Le 10 più belle canzoni d’amore di sempre

Amore è arte, musica, emozione. Scegliere le più belle canzoni di sempre? Arduo ed un po’ presuntuoso, ma noi ci proviamo.

Una classifica delle canzoni d'amore più belle di sempre.
Una classifica delle canzoni d'amore più belle di sempre selezionate per voi.

L’amore, da che mondo è mondo, è uno dei motori principali dell’arte, qualunque tipo di arte, musica compresa. L’ispirazione di un artista legata ad un amore – vissuto, sperato o anche perduto – è indiscutibilmente una delle più profonde, forti ed emozionalmente espressive di tutte. Da qui la sterminata produzione delle canzoni d’amore. E da qui anche l’origine della nostra mission impossible. Ma tant’è: facendo leva sui nostri gusti personali, sulle nostre inclinazioni e anche sulla nostra conoscenza, proponiamo questa selezione, ben sapendo che è di parte, incompleta e criticabile finché volete.

Il nostro obiettivo? Far cimentare anche voi in questa impresa.

Ecco dunque la NOSTRA risposta alla fondamentale domanda: quali sono le più belle canzoni d’amore di tutti i tempi?

10° posto: Unchained Melody – Rightouse Brothers

Sarà il ricordo un po’ malinconico di Patrick Swayze, ma scavando nei ricordi si fatica a  trovare qualcosa di più struggente dell’amore impossibile fra Sam e Molly-Demi Moore. E la colonna sonora che lo accompagna non è da meno…

9° posto: Buonanotte Fiorellino – Francesco De Gregori

Nello scegliere dieci canzoni d’amore “nel mondo” una logica possibile è quella di alternare pezzi italiani e stranieri. E, sulla musica nostrana, fidarsi dei “mostri sacri”, ovvero dei più grandi interpreti della nostra canzone. Uno è certamente Francesco De Gregori. Buonanotte Fiorellino (da Rimmel, 1975) è forse la sua più struggente canzone d’amore, al di là della circostanza -mentita dall’autore – che sia dedicata ad una sua compagna morta in un incidente. Ispirata ad un pezzo di Bob Dylan, resta una delle più belle Canzoni d’amore italiane…

8° posto: I Will Always Love You – Whitney Houston (Dolly Parton)

Continuando nella “regola dell’alternanza” ecco un altro colosso della canzone d’amore internazionale: la grande Withney Houston. I Will Always Love You è forse la sua più celebre canzone, che non può non evocare The Bodyguard, il film del 1992 che racconta la struggente love story tra una star e la sua guardia del corpo (il bello Kevin Kistner, non ancora ridotto a fare la pubblicità al tonno).

P.S Non tutti forse sanno che quella canzone non era che una cover: la versione originale era infatti stata lanciata della cantautrice americana Dolly Parton nel 1974…

7° posto: All You Need is Love – Beatles

La premessa è sempre la stessa: nella scelta si deve per necessità puntare sui più grandi artisti di sempre. E quindi non possono mancare i Beatles, che nella loro leggendaria produzione – spaziando dallo psichedelico allo shake – hanno più volte toccato anche il tema dell’amore. Fra i loro pezzi vince All You Need is Love, da Magical Mistery Tour del 1967. Un pezzo scritto da John Lennon e che è a tutti gli effetti una pietra miliare della storia della musica…

6° posto: A Te – Jovanotti

Come non citare Jovanotti, da anni il numero uno in Italia per i testi delle sue canzoni, sempre sorprendenti, mai banali, spesso profondi?! Se poi ci metti una melodia come quella di A Te, non puoi non che ottenere una delle più belle canzoni italiane di sempre. L’amore, ovviamente, ne è al centro…

5° posto: My Heart Will Go On – Celine Dion

Ok, in parte è una scelta condizionata dal cinema. D’altronde, in fatto di storie d’amore, quella raccontata in Titanic fra Jack-Leonardo di Caprio e Rose-Kate Winslet non ha molti eguali. Ecco perché la colonna sonora di Celine Dion non può non essere in questa classifica…

4° posto: Wish You Were Here – Pink Floyd

Ai piedi del podio, rimaniamo all’estero: i Pink Floyd non moto noti per le canzoni d’amore. Anzi, in genere trattano temi duri e provocatori come la guerra, il potere o la follia. Eppure “Vorrei che tu fossi qui” è in meravigliosa controtendenza. Sentito mai qualcosa di più struggente?

3° posto: Io vorrei… non vorrei… ma se vuoi – Lucio Battisti

Abbiamo detto che avremmo scelto i più grandi: e il più grande di tutti è Lucio Battisti. Avanti anni luce rispetto alla musica del suo tempo, mai banale, mai prevedibile. Fra tutti i suoi splendidi pezzi d’amore, uno dei più grandi capolavori appartiene alla coppia Mogol-Battisti, datato 1972 e contenuto nell’album Il mio canto libero: Io vorrei… non vorrei… ma se vuoi.

2° posto: Love Me Tender – Elvis Presley

Siamo ai vertici. Il top del top. C’è forse un artista-mito al pari di Elvis Presley? Forse no… E fra la sua sterminata produzione di canzoni d’amore, la più struggente è forse Love Me Tender. Per capire che cosa sia stato questo brano nella storia della musica bastano brevi accenni alla sua storia. Scritta da Presley con Ken Darby e ispirata ad una ballata americana dell’epoca della Guerra di Secessione, Love Me Tender fu cantata per la prima volta dal “Re” durante uno show televisivo il 9 settembre 1956, un mese prima dell’uscita prevista del disco. Il giorno dopo la RCA ricevette un milione di prenotazioni che rese la canzone disco d’oro ancora prima di uscire…

1° posto: La Mente Torna – Mina

Mina: non c’è altro da aggiungere. “La” voce. Unica, inimitabile ed inimitata. Mina ha cantato l’amore come nessuna altra ha saputo fare, inanellando una serie di pezzi che da soli potrebbero occupare l’intera classifica. Fra tutte le canzoni dei 115 album pubblicati, scegliamo La Mente Torna, brano del 1971 compreso nel ’73 nell’album Del mio meglio n°2. È un pezzo scritto da Mogol e Battisti. Serve altro per giustificare il primo posto?

 


Vedi altri articoli su: Spettacoli |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *