Tommaso Zorzi: prima Fedez e poi una pausa dai social

Dalle sue stories, Tommaso Zorzi interviene sul discorso di Fedez al Primo Maggio e sul monologo molto criticato di Pio e Amedeo. Il conduttore de Il Punto Z aggiunge di volersi prendere una pausa dai social.

Tommaso Zorzi questa mattina ha deciso di dire la sua dalle sue Instagram stories su due argomenti molto discussi in queste ore per quanto riguarda la comunità LGBTQ+: l’intervento di Fedez al concerto del Primo Maggio e il criticatissimo monologo di Pio e Amedeo di venerdì a Felicissima Sera.

L’influencer decide di dare la sua opinione al riguardo, ma aggiunge di volersi prendere una pausa dai social perché “sta diventando tutto troppo tossico”.

L’opinione di Tommaso Zorzi

dalle sue Instagram stories, Tommaso Zorzi fa il punto della situazione sul discorso di Fedez al concerto del primo maggio in favore del disegno di legge Zan, e sul monologo di Pio e Amedeo a Felicissima Sera, show di Canale Cinque, per cui il duo comico è stato fortemente condannato per aver sostenuto il diritto di utilizzare termini considerato omofobi e razzisti quali f****o e n***o.

Nelle stories, il conduttore de Il Punto Z ha anche specificato che dopo questo suo chiarimento sul suo punto di vista, si prenderà una pausa:

“Breve chiarimento poi mi prendo una pausa perché sta diventando tutto troppo tossico.

Come ha detto Fedez, un artista DEVE poter salire su un palco senza essere censurato. Anche se non sei d’accordo con il contenuto. Come hanno fatto Pio e Amedeo. Non sono d’accordo con il loro discorso ma hanno avuto la possibilità di farlo perché è giusto così.

Il punto è questo. Da un episodio come quello di venerdì sera ne può uscire una polemica che può portare a qualcosa di costruttivo affinché le cose cambino. Ma il cambiamento non si innesca se non si ha la possibilità di esprimersi. anche quando non siete d’accordo.

A presto, Tommy.”

Le esternazioni omofobe dei leghisti citate sia da Fedez che da Tommaso Zorzi

Giorni fa, nelle sue Instagram stories, Tommaso Zorzi aveva fatto la stessa cosa che Fedez ha proposto sul palco del Primo Maggio: citare le dichiarazioni pubbliche omofobe degli esponenti leghisti facendo nomi e cognomi:

“E per chiudere, vi ricordo che mercoledì feci delle storie su Instagram dicendo esattamente quello che poi qualche giorno dopo ha detto Fedez su Rai 3. Sulla Lega e l’omofobia. Con gli stessi esempi che giustamente ha citato lui su quel palco.

Ultimamente, quando si tratta di me, per le persone alle quali non piaccio è una gara a chi ferisce di più. Non vi nascondo che fa male. Non vi nascondo che non è facile acquisire la consapevolezza che tutto quello che farai sarà soggetto ad uno scrutinio severissimo.

Io sono sempre rimasto fedele ai miei principi, con il mio tono, ma coerente. Mi dispiace non poterla vivere con maggiore serenità. Da parte mia e da parte vostra. Forse è questione di tempo.”

Uno sfogo che fa trasparire il lato sensibile di Tommaso Zorzi. Quel lato umano che soffre quando si sente attaccato dagli utenti del web che, come risaputo, tendono a spersonalizzare e disumanizzare i personaggi pubblici.



Celebrity

Sangiovanni svela: “Voglio aiutare le persona a sentirsi bene”

Celebrity

Cecilia Rodriguez dopo l’Isola: voglio vedere Ignazio sul podio

Celebrity

È morto Franco Battiato

Celebrity

Elisabetta Gregoraci confessa la relazione con Coletti

Celebrity

Tommaso Zorzi: le parole sull’omobitransfobia

Celebrity

Arisa torna con l’ex?

Celebrity

Amici: Raffaele Renda e Martina Miliddi hanno una frequentazione?

Celebrity

Giorgia Meloni attaccata dalla Lucarelli: la difesa dell’avvocatessa

TV

Uomini e Donne: Gianni Sperti confessa i “ritocchini”

Gianni Sperti, l’opinionista di Uomini e Donne che da anni forma una coppia davvero esilarante con Tina Cipollari, ha confessato sul suo profilo Instagram di essere ricorso al chirurgo estetico per alcuni “ritocchini” al viso. Sempre, però, per il minimo indispensabile e senza esagerare.

Leggi di più