Superbowl, Taylor Swift bacia il fidanzato Kelce sul campo dopo il trionfo

12/02/2024

I Kansas City Chiefs hanno vinto all’Allegiant Stadium di Paradise-Las Vegas il secondo Super Bowl consecutivo, il terzo nelle ultime cinque stagioni, battendo i San Francisco 49ers 25-22 ai supplementari. Grande festa sugli spalti dove, tra i tanti vip, c’era anche Taylor Swift.

Il bacio di Taylor Swift con Travis Kelce

La popstar non ha retto alla commozione e, subito dopo il trionfo di Kansas City Chiefs, è scesa in campo e ha abbracciato e baciato il fidanzato Travis Kelce, che milita nel ruolo di tight end per i Chiefs. Qualche istante prima, aveva sorriso con gli occhi velati di lacrime mentre era accanto alla madre di Kelce mentre lui teneva in alto il trofeo. Pochi minuti prima, era stata soffocata dai compagni di suite delle celebrità, tra cui Blake Lively, Ice Spice e Lana Del Rey, quando i Chiefs hanno segnato il touchdown vincente ai tempi supplementari, impostato da un primo down chiave di Kelce. È stata la seconda vittoria consecutiva al Super Bowl per i Chiefs, ma la prima da quando Swift e Kelce hanno iniziato a frequentarsi poco prima dell’inizio della stagione.

Anno epico per Taylor Swift

Si completa così un periodo epico in un anno epico per Swift, che ha vinto l’album dell’anno una settimana fa per la quarta volta record ai Grammy, dove ha anche annunciato un nuovo album in uscita ad aprile prima di partire per Tokyo per una serie di concerti. Dalla capitale del Giappone, ha volato su un aereo privato attraverso nove fusi orari per arrivare circa due ore prima del calcio d’inizio. La 14 volte vincitrice del Grammy è entrata indossando un abito nero con una giacca rossa in spalla.

Circondata da celebrità

Per assistere alla finale del Superbolw, Taylor Swift si è circonadata di star. Insieme a lei, ai controlli di sicurezza, l’attrice Blake Lively, la rapper Ice Spice e sua madre, Andrea Swift. Successivamente è stata vista parlare con il fratello di Kelce, il centro dei Philadelphia Eagles Jason Kelce, e il commissario della NFL Roger Goodell in uno dei palchi privati che, secondo quanto riferito, costavano più di 1 milione di dollari.


Leggi anche: Taylor Swift bacia Travis Kelce: ecco perché il rossetto non sbava

Lo show dell’halftime

La finale del Superbowl è uno degli eventi più attesi dell’anno e ovviamente non solo per la partita. Intorno alle due squadre che si contendono il titolo c’è, infatti, grande attesa per l’halftime, lo show previsto per l’intervallo. Quest’anno è stata la volta del ballerino e cantante Usher è stato infatti il mattatore dell’intervallo. Il 45enne ha creato uno spettacolo incredibile con laser, ballerini e pattinatori. Nel corso dello show, Usher ha cantato alcuni dei suoi brani più famosi, da “My Way” a “Caught Up”, “U Don’t Have to Call a Love in This Club”. Al cantante si sono poi unite Alicia Keys, con la quale ha duettato in “My Boo”, e “H.E.R.”, insieme alla quale ha intonato “U Got It Bad”. Ad assistere il cantante sono poi saliti sul palco anche Lil Jon, Ludacris, Will.i.am e Jermaine Dupri.

(Foto di copertina: credit agenzia Fotogramma)