Le regole del delitto perfetto, la nuova serie di Shonda Rhimes

Non c'è due senza tre. Dopo Grey's Anatomy e Scandal, la regina della tv americana torna con 'Le regole del delitto perfetto'. Un thriller in piena regola con un’altra protagonista di colore, Viola Davis.

Il cast della serie con Shonda Rhimes
Il cast della serie con Shonda Rhimes
  • Il cast della serie con Shonda Rhimes
  • Viola Devis sul red carpet dei Golden Globes
  • Grey's anatomy
  • La Devis nei panni della professoressa Annalise Keating
  • L'autrice di molte serie tv di successo, Shonda Rhimes
  • Scandal

Nessuna delle candidature principali per gli Oscar è andata a un artista di colore, sebbene Selma, sulla segregazione razziale nell’America degli anni Sessanta, sia nella categoria del Miglior film. Al contrario sul piccolo schermo stanno facendo furore serie con protagoniste donne in carriere di colore. Tra le ultime in ordine di tempo sbarcate in Italia, su Fox, c’è Le regole del delitto perfetto che vede protagonista Viola Davis. Nella serie, prodotta da Abc e distribuita da Disney Media Distribution interpreta una professoressa di legge e avvocato della difesa combattiva e imprevedibile.

“Annalise Keating è una donna molto diversa da me – dice l’attrice – è una provocatrice, le piace stuzzicare i suoi studenti per spronarli a uscire dagli schemi della solita vecchia, noiosa giurisprudenza ma, al tempo stesso, non esita a manipolarli per i suoi scopi, se necessario. Io ho 49 anni, la pelle molto scura e la voce profonda. Insomma, anche fisicamente calzavo a pennello la sua personalità”. Fino ad oggi l’attrice poteva contare su una carriera fatta solo di ruoli minori: nel film Il Dubbio aveva una sola scena e per quell’unico, ottimo, monologo ottenne una candidatura agli Oscar, candidatura che poi bissò due anni dopo, con The Help. Ora finalmente il piccolo schermo le offre l’opportunità di essere protagonista: “Quando mi è stato proposto questo lavoro ho avuto paura. Tutte le mie certezze sono venute meno. Ero convinta che la mia carriera sarebbe stata costellata di piccoli ruoli, tre o quattro scene in un film, abbastanza per ottenere un insignificante stipendio e poi essere di nuovo affamata, in cerca del mio prossimo ruolo. Stanno cambiando le cose? Non lo so. Quello che so è che Hollywood non ha mai trattato troppo bene le attrici di colore”.

Altra serie di successo è Scandal, che ha come protagonista la spregiudicata portavoce politica Kerry Washington: arrivata alla sua quarta stagione, con protagonisti afroamericani, fa pensare che non si tratti di un’eccezione e che è vero, la televisione racconta ottime storie e dipinge anche meglio del cinema quella diversità culturale e sociale che è rappresentazione della vita e della società di oggi.

Nelle due serie c’è l’inconfondibile tocco di Shonda Rhimes, conosciuta ai più grazie a Grey’s Anatomy, che attraverso un mix di drama, mistero, thriller e scandali a sfondo sessuale, mette al centro delle vicende narrate un carismatico personaggio femminile. Con i 15 episodi di questa prima stagione, i fan italiani di Meredith Grey e Olivia Pope, verranno sicuramente conquistati dal macabro fascino di Annalise Keating. Viola Davis ha ricevuto per questa interpretazione una candidatura ai Golden Globe 2015, ed ha recentemente vinto un Sag Awards come miglior attrice protagonista in un drama. La serie ha esordito negli Stati Uniti tenendo incollati allo schermo ben 14 milioni di telespettatori: il suo debutto è stato il più visto di tutto il 2014.


Vedi altri articoli su: Spettacoli |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *