Resta con me: un’incredibile storia d’amore e resistenza

La vera storia d'amore e resilienza di Tami Oldham, dispersa nel Pacifico per 41 giorni, nel film con Shailene Woodley e Sam Claflin.

Film Resta con me
Resta con me, la storia vera di Tami Oldham al cinema.

Realistico, ansiogeno, drammatico e romantico insieme: l’incredibile storia raccontata da Resta con me, il film con Shailene Woodley e Sam Clafin per la regia di Baltasar Kormákur nelle sale dal 29 agosto, affascina lo spettatore sin dal racconto della nascita della storia d’amore tra i due protagonisti, per poi catturarlo completamente dal momento in cui la lotta per la sopravvivenza della protagonista entra nel vivo.

La pellicola è basata sul romanzo autobiografico di Tami Oldham Ashcraft, che poco più che ventenne ha vissuto un’esperienza tra la vita e la morte: quando ha deciso di partire col fidanzato da Tahiti per la California e la loro barca è stata investita da un uragano nel bel mezzo del Pacifico.

Dopo aver perso i sensi a causa dei venti di 140 nodi e di onde alte come grattacieli, Tami si ritrova alla deriva nell’oceano per 41 giorni, senza mezzi di comunicazione, con pochi viveri, su un’imbarcazione quasi distrutta e con una nuova rotta da inseguire per cercare di tornare verso terra.

Film Resta con me
Resta con me, il poster ufficiale del film.

Il film mostra la violenta lotta per la sopravvivenza di questa giovane navigatrice poco esperta eppure determinata a non abbandonarsi alla fame, allo sconforto, alle allucinazioni che si riveleranno un espediente cinematografico fondamentale per il principale coup de théâtre del film.

Ma Resta con me è anche una storia d’amore, raccontata parallelamente al naufragio, quella di una ragazza inquieta, senza legami né radici, innamoratasi di un giramondo che le trasmette la passione per i viaggi in mare aperto.

Film Resta con me
Shailene Woodley e Sam Claflin in Resta con me.
La protagonista Shailene Woodley – già star di Colpa delle Stelle, della trilogia di Divergent, Insurgent e Allegiant e nominata agli Emmy per il suo ruolo nella miniserie tv Big Little Lies – interpreta Tami Oldham prestando al ruolo tutta la sua fisicità prorompente, la sua energia muscolare, la sua espressività.

Singolare il modo in cui ha accettato l’impegnativo ruolo: nota attivista per i diritti dell’ambiente, è stata contattata dagli sceneggiatori nello stesso giorno in cui è stata arrestata durante le proteste della Giornata del Popolo indigeno contro la costruzione dell’oleodotto Dakota Access Pipeline attraverso il fiume Missouri.

Un mese dopo aver ritrovato la loro e-mail, entusiasta di quella sceneggiatura firmata dai suoi amici hawaiani Aaron e Jordan Kandell, insieme a David Branson Smith, ha accettato di calarsi in questo ruolo che ha richiesto un’enorme preparazione fisica e lo sviluppo di abilità nautiche.

L’attrice è stata aiutata dal regista che è esperto uomo di mare ed era determinato a filmare la maggior parte delle scene dal vero, su una barca a vela in mezzo all’oceano, per restituire al pubblico tutta l’autenticità della storia.

Film Resta con me
Shailene Woodley e Sam Claflin in una scena di Resta con me.

La vera protagonista di questo viaggio incredibile, Tami Oldham, ha visitato il set e incontrato il suo alter ego, dando la sua benedizione alla pellicola che a partire dalla sua vera vicenda in mare (avvenuta 35 anni fa, quando ne aveva solo 23) ha saputo aggiungere un tocco drammaturgico che rappresenterà il vero colpo di scena per lo spettatore a ridosso del finale, trovando un ottimo equilibrio tra l’aspetto documentaristico e quello romanzato che rendono in video tutta la potenza del romanzo omonimo.


Vedi altri articoli su: Celebrity | Spettacoli | Trailer |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *