5 film per la festa della donna

5 film per la festa della donna

Cinque pellicole che narrano di altrettante forti, coraggiose, temerarie figure femminili. Per un 8 marzo da passare da sole o in compagnia

-
03/03/2014

[dup_immagine align=”alignright” id=”94811″]Persepolis

Questo lungometraggio animato – ispirato all’omonima graphic novel autobiografica di Marjane Satrapi – ci mostra la protagonista poco più che bambina in un Iran che si fa sempre più pericoloso ed opprimente. Attraverso i suoi occhi corre la storia di un Paese, di una famiglia, ma anche della protagonista stessa; la storia dell’emancipazione e della crescita di Marjane.

Consigliato a quelle che hanno voglia di libertà.

Volver

Capolavoro firmato Pedro Almodovar, Volver narra la vicenda di Raimunda (interpretata magistralmente da Penelope Cruz) e si presenta soprattutto come riflessione sul difficile ruolo della madre. Molte figure femminili si incrociano a creare un’atmosfera tanto nostalgica quanto misteriosa che tiene uniti insieme un difficile presente ed un doloroso passato.

Consigliato alle mamme che non si arrendono mai.

[dup_immagine align=”aligncenter” id=”95245″]

The Artist Is Present

Sette ore al giorno, per tre mesi, l’artista serba Marina Abramovic, resta seduta immobile ed in silenzio al centro di una sala, per guardare negli occhi chi decide di sedersi all’altro capo di un tavolo, ed offrirsi così ai suoi ammiratori tanto quanto ai curiosi. È questa la performance al centro di questo documentario, nel quale la Abramovic racconta sia la sua arte che la sua vita, che per molti punti si trovano a coincidere.

Per quelle che aspirano ad una vita zen.

[dup_immagine align=”aligncenter” id=”94814″]

[dup_immagine align=”alignright” id=”94817″]Million Dollar Baby

Firmato Clint Estwood, la pellicola fa il pieno di statuette agli Oscar 2005. Hilary Swank è Maggie, una ragazza con la passione per il pugilato che sceglie come suo allenatore il burbero Frankie (interpretato dallo stesso regista) il quale, dopo averla rifiutata, si affeziona sempre di più a lei. Ma un terribile incidente durante una gara, comprometterà definitivamente la sua vita e la sua carriera e la porterà ad una scelta radicale ed atroce.

Per quelle che hanno voglia di commuoversi.

An Education

Tratto dalle memorie della giornalista e sceneggiato dallo scrittore inglese Nick Hornby, An Education ci porta nella periferia londinese degli anni Sessanta, dove si svolge la vita di Jenny, sconvolta dall’incontro con David, un uomo più grande di lei, inserito negli ambienti più affascinanti di Londra. La storia tra i due porterà la protagonista ad abbandonare gli studi per il matrimonio. Ma quando però si scoprirà la verità su David, Jenny capirà che è giunto il momento di riprendersi la sua vita.

Per quelle che hanno bisogno di ripartire.

[dup_immagine align=”aligncenter” id=”94819″]

Credit: Andrés Nieto Porras

Anna Giordano
  • Scrittore e Blogger