Bacio di mezzanotte a Capodanno: ma perché ci si bacia?

Bacio di mezzanotte a Capodanno: ma perché ci si bacia?

Il bacio di mezzanotte a Capodanno è una tradizione benaugurante – sia per i single che per le coppie – che risale all’epoca dei Celti.

-
27/12/2021

Il conto alla rovescia è già iniziato. Stiamo per lasciarci alle spalle il 2021 ed entrare nel 2022. Sta dunque per arrivare quel periodo dell’anno – Natale e Capodanno – definito da molti “magico” non solo per motivi religiosi e spirituali – ma anche per tutte quelle leggende e superstizioni, con finalità benauguranti, che lo caratterizzano. Ad esempio, c’è il bacio di mezzanotte a Capodanno.

Il “rito” del bacio di mezzanotte a Capodanno

In base a una tradizione di origine anglosassone – e nordica in genere – la prima persona che incontri allo scattare della mezzanotte – e la natura di questo incontro – stabilisce il tono della relazione per tutto l’anno appena iniziato. Il bacio di mezzanotte a Capodanno, dunque, rafforza il legame che vorresti mantenere per il futuro con quella persona. Se una coppia che celebra insieme l’inizio del nuovo anno e non trova il modo di baciarsi, ciò non porterà fortuna alla relazione.

Per i single, esiste invece una superstizione in base alla quale se non si bacia nessuno durante la notte tra San Silvestro e Capodanno, si è destinati ad un anno di solitudine. La notte tra San Silvestro e Capodanno è carica di significati simbolici per ognuno di noi. Infatti, rappresenta la somma di sogni, aspirazioni e aspettative per l’anno appena iniziato. Quindi, tutto quello che non siamo riusciti ad ottenere nell’anno appena concluso viene proiettato come diretta aspirazione nell’anno successivo. E Capodanno ne è il simbolo diretto.


Leggi anche: Bacio alla francese: cos’è e come si bacia

Il bacio di mezzanotte a Capodanno: cinema e letteratura

Film e romanzi di successo sono pieni di riferimenti, più o meno romantici, alla tradizione benaugurante del bacio di mezzanotte a Capodanno. “Harry, ti presento Sally”, ad esempio, si conclude proprio con un estenuante, tribolato ma alla fine vittorioso bacio allo scoccare della mezzanotte tra i due protagonisti. Bacio accompagnato da un’epica dichiarazione d’amore: “E non è perché sono solo, e non è perché è Capodanno. Sono venuto qui stasera perché quando ti rendi conto che vuoi passare il resto della tua vita con qualcuno, vuoi che il resto della tua vita inizi il prima possibile”.

Nella saga di “Harry Potter”, molti ricorderanno la scena in cui Draco Malfoy si avvia svogliato al suo Capodanno, che avrebbe voluto trascorrere in camera sua, incitato dal suo miglior amico, che gli ricorda: “Sai che se non baci qualcuno entro lo scoccar della mezzanotte, la sfortuna si abbatterà su di te per tutto il resto dell’anno nuovo?”.

Harry ti presento sally
Fonte: Agenzia Fotogramma

L’origine di questa superstizione

A voler essere più precisi, il rito portafortuna del bacio di mezzanotte a Capodanno rientra in un gesto benaugurante caratteristico di tutto il periodo natalizio: il bacio sotto il vischio. Il vischio è una pianta tipica delle feste: infatti, fiorisce proprio a dicembre. È di un verde vivido con bacche bianche, giallastre o rosse, e ha un gradevole profumo tipicamente natalizio.


Potrebbe interessarti: Baciarsi sotto il vischio a Natale: significato di questa tradizione

Anticamente, i Celti consideravano il vischio una pianta sacra, manifestazione degli dèi che vivono nel cielo e, più in particolare, una pianta cara alla dea Freya (o Frigga), protettrice dell’amore e degli innamorati. La leggenda narra che Freya avesse due figli: Balder e Loki. Balder – il dio del Sole – era buono, generoso e amato da tutti. Venne però presto in odio al malvagio e irascibile fratello Loki – il dio del Male – che cominciò a pensare di ucciderlo. Così Loki creò un dardo appuntito, intrecciando proprio i rami di vischio, e riuscì ad uccidere il fratello.

Amore, protezione e fortuna

Per la sua morte piansero tutti per lunghi giorni e Freya era disperata. Ma le sue lacrime, cadendo proprio sull’arma fatta di vischio, si trasformarono in bacche perlate che miracolosamente ridiedero vita al figlio. Da quel giorno, in segno di ringraziamento e gratitudine, Freya baciò tutti coloro che passavano sotto la pianta di vischio promettendo pace e amore.

Per secoli, dunque, si è creduto che la protezione della dea Freya ricadesse su tutti coloro che si baciavano sotto il vischio, pianta capace di sconfiggere la morte grazie alla forza dell’amore. Nel corso dei secoli, poi, il Cristianesimo ha assorbito la tradizione celtica, pur mantenendo intatta la simbologia associata a questa pianta portatrice di amore, protezione e fortuna.

Bacio di mezzanotte a Capodanno: come fare

Appendere dei rametti di vischio nella propria casa – o in quella della persona presso la quale trascorrerai la notte tra San Silvestro e Capodanno – è dunque la prima cosa da fare. È un gesto simbolico che ti aiuterà a rendere indimenticabile il bacio di mezzanotte a Capodanno con la dolce metà – magari con una bella foto da postare sui social – se già sei in coppia da tempo. E, se sei ancora single, potrai trovare gli argomenti giusti (a partire da questa romantica leggenda) per baciare proprio la persona che ti piace.

Ad esempio, potresti aprire una bottiglia di champagne pochi minuti prima della mezzanotte e “attirare” la persona che vorresti baciare proprio sotto il ramoscello di vischio, per fare insieme il countdown. Per giocare d’anticipo, puoi preparare tu stessa la playlist che accompagnerà il conto alla rovescia e fare in modo che a mezzanotte risuonino nell’aria le note della tua canzone preferita, per rendere ancora più semplice l’approccio con la persona da baciare.

bacio di mezzanotte capodanno

Lo spirito giusto

Pur essendo una tradizione romantica e di buon augurio, l’usanza del bacio di mezzanotte a Capodanno non va caricata di significati e aspettative eccessivi. Se al veglione non c’è nessuno che ti piace, non buttarti giù. Quella tra San Silvestro e Capodanno è una serata di festa come altre. Goditi l’atmosfera e la compagnia del momento, sapendo che potrai rifarti in un’altra occasione.

Se ami leggende e superstizioni, in alternativa, durante la serata, potrai dedicarti ad altre tradizioni benauguranti: mangiare cotechino, zampone e lenticchie per attirare soldi, prosperità e fortuna; mangiare 12 chicchi d’uva nei 12 secondi che precedono la mezzanotte, con lo stesso obiettivo; buttare via vecchi oggetti nelle ultime ore/giorni dell’anno vecchio per lasciarti alle spalle il passato; accendere un falò; indossare biancheria intima di colore rosso.

Maura Corrado
  • Scrittore e Blogger