La mostra Life a Roma. Vedere il mondo, dal 1936

"Life": immagini e istantanee che hanno testimoniato la storia e la cultura del Novecento. In mostra a Roma fino al 4 agosto

La locandina della mostra
La locandina della mostra "Life. I grandi fotografi"
  • La locandina della mostra
  • Lo sbarco in Normandia documentato da Robert Capa per
  • La divina Hepburn fotografata da Eisenstaedt per
  • Eppridge: Kennedy a terra dopo l'attentato / @ Life-Getty images
  • I Beatles in piscina! Foto di John Loengard / @ Life-Getty images
  • Forse la foto più famosa di Robert Capa: miliziano ucciso, guerra civile spagnola / @ Life-Getty images
  • Marilyn su
  • Vj Day a Times Square, foto di Alfred Eisenstaedt / @ Life-Getty images
  • Loengard: primo piano delle ruvide labbra di Louis Armstrong. / @ Life-Getty images
  • La copertina del primo numero di Life / @Life
Life: un vero mito della fotografia internazionale. In mostra a Roma con termine il 4 agosto, all’AuditoriumExpo del Parco della Musica: un’occasione che ogni buon fotoamatore non può perdersi – e che vale la pena di una visita anche per i semplici curiosi. La retrospettiva si chiama Life. I grandi Fotografi, ed è un’ottima occasione per fermarsi davanti ad alcuni tra gli autori e le fotografie più note del nostro secolo dal 1936, anno della fondazione.

Life: dal 1936, ovunque

Gli anni Trenta, con la grande depressione; gli anni Quaranta, funestati dalla seconda guerra mondiale, lo scenario postbellico degli anni Cinquanta, il Vietnam e i movimenti civili, fino a Hollywood e alle prime vere rockstar, alla guerra fredda, all’undici settembre e oltre.

Tra le immagini più celebri, il bacio tra un marinaio e un’infermiera per festeggiare la fine della guerra di Alfred Eisentaedt (V–J day in Times Square, 15 agosto 1945) e quelle che testimoniano l’obbrobrio della guerra per mano di Robert Capa in prima fila persino durante lo sbarco in Normandia: D-Day, Omaha Beach (1944) e nel tanto discusso ritratto di un miliziano colpito da un proiettile durante la guerra civile spagnola (1937), o quella di Bill Eppridge dell’attentato a Kennedy (1968).

Ma anche allegri – oggi nostalgici – momenti durante un tour dei Beatles, coi fab four a sguazzare in piscina in un momento di pausa durante il loro primo viaggio in America (1964), o il primo piano di Louis Armstrong così perfetto che sembra di sentirne la voce roca (1965) – entrambi scatti di John Loengard – e dive come Marylin e la Hepburn.

Vedere la vita, vedere il mondo

Insomma, un racconto della storia presente e recente con un occhio che all’epoca era pressoché nuovo. Quello privilegiato dei fotografi, per avere una nuova prospettiva da cui guardare e alla luce di cui riflettere sull’attualità. E se il fotogiornalismo è diventato parte integrante dell’informazione – della nostra percezione del mondo, a dirla tutta – è anche merito di Henry Luce, fondatore di Life. Non a caso il primo numero recitava: vedere la vita, vedere il mondo.

La mostra

La mostra romana, una produzione della Fondazione Musica per Roma e della Fondazione Forma per la Fotografia, in collaborazione con Life, propone circa 150 tra le più famose fotografie di Life ed è accompagnata da un catalogo, edito da Contrasto, che racconta anche la storia di chi ha reso celebre la rivista: fotografi di fama mondiale, tra i più grandi di sempre, di cui riporta profili biografici e immagini: da Eisenstaedt a Mydans, da Parks a Bourke-White, da Robert Capa a Morse e McNally.

Info:

Life. I grandi fotografi. Auditorium Parco della Musica – viale Pietro De Coubertin 30, Roma

Date e orari: fino al 4 agosto 2013. Dal lunedì al giovedì 14.30-20.30; venerdì 14.30-23; sabato 11-23; domenica 11-20.30. Biglietti: 8 euro; ridotto 7 euro; ridotto Parco della Musica Card 6 euro; ridotto gruppi scolastici 4 euro; gratuito per disabili e invalidi. Info: 06 802.41.281, biglietteria 892982, www.auditorium.com


Vedi altri articoli su: Cultura | Eventi |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *