Bandiere blu 2019: le spiagge in Sicilia

Bandiere blu 2019: le spiagge in Sicilia

Nel 2019 sono diverse le spiagge in Sicilia che hanno ottenuto le prestigiose Bandiere Blu: scopriamo quali sono.

Sabbia bianca e acque cristalline: sono tantissime le spiagge in Sicilia che hanno ricevuto il premio Bandiera Blu 2019. Il riconoscimento, assegnato dalla Foundation for Environmental Education (FEE) è stato assegnato a ben sette lidi, mentre l’isola è riuscita ad ottenere anche il suo primissimo approdo turistico.

Bandiere blu 2019: cosa sono

Le Bandiere Blu sono un riconoscimento internazionale, creato nel 1987, in concomitanza con l’Anno Europeo dell’Ambiente. Viene assegnato ogni anno in diversi stati europei ed extraeuropei, con la partecipazione ed il supporto di numerose istituzioni e di due agenzie dell’ONU. Quest’ultime sono l’UNEP (ovvero il Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente) e l’UNWTO (l’Organizzazione Mondiale del Turismo) con cui la FEE ha firmato un trattato di partnership globale.

Il premio viene assegnato alle località balneari che rispettano alcuni rigidi standard, mostrando la loro eccellenza. I criteri presi in considerazione non riguardano solamente la pulizia delle acque, ma anche altri aspetti relativi alla gestione sostenibile di tutto il territorio. L’obiettivo del programma è quello di migliorare la coordinazione locale, spingendola sempre più verso la sostenibilità ambientale.

Bandiere blu 2019: le spiagge premiate in Italia

Nel 2019 sono state ben 385 le spiagge premiate in Italia, mentre gli approdi turistici sono saliti a 72, con 2 new entry rispetto allo scorso anno. In tutto sono 12 le località che hanno conquistato per la prima volta il titolo, mentre 4 l’hanno perso.

In testa alla classifica italiana c’è la Liguria, che nel 2019 ha conquistato ben 33 Bandiere Blu, al secondo posto la Toscana, con 19 spiagge premiate, mentre al terzo si piazza la Campania con 18 riconoscimenti. Non è andata bene alle Marche, che hanno perso 2 bandiere (ma ne hanno guadagnato una nuova) arrivando a 15. Troviamo poi la Sardegna (14 Bandiere Blu), la Puglia (13), la Calabria (11), l’Abruzzo (10), il Lazio (9), il Veneto (8), l’Emilia Romagna (7) e la Sicilia (7). Chiudono la classifica la Basilicata con 5 Bandiere Blu, il Friuli Venezia Giulia (2) e il Molise (1).

Ecco le spiagge più pulite d’Italia.

Bandiere blu 2019: le spiagge premiate in Sicilia

Sono 7 le spiagge premiate con la Bandiera Blu in Sicilia nel 2019, una in più dello scorso anno (perché non approfittare per una vacanza a settembre?).

Oltre a Pozzallo, new entry della classifica con la spiaggia di Raganzino, il titolo è stato confermato per Marina di Ragusa, Santa Teresa di Riva (il lungomare) e la spiaggia Lampare di Tusa sul Tirreno. Nella lista anche la spiaggia Acquacalda di Lipari, alla spiaggia Ciriga di Ispica (il primo tratto) e la spiaggia Lido Fiori Bertolino di Porto Palo di Menfi.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Mondello❤ ?@mytravelmoods #sicily #sicilia #sicilianelcuore #holiday #trip #palermo #mondello

Un post condiviso da Sicilia nel Cuore (@sicilia_nel_cuore) in data:



Isole Chatham destinazione del mondo più lontano dall'Italia
Viaggi

Isole Chatham, il luogo più lontano dall’Italia

Giardini da visitare in inverno, luoghi tutti da scoprire
Viaggi

Giardini da visitare in inverno, luoghi tutti da scoprire

Viaggi in Puglia
Viaggi

“No, non venite in Puglia”, l’account che ti fa venir voglia di visitare la Puglia

Un romantico autunno destinazioni da vivere in coppia
Viaggi

Un romantico autunno: destinazioni da vivere in coppia

Viaggi

Boom di viaggi dog-friendly: istruzioni per l’uso

Viaggi

Albarella: l’isola green immersa nella natura

Vendemmia 2020, le destinazioni perfette per chi ama il vino
Viaggi

Vendemmia 2020, le destinazioni perfette per chi ama il vino

Forest Bathing, cos'è e dove farlo in Italia
Viaggi

Forest bathing, il benessere arriva dagli alberi

Giorgia Linardi: biografia e curriculum dell'attivista
Celebrity

Giorgia Linardi: biografia e curriculum dell’attivista

La biografia e il curriculum di Giorgia Linardi, l’attivista e giurista della Ong Sea Watch.

Leggi di più