L’amore platonico è tradimento?

Può essere considerato vero amore l'amore platonico? Ecco le nostre idee e qualche riflessione.

Amore platonico
Amore platonico.

L’amore platonico è tradimento? Forse questa è una domanda che molte persone si sono poste almeno una volta nella loro vita.

L’amore, come lo conosciamo, è un sentimento composto da milioni di sensazioni emotive e fisiche, l’amore è fatto di complicità, di amicizia, di discussioni, di risate, ma anche passione, baci e carezze.

L’amore, però, è composto da tante sfaccettature e l’amore platonico è una di queste.

L’amore platonico è quell’amore fatto di sguardi e sensazioni, un amore che occupa i pensieri di un individuo gran parte della giornata. Quell’amore di cui parlavano i grandi scrittori Dante e Petrarca, un amore non consumato, romantico e che si ferma alla fase di innamoramento.

Oggi l’amore viene visto con occhi diversi ma non si può giudicare né tantomeno dire che l’amore consumato sia più forte di quello platonico.

Quando l’amore platonico è provato per un terzo, esterno alla coppia

L’amore platonico potrebbe diventare un problema quando lo si nutre per una terza persona esterna alla coppia.

Spesso si tradisce per evadere dalla routine, perché qualcosa non funziona o manca nella coppia.

Il tradimento quindi diventa una via di fuga dai problemi della vita e una valvola di sfogo.  La soluzione, forse, potrebbe essere tornare single o provare un modello di coppia diverso, ma in molti preferiscono il quieto vivere per non vedere un’intera vita crollare davanti agli occhi o per non sottoposti alla disapprovazione sociale.

Poi c’è chi tradisce per il solo gusto di assaporare il brivido della trasgressione, quindi sono molti gli scenari che possono portare al tradimento fisico o platonico che sia.

L’amore platonico non è esclusivamente fantasticare su relazioni impossibili: può manifestarsi anche come una voglia di evasione innocente, senza fisicità, tra due persone, magari impegnate, ma fedeli, che trovano una forte attrazione emotiva. Lo sguardo scambiato nell’ascensore con il vicino, il sorriso alla macchinetta del caffè con il collega carismatico, la battuta scambiata con un amico che ha sempre un occhio di riguardo nei vostri confronti.

Degli scambi senza malizia, si potrebbe pensare, con una persona che non è il partner della vita.

Resta da capire quanto innocente sia questo amore platonico, seppur solo emotivo e non fisico, per un’altra persona.

In questo caso è possibile considerare l’amore platonico un tradimento?

Forse sulla carta no ma a chi piace avere un partner che ha una relazione platonica per un’altra donna?


Vedi altri articoli su: Myself | Vita di Coppia |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *