Meteo di fine agosto/inizio settembre: rapida perturbazione fra martedì e mercoledì

Un fronte di aria instabile proveniente dall'Atlantico porterà qualche pioggia e temporali sul centro-nord a metà settimana. Da giovedì, però, tornerà il bel tempo.

Meteo della settimana dal 29 agosto al 2 settembre

Dopo un lungo periodo di bassa pressione e conseguente tempo stabile e soleggiato, una prima perturbazione atlantica, dal sapore più autunnale, attraverserà la nostra penisola in questo ultimo scorcio del mese di agosto che si chiude proprio alla metà della settimana entrante.

Si tratterà, però, di una situazione che, sebbene piuttosto intensa dal punto di vista della quantità di pioggia prevista e della entità dei temporali che potrebbero verificarsi, si rivelerà passeggera, interessando solo martedì le regioni del nord e mercoledì quelle del centro, per poi dileguarsi in modo pressochè definitivo con i primi giorni di settembre.

Una parentesi di fresco, insomma, in questo periodo piuttosto caldo, che contribuirà naturalmente ad un sensibile abbassamento delle temperature che solo parzialmente torneranno sui livelli dell’ultimo week-end anche successivamente alla perturbazione. Faranno salvo a quanto detto le regioni del sud che conosceranno una settimana di sole ininterrotto…

meteo tendenze

Scendiamo come di consueto nel dettaglio per quanto riguarda la prossima settimana. Lunedì 29 agosto ancora assai poco da segnalare, dato che il bel tempo sarà ancora decisamente prevalente. Solo qualche precipitazione pomeridiana sulle Alpi potrebbe derogare alla situazione generale, prodromo della perturbazione che nella notte arriverà sull’Italia settentrionale portando con se quelle piogge e quei temporali che non si vedevano un po’ sul nostro paese e che caratterizzaranno in particolare la giornata di martedì 30.

Il fronte atlantico renderà particolarmente instabile il clima fin dal mattino su Piemonte, Lombardia e Venezie, amplierà la sua influenza verso metà giornata su Liguria ed Emilia e sconfinerà abbondantemente nel pomeriggio anche in Toscana, Marche e Umbria. Temporali e piogge intense, con qualche rischio di nubifragio, saranno le caratteristiche principali del ciclone atlantico. Non è certo inutile sottolineare che in serata e durante la notte anche le zone colpite dal recente terremoto potrebbero essere interessate da qualche rovescio anche intenso.

Mercoledì 31, ultimo giorno di agosto, la situazione sul nord sarà decisamente in miglioramento, fatto salvo per le zone alpine di Piemonte e Valle d’Aosta che conosceranno ancora qualche strascico di pioggia. Il maltempo sarà più concentrato sul centro ed in particolare sulla dorsale appenninica dove potrebbe raggiungere anche l’interno della Campania ed il nord di Lucania e Calabria. Continua il bel tempo, invece, sulle coste e sulle isole.

Già giovedì 1 settembre la pioggia sarà sostanzialmente un ricordo su tutta la Penisola. La perturbazione infatti avrà già proseguito la sua corsa verso il centro del Mediterraneo lasciando libero lo Stivale che conoscerà una nuova giornata di pieno sole e temperature in graduale rialzo. Qualche rovescio isolato potrebbe verificarsi solo sui rilievi, in particolare sulle Prealpi venete e sulla Calabria. Infine venerdì 2 vedrà ristabilita completamente il primato della bassa pressione: sole e cieli tersi ovunque con probabilità estremamente basse di precipitazioni solo in alcune zone del Veneto e del Friuli.

Meteo del week-end 27-28 agosto

L’estate sta finendo… Così cantavano i Righeira qualche – e forse più di qualche – anno fa. Ed anche in questo 2016 la “facile” profezia del duo canoro popolare negli anni ’80 immancabilmente si realizza. L’ultimo week-end di agosto è ormai alle porte e, ancora una volta, ci regala una due giorni caratterizzata principalmente dall’ampio soleggiamento e dalla temperatura estiva che viene assicurata al nostro Paese dalla stabile area di anticiclone di origine africana che staziona sui nostri cieli in questo periodo.

Un bel tempo per il quale, tuttavia, è difficile festeggiare in una Italia ferita profondamente dal terribile terremoto che ha colpito nel nostre regioni centrali, spazzando via paesi interi. Nella nostra più che mai beneamata Penisola, la solidarietà e la vicinanza alle popolazioni colpite è quantomeno aiutata – per quel che è possibile – dal clima che allevia un po’ la sofferenza ed aiuta i soccorritori. E’ questa forse la notizia più importante della settimana.

meteo tendenze

Breve e coinciso più che mai sarà oggi il nostro approfondimento sul tempo di sabato 27 e domenica 28 agosto: tutto il territorio dell’Italia sarà sotto un ampio ed ininterrotto soleggiamento praticamente senza alcuna eccezione. Non sono previsti rovesci di alcun tipo lungo tutto lo Stivale e la situazione dovrebbe mantenersi tale senza particolari differenza anche per la prima parte della nuova settimana.

 

Meteo della settimana dal 22 al 26 agosto

Piacevole, mai eccessivo, stabile. Occorre dire che questo mese di agosto dell’anno bisestile 2016 è stato tutt’altro che funesto: anzi, lo si potrebbe definire “gentile” nel suo “caldo ma non troppo” e nel suo clima spesso conciliante e moderato che ci ha regalato.

La settimana che ci apprestiamo a vivere, l’ultima appartenente per intero al mese vacanziero per eccellenza, non derogherà a questa tendenza generale conoscendo, anzi, un ulteriore consolidamento del bel tempo dalla metà della settimana in avanti. Un vasto anticiclone africano porterà infatti sulla nostra penisola i suoi benefici influssi garantendo, se ce ne fosse stato bisogno, una ulteriore stabilizzazione della situazione climatica ed un leggero aumento delle temperature che però non si discosteranno mai particolarmente dei trenta gradi, regalando un sole caldo ma piacevole. Insomma, l’ambiente ideale per godersi l’ultimo scorcio di estate…

meteo tendenze

Poco o pochissimo da segnalare, dunque, nel corso della settimana se non un bel tempo costante su tutte le regioni ed una bassissima – per non dire nulla – probabilità di pioggia ovunque. Se proprio dobbiamo segnalare qualche deroga al delineato quadro generale, potremmo dire che nel pomeriggio di mercoledì 24 qualche occasionale piovasco si potrebbe verificare al sud e sulla Sicilia, in particolare sulle aree di Reggio Calabria e Messina: si tratta comunque di fenomeni di relativa importanza e destinati ad estinguersi in fretta.

Giovedì 25 da segnalare solo i venti che, in taluni casi, potrebbero battere sulle coste con una intensità aumentata rispetto ai giorni precedenti, in particolare sul basso Adriatico e sullo Jonio, e qualche isolato piovasco possibile sugli Appennini Centrali. Residui di pioggia che scompariranno totalmente venerdì 26 per lasciare spazio ad una giornata di totale sole, cieli tersi e temperature in leggero rialzo. Una tendenza che si confermerà anche per il fine settimana.

Meteo della settimana 8-14 agosto e di Ferragosto

Piacevolmente estivo, con cieli tersi e sole prevalente ma con la quasi completa assenza di calura e afa. Il clima di questo scorcio finale d’estate che ci accompagna nel mese di agosto, sembra essere decisamente propizio e, paradossalmente, sembra esserlo sia per chi sta passando in qualche zona dello Stivale il proprio meritato periodo di ferie, sia per chi per un motivo o per l’altro sta passando questi giorni a casa o nelle grandi città.

Continua infatti una tendenza ormai consolidata in questa estate 2016 e che ha conosciuto poche eccezioni: uno “strato” di aria più fresca e leggermente instabile provvede infatti a mitigare il caldo mantenendolo su livelli poco distanti dai trenta gradi senza eccessi e senza afa. Questo quadro generale reggerà senza grossi scossoni fino a Ferragosto – la giornata estiva-festiva per eccellenza – e permetterà a tutti di godersi le bellezze del nostro meraviglioso Paese, ovunque ci si trovi.

meteo tendenze

Scendendo nei consueti dettagli legati alle singole giornate, non possiamo che registrare il passaggio sulla nostra Penisola, nella prima parte della settimana – fra lunedì 8 e giovedì 11 – della corrente di aria più fresca ed instabile di provenienza atlantica che contribuirà in prima persona a mantenere “gradevole” il tempo di questo periodo.

Se fra lunedì notte e martedì ha attraversato soprattutto le zone del nord muovendosi in traiettoria nord ovest-sud-est, da mercoledì 10 essa sarà principalmente sulle regioni del centro e sulle Venezie: nelle coste dell’Alto adriatico, su Emilia Romagna, Toscana, Umbria e Marche il tempo non mancheranno piogge e temporali che “interromperanno” il tranquillo protrarsi della giornata e porteranno un calo delle temperature. Il nord, pur essendo ormai “libero” dalla pioggia continuerà a beneficiare del “fresco residuo” conoscendo ancora un clima fresco con temperature leggermente sotto la norma per il periodo. Al sud continuerà invece il bel tempo senza se e senza ma con ampi ed ininterrotti soleggiamenti su tutte le regioni.

Giovedì 11 la zona maggiormente instabile sarà “spostata” sul basso adriatico interessando soprattutto la Puglia, gli Abruzzi e la Lucania. In queste zone, ed in conseguenza anche sulle restanti regioni del sud benché non direttamente interessate dalla mini-perturbazione, le temperature saranno in leggero calo. Soleggiato o poco nuvoloso nel resto dell’Italia.

Ed eccoci a venerdì 12, giorno nel quale la zona instabile avrà lasciato definitivamente l’Italia per continuare la sua corsa nel Mediterraneo. Sole e bel tempo ovunque con temperature comunque stazionarie e mai eccessivamente calde. Attenzione ai venti che, specie sull’Adriatico ma anche sul Tirreno, saranno più sostenuti rispetto ai giorni precedenti.

Il week-end di sabato 13 e domenica 14 agosto sarà all’insegna del “tutto sole”. Pochissime le nuvole in vista su tutta la Penisola, assenza totale di ogni precipitazione e temperatura in risalita con punte di 32/33 gradi soprattutto nelle zone interne del centro Italia. Infine eccoci a Ferragosto, che quest0anno cade di lunedì: la giornata sarà perfetta per la tradizionale grigliata, per essere trascorsa su una spiaggia o per una splendida passeggiata in montagna: il tempo infatti sarà letteralmente “perfetto” ovunque, senza una nuvola, né troppo caldo. Buon Ferragosto a tutti!

 

Meteo della settimana dal 2 al 7 agosto

meteo
Meteo mercoledì-giovedì.

Il mese di agosto, quello vacanziero per eccellenza. Il mese in cui l’Italia che lavora si ferma e si prende il meritato riposo.

È vero che ormai da qualche tempo questa ormai consolidata pratica è sempre più disattesa – sempre più gente differenzia i propri periodi di ferie e finisce per lavorare ad agosto rimanendo nelle grandi città – ma in ogni caso l’ottavo mese dell’anno nell’immaginario collettivo resta quello dominato dall’idea della vacanza, del mare, della spiaggia e del riposo. Almeno per chi può…

Ecco perché il bel tempo e la temperatura tipicamente estiva non possono che essere i benvenuti in questo periodo dell’anno. Ma attenzione, la settimana – la prima del mese – ci riserva una sorpresa per il suo finire: una repentina perturbazione proveniente dal centro del continente porterà infatti una fase di instabilità con piogge e temporali diffusi ed un abbassamento delle temperature che sarà gradito o sgradito a seconda di dove ci si trova e di che cosa si sta facendo…

meteo tendenze
meteo
Meteo inizio agosto 2016.

Eccoci in agosto, dunque ed anche nel consueto approfondimento sulla tendenza metereologica della settimana.

Martedì 2 è giornata di prevalente bel tempo e di clima decisamente estivo, senza picchi “fuori dalla norma” ed essenzialmente in linea con le medie stagionali consuete. Come nei giorni scorsi qualche eccezione potrà manifestarsi soprattutto sotto forma di temporali, specie sull’arco alpino e sulle Prealpi e, nel pomeriggio, in maniera più isolata sull’Appennino laziale-campano e sulla Calabria. Temperature massime ovunque piacevolmente stazionarie intorno ai 30 gradi.

Per il resto, poco o nulla da segnalare non solo per martedì, ma anche per mercoledì 3, quando la situazione resterà praticamente invariata fatto salvo un leggero aumento delle temperature in quasi tutte le regioni. Tempo stabile e soleggiato anche giovedì 4 con i cieli del centro-sud che non vedranno in lontananza nemmeno una nuvola per tutta la giornata. I consueti rovesci sulle Alpi, tuttavia, costituiranno la “premessa” per l’arrivo della perturbazione che già a sera sarà sui nostri confini in direzione sud-est e che modificherà sostanzialmente la situazione nella giornata di venerdì 5.

Il suo passaggio sarà rapido su tutta l’Italia: nella prima mattinata sarà sul Piemonte e sulla Liguria, arrivando presto a coprire tutto il nord, la Toscana e L’Emilia e, verso mezzogiorno, anche la maggior parte delle regioni del centro fino alle porte della Campania. Saranno risparmiati solo il sud e le isole maggiori che continueranno a godere del sole. Piogge intense e temporali anche violenti saranno il “marchio di fabbrica” del ciclone atlantico che procederà rapidamente verso la Grecia. Già nel pomeriggio il nord-ovest conoscerà infatti un netto miglioramento della situazione con ampie schiarite, mentre nella notte fra venerdì e sabato l'”epicentro” della perturbazione sarà posizionato soprattutto sulla costa adriatica. Nel week-end il maltempo arriverà anche al sud dove resterà almeno fino a domenica.


Vedi altri articoli su: Meteo |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *