Simona Ventura, spavento e corsa all’ospedale: non ha mai mollato…

Simona Ventura, spavento e corsa all’ospedale: non ha mai mollato…
24/05/2022

Simona Ventura finalmente ha potuto tirare un sospiro di sollievo e ha voluto raccontare lo spavento vissuto in questi giorni in ospedale. La conduttrice ha dovuto stare al fianco della madre, che ha rotto il femore per la terza volta in poco tempo: per fortuna tutto si è risolto e ora Simona Ventura ha potuto raccontare tutto. 

Sospiro di sollievo per Simona Ventura. La conduttrice, infatti, ha potuto raccontare solo ora i momenti difficili vissuti in questi giorni, nel quali è dovuta rimanere chiusa all’interno di una stanza di ospedale accanto alla madre. La Ventura ha confessato che la madre ha avuto un incidente circa un mese e mezzo fa, che l’ha portata alla rottura del femore per la terza volta in poco tempo.

Per questo la conduttrice le è stata accanto e, nel momento in cui la donna è tornata a casa, Simona Ventura ha tirato un sospiro di sollievo. Ecco perché, su Instagram, si è mostrata fiduciosa e ha voluto finalmente raccontare lo spavento vissuto.


Leggi anche: Simona Ventura censurata su Instagram: lo sfogo

Simona Ventura: il messaggio per la madre

Progetto senza titolo – 2022-05-24T173704.943

La conduttrice ha pubblicato una foto in cui posa accanto alla mamma, in uno dei primi momenti in cui la signora Anna si è trovata in ospedale, seguita da alcuni video che testimoniano la lenta ripresa, prima con una battuta simpatica ancora nel letto della stanza dove era ricoverata e poi con i primi passi ancora incerti, ma che rassicurano sulle sue condizioni di salute.

Ecco perché Simona Ventura ha voluto esprimere un messaggio che è anche un appello a tutti, affinché si possa stare sempre vicini ai propri genitori:

Ora lo posso dire (e tirare un sospiro di sollievo). Il 1 aprile 2022 (mio compleanno) mia mamma è caduta e le si è rotto il femore (per la terza volta). Al di là dello spavento ieri, dopo più di un mese, è tornata a casa. […] Brava mamma, non hai mollato mai! Ve lo trasmetto perché noi (certo, io compresa) dobbiamo stare vicino ai nostri genitori.