Flavio Briatore costretto a chiudere il suo ristorante: purtroppo non ha…

08/07/2022

Flavio Briatore e il suo ristorante “Crazy Pizza” sono ancora una volta al centro delle polemiche. Archiviate le discussioni per il prezzo, per molti esagerato, di una margherita, ora arriva un’altra batosta per l’imprenditore: è stato costretto a chiudere il suo locale per mancanza di… 

Flavio Briatore ancora al centro delle polemiche per il suo ristorante “Crazy Pizza”. Questa volta non si tratta di nuove critiche per quello che riguarda il prezzo della margherita (quindici euro contro i cinque euro difesi dai ristoratori napoletani), ma di un problema molto più grave, che si è presentato proprio in queste ore.

Dopo tutte le discussioni e le polemiche, infatti, Flavio Briatore è stato costretto a chiudere il suo locale. Non si tratta di una decisione definitiva, ma di una soluzione che è stato obbligato ad adottare a causa di una grave mancanza che ha impedito il normale svolgimento dell’attività. Ovviamente, lo sfogo di Flavio Briatore non poteva mancare…

Flavio Briatore chiude il ristorante

Flavio-Briatore-

Il Crazy Pizza di Via Veneto, a Roma, è stato costretto a chiudere per mancanza di acqua. Una situazione molto complicata, che rendeva impossibile svolgere le normali attività di ristorazione e che ha portato alla chiusura immediata. Ovviamente Flavio Briatore non ha risparmiato una critica all’amministrazione della città, sfogandosi con un post su Instagram in cui ha raccontato quello che era successo:


Leggi anche: Quale pizza ha meno calorie?

Voglio scusarmi con i clienti di Crazy Pizza Roma perché ieri siamo stati costretti a chiudere per mancanza di acqua. […] Nel condominio non c’era per niente acqua, non ci hanno nemmeno detto se era possibile ripristinare o meno il servizio, e abbiamo dovuto chiudere.

Il primo pensiero di Flavio Briatore è stato per i clienti che avevano prenotato per trascorrere una serata nel locale, chiamati uno ad uno per avvisarli dell’incidente che aveva costretto il locale a chiudere i battenti. Naturalmente non si tratta di una decisione definitiva: appena riparato il guasto e ripristinato il servizio, “Crazy Pizza” potrà tornare alla normale gestione!