Il Leone d'oro al photocall / Getty Images
Lifestyle

Mostra del Cinema di Venezia: Leone d’oro a “Sacro GRA”

Leone d’oro a “Sacro Gra” di Gianfranco Rosi. Coppa Volpi per la migliore attrice a Elena Cotta. Miglior attore a Themis Panou per “Miss Violence”, che vince il Leone d’argento

Il Leone d’oro torna in Italia. A vincerlo, Sacro GRA di Gianfranco Rosi. Bernardo Bertolucci, presidente di giuria, proclama il vincitore della 70esima edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. E Rosi, visibilmente emozionato, sale sul palco e s’inchina al Maestro. “Solo un cineasta rivoluzionario come lui poteva dare a questo film un premio così grande”. Poi bacia i giurati.

Elena Cotta: Coppa Volpi come migliore attrice / Getty Images
Elena Cotta: Coppa Volpi come migliore attrice / Getty Images
I protagonisti del film, dal nobile all’infermiere al pescatore di anguille, a Venezia non ci sono, e staranno vedendo in tv la cerimonia di premiazione o forse leggeranno domani i titoli sui giornali. Perché loro “spesso neppure sapevano di finire in un film”, e per tre anni gli anno permesso di conoscere una Roma fatta dalle molteplici infinite costellazioni di vite e di incontri. Quelle, anche, del raccordo anulare.

Era da quindici anni – dal 1998 – che un italiano non si aggiudicava il premio più importante della Mostra del Cinema. E in pochi si aspettavano che sarebbe stato un documentario, new entry di quest’anno al Lido, a farlo.

Anche la Coppa Volpi alla migliore attrice protagonista se l’aggiudica un’italiana: la 82enne Elena Cotta, per la sua interpretazione in Via Castellana Bandiera di Emma Dante. Ed ecco qui il video della premiazione: Elena Cotta prima, Gianfranco Rosi poi.

La Coppa Volpi per il migliore attore invece va a Themis Panou, il crudele nonno a capo di una famiglia in cui regnano violenza e pedofilia nel fortissimo Miss Violence. Che si aggiudica anche il Leone d’argento. Per loro emozione ma silenzio. Mentre a parlare è Tsai Ming-Liang, che vince il Gran Premio della giuria per Jiayou. “Un film molto lento, sempre più lento, ringrazio la giuria per essersi fermata ad apprezzare il mio film e il pubblico di Venezia che ha rallentato i passi'”.

Premio speciale della giuria a La moglie del poliziotto, di Philip Groening. E a Philomena, il film di Stephen Frears che fino a qualche ora prima era indicato a molti come il vincitore, va solo il premio per la miglior sceneggiatura.

Migliore opera prima e premio Leone del futuro a White Shadow di Noaz Desh.

E dunque, tributati i giusti omaggi ai vincitori e al Presidente di Giuria Bertolucci, ritirati tutti i premi e fotografate ancora una volta le bellezze del Lido, prima fra tutte la splendida madrina Eva Riccobono, calano i sipari sulla Mostra di Venezia. Noi vi lasciamo con questa photogallery di premiazione e premiati.

Ora a decretare altri vincitori saranno le sale dei cinema. Che per molti dei film che sono passati, si annunciano – giustamente – piene.



Celebrity

Aurora Ramazzotti attacca (di nuovo) Leonardo Maini Barbieri

Celebrity

Alessia Marcuzzi: auguri al marito in isolamento

Celebrity

Aiello arrestato? Lo scherzo finito male

TV

Giulia Salemi: furiosa con la naufraga Valentina Persia

Celebrity

Tommaso Zorzi si sfoga: stanco di essere single

Celebrity

Diletta Leotta e Can Yaman in crisi: perché?

Lifestyle

Scontro tra Selvaggia Lucarelli e Mario Biondi

Cosa si festeggia il 1 maggio
Attualità

Cosa si festeggia il 1 maggio

Mara Venier in crisi: colpa di Nicola?
Celebrity

Mara Venier in crisi: colpa di Nicola?

Nicola Carraro, marito di Mara Venier è da alcune settimane lontano da casa per impegni lavorativi. Ieri la conduttrice di Domenica In pubblica un post romantico in cui rivela al marito di sentire la sua mancanza.

Leggi di più