili a quelli del comune ciclo mestruale. Solitamente le false mestruazioni non rappresentano alcun campanello d’allarme e non provocano conseguenze. Difatti durano molto poco, difficilmente persistono una volta trascorsi 2 o 3 giorni.

Quali sono i sintomi simili al ciclo mestruale?

Come abbiamo appurato, le sintomatologie legate alle false mestruazioni si presentano con un sanguinamento vaginale in giorni inaspettati, ossia al di fuori del periodo del ciclo mestruale. Per questo motivo tale fenomeno spinge molte donne ad allarmarsi o ad andare in confusione.

In genere le false mestruazioni si manifestano agli inizi di una gravidanza ma possono anche verificarsi in assenza di essa. Dalle esperienze di numerose donne infatti è emerso che le false mestruazioni sono comparse durante la fase iniziale di una gravidanza.

Ad ogni modo il fenomeno può variare da persona a persona: alcune donne hanno lamentato delle lievi perdite di colore rosato senza ulteriori sintomi, altre invece hanno avuto delle perdite ematiche abbondanti per cui è stato necessario sottoporsi ad una visita specialistica al fine di escludere la presenza di eventuali patologie.

Un altro aspetto che differenzia le false mestruazioni dal reale ciclo mestruale è il flusso: solitamente si tratta di un flusso più lieve ma si verificano comunque dei casi in cui anche queste perdite sono abbondanti fino a causare il medesimo dolore che si avverte durante il comune ciclo mestruale.

I disturbi legati alle false mestruazioni possono quindi essere estremamente simili a quelli che si verificano prima dell’arrivo del ciclo mestruale.

Quali sono le cause?

Le false mestruazioni possono essere causate da vari fattori ma occorre sempre considerare che tale fenomeno può verificarsi in modo del tutto differente da donna a donna. È bene quindi tenere presente che anche le cause delle false mestruazioni possono essere state scatenate da condizioni differenti.

Tuttavia le principali cause delle false mestruazioni sono:

Assunzione della pillola del giorno dopo.
Spot da impianto.
Presenza di cisti ovariche.
Alterazioni della funzionalità uterina.
Rischio di aborto.

False mestruazioni in gravidanza

Molte donne hanno avuto le false mestruazioni in gravidanza e questo fenomeno è stato spesso causa di panico e paura. Ma non bisogna preoccuparsi, le false mestruazioni in gravidanza possono manifestarsi tramite abbondanti perdite o piccoli sanguinamenti, soprattutto nel primo mese di gestazione.

Vi sono diversi fattori che possono essere alla base di questo fenomeno che spesso può trarre in inganno molte donne portandole a pensare che si tratti dell’arrivo del normale ciclo mestruale.

In realtà però queste perdite possono essere legate a varie cause. Ad esempio, se vi sono dei residui di mestruazioni ancora presenti nell’utero sarà molto probabile che si verifichi il sanguinamento anomalo. Anche le perdite da impianto possono essere una causa scatenante in quanto il sanguinamento all’inizio di una gravidanza potrebbe essere associato all’impianto dell’embrione. In tali circostanze le false mestruazioni si manifestano in seguito al concepimento e hanno una durata molto breve, oltre che un flusso piuttosto leggero.

Le false mestruazioni in gravidanza non vanno comunque sottovalutate: potrebbero infatti essere una spia che indica la presenza di polipi nell’utero.

Nel caso in cui invece si presentano delle perdite abbondanti, il flusso è forte e il sanguinamento è accompagnato da disturbi intensi come dolore localizzato lungo la zona bassa dell’addome, crampi e perdite scure è fondamentale chiedere un consulto al proprio medico di fiducia per escludere eventuali rischi per il feto.



cibi ad alto contenuto proteico
Vivere bene

5 cibi ad alto contenuto proteico (altro che uova)

Alimenti antiossidanti naturali
Vivere bene

Alimenti antiossidanti naturali, quali sono e i benefici

Fare jogging con il cane
Vivere bene

Fare jogging con il cane: consigli su come fare e dove andare

Cosa succede al tuo corpo quando salti i pasti
Vivere bene

Cosa succede al tuo corpo quando salti i pasti

5 tips per mangiare in modo più sano
Vivere bene

5 tips per mangiare in modo più sano

prova costume
Vivere bene

Perché ci siamo stufate di sentire ancora parlare della “prova costume”

esercizi di stretching
Vivere bene

10 esercizi di stretching per iniziare la giornata

Vivere bene

Rimedi naturali per prevenire le doppie punte