Expo Women’s Week: due settimane di Expo al femminile

Un evento nell’evento che fino al 10 luglio proporrà incontri, spettacoli ed eventi all’insegna delle donne e del loro contributo fondamentale al lavoro intorno ai temi portanti di Expo.

Con una definizione poetica e dolce le donne sono spesso definite “l’atra metà del cielo”. Ma, molto più concretamente, per la loro capacità di incidere sulla realtà, per le loro doti creative, la loro intuizione, la loro importanza nell’esistenza stessa del tessuto sociale e della convivenza umana, sarebbe più opportuno dire che siano “l’altra metà della Terra”. E’ da questo sillogismo tutt’altro che campato in aria, parte l’iniziativa che animerà la kermesse di Expo dal 29 giugno al 10 luglio, promossa dal progetto Women for Expo, uno dei tavoli trasversali che opera all’interno dell’Esposizione Universale e che è completamente dedicato al grande contributo che l’universo femminile può dare ai temi portanti di Expo, quelli della buona alimentazione, della condivisione e contaminazione culturale e operativa fra i popoli, quelli della lotta alla fame e alla sete e dello sviluppo sostenibile per il pianeta. L’iniziativa è stata intitolata proprio “L’altra metà della Terra – Expo Women’s Week” e sarà il contenitore dinamico e variegato di spettacoli, dibattiti pubblici ed eventi a carattere internazionale volti a sensibilizzare e coinvolgere il vasto e vario pubblico di Expo sugli stretti legami e sulle sinergie che il mondo delle donne ha con “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”, il tema portante di Expo 2015.

Lella Costa

Il Women’s Forum Italy 2015

Sono numerosi i contributori, pubblici e privati, istituzionali e “popolari” che hanno fattivamente collaborato per l’organizzazione di questo evento nell’evento. Il progetto Women’s for Expo vede in prima fila la Fondazione Arnoldo ed Alberto Mondadori ed il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, che sono stati affiancati in qualità di partner in occasione delle Women’s Week da soggetti di primaria importanza sulla scena mondiale come la FAO (Food and Agriculture Organization of the United Nations), il WFP (World Food Program, il Programma Alimentare Mondiale), Valore D, Oxfam, Save the Children, Aspen Institute Italia, Human Foundation e Action Aid. Il ricco programma della manifestazione è stato aperto lunedì 29 e martedì 30 con un ciclo di incontri intitolato Women’s Forum Italy 2015 e nei quali si è dibattuto sul tema “Nutrire un futuro sostenibile” coinvolgendo protagoniste della scena politica e culturale come Emma Bonino, Claudia Parzani, Jacqueline Franjou, Kristalina Georgieva, Vandana Shiva ed Ertharin Cousin.

Banana Yoshimoto

Il Romanzo del Mondo e la Tavola del Mondo

Ricchissimo il programma, che potete consultare interamente scaricandolo qui. E ricchissimo anche il “parterre” delle donne che lo renderanno veramente unico. Si va dalla scrittrice nipponica Banana Yoshimoto a diversi appuntamenti teatrali con protagoniste come Serena Dandini e Lella Costa e guest star del calibro di Arisa, Ornella Vanoni ed Isabella Ferrari. Non mancheranno appuntamenti con grandi star sportive come Francesca Schiavone e Maurizia Cacciatori, spazi dedicati alla cultura come le letture de “Il Romanzo del Mondo”, la raccolta di novelle scritte per Expo da autrici di tutto il mondo fra cui anche Dacia Maraini. La giornata di chiusura sarà dedicata alla politica, con gli interventi del Ministro per le Riforme Costituzionali e i Rapporti con il Parlamento Maria Elena Boschi ad un evento organizzato da Action Aid, mentre la serata di chiusura sarà affidata ad un vento particolare, la “Tavola del Mondo”, una simbolica cena-spettacolo animata da 400 donne di 40 diversi paesi: donne comuni, ma anche scrittici, artiste, volti noti dello spettacolo, della cultura dello sport e della politica, l’una accanto all’altra.


Vedi altri articoli su: UnaDONNA for Expo 2015 |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *