Come fare sogni lucidi? 3 tecniche che funzionano

Come fare sogni lucidi? 3 tecniche che funzionano

Scopri cosa sono i sogni lucidi e come farli.

-
03/12/2021

Il mondo onirico è da sempre un affascinante mistero, un luogo di rivelazioni prima in chiave sciamanica, poi spirituale, e infine psicanalitica. Oggi sappiamo che i nostri sogni sono soprattutto un modo in cui il cervello rielabora le informazioni che ha appreso, e che si svolgono durante il sonno REM, vale a dire la fase di riposo più profonda e completa.

Riuscire in qualche modo ad agire i nostri sogni, ad esserne i veri protagonisti, è un desiderio comune forse a tutti noi. Non tutti sanno però che esistono delle tecniche per riuscirci. In questo articolo dunque parleremo di come fare sogni lucidi, vale a dire sogni in cui manteniamo un certo grado di coscienza e siamo in grado di prendere delle decisioni su quanto accade.

Cosa sono i sogni lucidi?

Prima di parlare di come fare sogni lucidi, è bene spiegare esattamente di cosa si tratta. Come abbiamo detto poco sopra, sono dei sogni che possiamo controllare, prendendo delle decisioni, parlando con i personaggi presenti e modificando l’ambiente. Gli esseri umani sono consapevoli della loro esistenza fin dall’antichità, al punto che li cita addirittura Aristotele. Ma cosa ne pensa la scienza moderna? Quello dei sogni lucidi è in realtà un terreno ancora oggetto di studio, anche per le sue applicazioni terapeutiche.


Leggi anche: Come ricordare i sogni e perché si scordano

SOGNI

I sogni lucidi possono esserci d’aiuto?

Gli scienziati pensano che riuscire a controllare i sogni potrebbe essere utile a tutte quelle persone – e sono tantissime – che soffrono di incubi ricorrenti o di disturbo da stress post-traumatico. Ma anche per chi è affetto da disabilità fisiche o deve recuperare motricità dopo un grave infortunio.

Bisogna sottolineare che non ci sono ancora conclusioni definitive su questo argomento, ma alcune ricerche hanno ipotizzato che possano aiutare in caso di:

  • Ansia
  • Depressione
  • Disturbo da stress post-traumatico
  • Perdita della motricità

Nel caso dei primi tre, si tratta di disturbi caratterizzati dalla presenza di incubi e pensieri negativi. Attraverso i sogni lucidi, si può comprendere che tali incubi sono solo, appunto, il frutto della nostra mente, e non la realtà.

Nel caso invece dei problemi di motricità, uno studio ha dimostrato come dopo aver provato un movimento in un sogno lucido – nel caso dello studio, lanciare una moneta in un bicchiere – il giorno successivo le persone erano in grado di compiere tale movimento con maggiore precisione. Una scoperta che, se confermata, potrà essere molto utile nelle terapie fisiche a seguito di infortuni, o in casi di malattie degenerative, come ad esempio l’Alzheimer.

Come fare sogni lucidi: le 3 principali tecniche

Secondo gli studiosi, sono 3 principalmente le strategie che possono essere adottate per sperimentare finalmente dei sogni lucidi. Vediamole insieme.


Potrebbe interessarti: Esistono i sogni premonitori? E quando arrivano?

Il metodo WILD

Lungi dal riferirsi all’aggettivo inglese per “selvaggio”, il nome di questo metodo è in realtà un acronimo che sta per Wake initiated lucid dreams, ovvero “Sogni lucidi iniziati durante la veglia”. Come si può comprendere dal nome, la chiave di questa tecnica sta nell’iniziare a sognare prima di addormentarsi, grazie a uno stato di rilassamento profondo.

La tecnica dell’autosuggestione

Ecco un altro metodo che cerca di rispondere alla domanda “come fare sogni lucidi”. Il fulcro di questa tecnica è la capacità del cervello di auto-convincersi a fare qualcosa. In pratica, ripetendosi nella mente qualcosa come “stanotte in sogno volerò”, convinceremo il nostro cervello a elaborare quel sogno.

Il metodo MILD

Di nuovo una tecnica il cui nome è un acronimo, che in questo caso sta per Mnemotic induction of lucid dreams, cioè “induzione mnemonica dei sogni lucidi”. Si tratta forse della tecnica più celebre, e consiste nel memorizzare un sogno che abbiamo fatto e nel quale vorremmo poter agire, figurandoci le azioni che desideriamo compiere al suo interno. Bisogna concentrarsi su questo pensiero per alcuni minuti, quindi rilassarsi per scivolare nel sonno.

Sogni

La base per ottenere dei sogni lucidi: un buon riposo

Una cosa è certa: la qualità dei sogni – e quindi la nostra capacità di essere attori al loro interno – dipende dalla qualità del nostro sonno. Se dormiamo male, non riusciremo mai a svolgere efficacemente le tecniche di cui abbiamo appena parlato. Ecco perché per prima cosa occorre eliminare tutti quegli elementi di disturbo che possono rendere più difficile l’addormentamento o il sonno profondo.

Un esempio è il materasso. Se passiamo la notte a rigirarci su un materasso ormai vecchio e scomodo, i nostri sogni saranno frammentari e difficili da ricordare. Per fortuna, trovare il miglior materasso per le nostre esigenze non è affatto difficile, grazie ai tanti negozi online che propongono materassi di qualità a prezzi da outlet.

Ma a fare la differenza possono anche essere le nostre abitudini: insomma, vuoi diventare padrone dei tuoi sogni? Comincia a impadronirti di buone abitudini che favoriscono il tuo sonno, come smettere di utilizzare i dispositivi elettronici prima di dormire, mangiare in modo equilibrato e svolgere un’attività fisica regolare.

Gli onironauti: i navigatori dei sogni

Sapevi che le persone che sono in grado di muoversi consciamente all’interno dei loro sogni si chiamano “onironauti”? Si tratta di una parola dalla radice greca e latina, e che significa “navigatore dei sogni”. Il termine fu coniato più di un secolo fa, nel 1913, dallo psichiatra olandese Frederik van Eeden, ma è solo negli anni ‘80 che la pratica del sogno lucido viene studiata più approfonditamente soprattutto grazie al lavoro dello psicofisiologo Stephen LaBerge.

L’onironautica viene considerata una branca della psiconautica, un insieme di pratiche volte ad esplorare uno stato alterato di coscienza per ottenere conoscenza. In questo senso, sarebbero considerate psiconautica anche le antiche pratiche sciamaniche o la meditazione.

I sogni lucidi hanno ispirato un film di fantascienza di grande successo, Inception del regista Christopher Nolan. La trama ha come protagonisti un gruppo di onironauti criminali, il cui compito è entrare nei sogni delle vittime (in genere facoltosi uomini d’affari) per manipolarli e spingerli a rivelare preziose informazioni o compiere azioni che favoriranno la concorrenza.

Melissa Viri
  • Scrittore e Blogger