Costume per Halloween da Zombie

Che tu scelga di essere una sposa, una scolaretta o un'infermiera, l'importante è essere molto, molto zombie! Scopri insieme a noi come ricreare il tuo costume da zombie per la notte di Halloween.

Il Trucco Zombie di Make Up Forever

A seguito del dilagante successo di serie televisive e imprese cinematografiche dedicate agli zombie, anche la figura del morto vivente è diventata ormai una scelta gettonatissima per la notte di Halloween.
La bellezza di questa tipologia di travestimento è che può essere non solo molto creativa, ma anche molto semplice da realizzare nella versione fai da te.
Ogni persona, personaggio o mestiere, può essere trasformato in uno zombie! Qualche esempio? Puoi scegliere fra un’impiegata zombie, una studentessa zombie, una sposa zombie e, perché no?, anche in una cheerleader zombie!

Insomma la scelta è davvero molto vasta e sembra proprio non precludere nessun capo di abbigliamento presente all’interno del tuo armadio.
Andiamo per gradi e vediamo insieme qualche consiglio per realizzare un originale costume zombie fai da te per la notte di Halloween.

Quali sono i tratti distintivi di un morto vivente? Senza dubbio la pelle diafana, i rivoli di sangue, i numerosi lividi sparsi in tutto il corpo, le escoriazioni e i vestiti a brandelli. Come prima cosa concentriamoci sull’abito da indossare.

La sposa o l’impiegata zombie

Sposa Zombie
Sposi Zombie
Se l’idea dell’impiegata o della sposa zombie ti attira sicuramente dovrai ricercare fra gli abiti del tuo armadio (soprattutto fra quelli che difficilmente riutilizzerai) qualcosa di elegante e adatto al tuo personaggio. Se sarai un’impiegata, un semplice completo abbinato giacca e gonna nere saranno l’ideale, se invece preferisci trasformarti in una sposa, cerca fra gli abiti vecchi (magari fra quelli che tua madre non indossa più) un vestito bianco lungo o corto e vaporoso se vuoi optare anche per una versione sexy del morto vivente.
Con la forbice inizia a fare a brandelli gli abiti che hai scelto e a macchiarli con del rossetto rosso o della tempera in modo da simulare numerose macchie di sangue.
In entrambi i casi abbina un paio di calze nere a rete, ottime se strappate, e un paio di scarpe con tacco magari macchiate o incrostate di fango. Ricordati che vieni da sotto terra!

Per la versione sposa morta vivente, procurati anche del tulle da fermare fra i capelli con un cerchietto o da applicare al vestito in modo da creare l’effetto strascico. Ovviamente anche il tulle dovrà essere ricco di strappi e buchi ricreati con la forbice.

Infermiera o scolaretta zombie

Se preferisci la classica opzione infermiera zombie, procurati una gonna corta bianca e una camicia o una maglietta da abbinare a un camice verde che puoi facilmente acquistare su internet a un prezzo irrisorio oltre che a un classico copricapo da infermiera.
Anche in questo caso ricrea le macchie di finto sangue e fai a brandelli il tessuto.

Per la scolaretta zombie puoi optare per una versione più soft e ispirarti al famoso film, in cui recita Megan Fox, Jennifer’s Body.
In questo caso basterà ricreare lo stile college e procurarsi una gonna corta a quadri o a pieghe, una camicia bianca e una cravatta da indossare in modo disordinato e da abbinare a un ottimo trucco facciale.

Il trucco

Per arricchire, ma soprattutto per completare al meglio il tuo travestimento, qualsiasi sia il personaggio che hai deciso di far morire e rivivere, è necessario creare un trucco macabro. Procurati della cipria bianchissima da cospargere sul viso e sulle parti scoperte del corpo, come collo e decolté. Con un ombretto nero/grigio ricrea l’effetto occhiaie e con l’aggiunta del blu e del viola simula i lividi sulle braccia e sul collo. Non dimenticare i rivoli di sangue e un rossetto viola/bordeaux per le labbra.
Completa il tutto con un’acconciatura vaporosa ma molto, molto, spettinata e preparati a spaventare chiunque incroci i tuoi passi!


Vedi altri articoli su: Costumi di Halloween |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *