Mini maratona per ambiente e solidarietà

All'alpe di Siusi, in provincia di Bolzano, il 5 luglio si tiene la mezza maratona certificata Green Event, documentazione della Provincia Autonoma di Bolzano che conferma l'impegno nella sostenibilità ambientale da parte del comitato organizzatore

Mezza maratona correre all'Alpe di Siusi
Mezza Maratona dell'Alpe di Siusi

E’ arrivata l’estate e con lei non solo sport acquatici ma anche la possibilità di godere della bellezza dei paesaggi montani coniugandoli con la disciplina sportiva della corsa. Dalle parti di Bolzano, precisamente all’Alpe di Siusi, ormai da tre anni viene proposta una mezza maratona speciale di 21 chilometri e 601 metri di dislivello, che si differenzia dalle altre per il suo approccio ambientale e sostenibile.

Mezza maratona sostenibile? Ecco come

Gli organizzatori della mezza maratona dell’Alpe di Siusi si impegnano che la gestione stessa dell’iniziativa impatti il meno possibile sull’ecosistema naturale locale, curando con attenzione la raccolta differenziata dei rifiuti durante la gara, gestendo in maniera efficiente l’uso dell’energia elettrica e acqua, fornendo punti di ristoro con cibi a chilometro zero e organizzando la logistica con veicoli ecologici. La gara anche quest’anno ha già raggiunto il limite massimo di partecipanti con molto anticipo, ma è possibile assistere alla competizione che si svolge nel cuore delle Dolomiti offrendo a corridori e pubblico panorami mozzafiato.

La Vip Run e progetto di formazione in Kenya

La mezza maratona dell’Alpe di Siusi sostiene anche un progetto di formazione delle donne in Kenya, con la costruzione del centro multifunzionale a Meru Mount kenya. Il progetto viene sostenuto con la “Vip Run”, una maratona vip parallela a quella principale che prevede la partecipazione di personalità di spicco dell’Alto Adige che riceveranno una sponsorizzazione di un chilometro a testa. Per ogni chilometro macinato dal vip gli sponsor doneranno 500 euro a sostegno del progetto. Il resto degli introiti sono destinati ai”medici dell’Alto Adige per il mondo”. Tra gli atleti in gara anche maratoneti del kenya di fama internazionale.

La mezza maratona nel 2014 è stata premiata ai “Green Events Austria gala” con un riconoscimento speciale per la categoria eventi sportivi che hanno saputo distinguersi per la sostenibilità dell’organizzazione e delle cause sposate.

Tra le donne di successo di questa iniziativa sportiva nella scorsa edizione: Petra Pircher del team Rennerclub Vinschagu con il tempo finale di 1:37’:22’’.3 che ha sconfitto la concorrenza di Simonetta Menestrina giunta al secondo posto con il tempo di 1:39’:01’’.6 mentre al terzo posto si è classificata Elisa Adorini. Maggiori info qui.


Vedi altri articoli su: Eventi | Sport Femminili |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *