Ballin inaugura il nuovo monomarca a Porto Cervo

Dopo l’apertura dei due brand-store a Milano, Ballin conferma di voler puntare forte sull’Italia con il terzo monomarca in Costa Smeralda

Porto cervo - vetrina

Una tradizione lunga settant’anni fatta di qualità, scrupolosità e maestria artigianale. Una bandiera del Made in Italy di altissima qualità nel mondo. Questo è il marchio di fabbrica del Calzaturificio Ballin, fondato nel 1945 da Giorgio e Guido Ballin ed oggi prestigioso luxury-brand con quartier generale nella storica sede di Fiesso d’Artico, sulla Riviera del Brenta nell’ambito di un distretto artigianale che affonda le radici nei storia stessa del “fare” italiano. E Ballin, da allora fino ad oggi, è sinonimo di produzione manuale, curata nei minimi particolari e rivolta ad un pubblico di altissimo livello. E che è oggi diventata anche una realtà commerciale internazionale di grande rilievo. Una tradizione che continua con l’apertura del ventitreesimo store monomarca nella prestigiosa e suggestiva cornice di Porto Cervo, in Costa Smeralda.

Avanguardia e tradizione

ballin-cristal
Sandalo Cristal
Produzione artigianale, secondo le tradizioni. Ma sempre all’avanguardia in tema di ricerca, di design, di creatività. E’ questo il semplice e allo stesso tempo complesso segreto che si cela dietro al successo commerciale di Ballin.

Un successo che vede nell’estero, sempre pronto a cogliere le eccellenze della qualità italiana, il proprio punto di forza, se è vero che 19 punti vendita monomarca sono ubicati in Russia ed uno in Polonia, realtà che si affiancano ai 200 selezionatissimi multimarca rendendo il marchio veneto una presenza in 35 paesi del mondo.

ballin-nicole-rita
Sandalo basso Nicole e zeppa Rita
Ma è sull’Italia che, oggi, Ballin vuole tornare a puntare, come chiaramente espresso da Gabriella Ballin, direttore commerciale del gruppo. E così. Dopo i due negozi monomarca nati a Milano, uno dei quali nella centralissima location di Via Santo Spirito, nel pieno del Quadrilatero della Moda, ecco il terzo “nato” nella altrettanto attraente e glamour Piazza del Principe di Porto Cervo, uno dei luoghi simbolo dello shopping del lusso internazionale.

Essenziali e ricercati, come il mood dei modelli Ballin, sono gli interni del locale che si estende su una superficie di circa 70 metri quadri, dominata dal bianco e dal metallo: uno stile sorprendente che ha nei giochi di riflesso, di luci e di ombre uno scenario ideale per trasmettere i valori principali che guidano, fin dalla sua fondazione, la produzione del Calzaturificio: italianità, stile e cultura.

Audace e moderno: il Made in Italy secondo Ballin

E naturalmente, le calzature Ballin, vere protagoniste. La nuova collezione primavera-estate 2013 si potrà ammirare nel nuovo punto vendita, una proposta di modelli che trae dall’originalità del direttore creativo Roberto Barina un sicuro appeal stilistico, ispirato quest’anno a paesi e mondi lontani come il Brasile e l’Inghilterra, di cui sono colti lo stile e l’anima attraverso dettagli e finiture su tessuti e pellami sempre di altissima qualità. Una collezione ampia e multiforme che spazia dalla pelle al camoscio, partendo dalle tradizionali colorazioni cuoio e kaki, fino al più ricercato tabacco o a modelli vivacizzati da ardimentosi tacchi, colorazioni metallizzate rame, platino, oro o bronzo, stampe fantasia a colori accesi e aggressivi. Un’atmosfera raffinata ma non “ingessata” che si sposa perfettamente con il contesto in cui nasce: Porto Cervo, il suo incantevole golfo naturale, la sua celeberrima piazzetta e la sua mondanità. A conferma di tutto il fascino e l’appeal del Made in Italy. Che adesso, dopo avere conquistato il mondo, sbarca nuovamente con orgoglio nel nostro Paese.


Vedi altri articoli su: Eventi | Shopping |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *