Il Leone d'oro al photocall / Getty Images

Mostra del Cinema di Venezia: Leone d’oro a “Sacro GRA”

Leone d’oro a “Sacro Gra” di Gianfranco Rosi. Coppa Volpi per la migliore attrice a Elena Cotta. Miglior attore a Themis Panou per “Miss Violence”, che vince il Leone d’argento

Il Leone d’oro torna in Italia. A vincerlo, Sacro GRA di Gianfranco Rosi. Bernardo Bertolucci, presidente di giuria, proclama il vincitore della 70esima edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. E Rosi, visibilmente emozionato, sale sul palco e s’inchina al Maestro. “Solo un cineasta rivoluzionario come lui poteva dare a questo film un premio così grande”. Poi bacia i giurati.

Elena Cotta: Coppa Volpi come migliore attrice / Getty Images
Elena Cotta: Coppa Volpi come migliore attrice / Getty Images
I protagonisti del film, dal nobile all’infermiere al pescatore di anguille, a Venezia non ci sono, e staranno vedendo in tv la cerimonia di premiazione o forse leggeranno domani i titoli sui giornali. Perché loro “spesso neppure sapevano di finire in un film”, e per tre anni gli anno permesso di conoscere una Roma fatta dalle molteplici infinite costellazioni di vite e di incontri. Quelle, anche, del raccordo anulare.

Era da quindici anni – dal 1998 – che un italiano non si aggiudicava il premio più importante della Mostra del Cinema. E in pochi si aspettavano che sarebbe stato un documentario, new entry di quest’anno al Lido, a farlo.

Anche la Coppa Volpi alla migliore attrice protagonista se l’aggiudica un’italiana: la 82enne Elena Cotta, per la sua interpretazione in Via Castellana Bandiera di Emma Dante. Ed ecco qui il video della premiazione: Elena Cotta prima, Gianfranco Rosi poi.

La Coppa Volpi per il migliore attore invece va a Themis Panou, il crudele nonno a capo di una famiglia in cui regnano violenza e pedofilia nel fortissimo Miss Violence. Che si aggiudica anche il Leone d’argento. Per loro emozione ma silenzio. Mentre a parlare è Tsai Ming-Liang, che vince il Gran Premio della giuria per Jiayou. “Un film molto lento, sempre più lento, ringrazio la giuria per essersi fermata ad apprezzare il mio film e il pubblico di Venezia che ha rallentato i passi'”.

Premio speciale della giuria a La moglie del poliziotto, di Philip Groening. E a Philomena, il film di Stephen Frears che fino a qualche ora prima era indicato a molti come il vincitore, va solo il premio per la miglior sceneggiatura.

Migliore opera prima e premio Leone del futuro a White Shadow di Noaz Desh.

E dunque, tributati i giusti omaggi ai vincitori e al Presidente di Giuria Bertolucci, ritirati tutti i premi e fotografate ancora una volta le bellezze del Lido, prima fra tutte la splendida madrina Eva Riccobono, calano i sipari sulla Mostra di Venezia. Noi vi lasciamo con questa photogallery di premiazione e premiati.

Ora a decretare altri vincitori saranno le sale dei cinema. Che per molti dei film che sono passati, si annunciano – giustamente – piene.

Ti potrebbe interessare anche

Celebrity

Joker: tutti gli attori che lo hanno interpretato

Celebrity

Chi è la regista del film su Chiara Ferragni: Elisa Amoruso

Celebrity

Apple Martin: chi è la figlia di Gwyneth Paltrow

Visitare gli Stati Uniti risparmiando: consigli utili
Viaggi

Visitare gli Stati Uniti risparmiando: consigli utili

TV

Chi è Nuela, il cantante di Carote che ha conquistato X Factor 2019

Stampe foto: come approfittare di sconti e spendere meno
Shopping

Stampe foto: come approfittare di sconti e spendere meno

Destinazioni consigliate a Ottobre: Giordania e Messico
Viaggi

Destinazioni consigliate a ottobre: Giordania e Messico

6 profili Instagram da seguire se ami i fiori
Cultura

6 profili Instagram da seguire se ami i fiori

Shopping

Essere alla moda? Conviene!

Con Libero Cashback, il nuovo servizio di Italiaonline, più acquisti e più risparmi. Comodamente da casa tua.

Leggi di più