5 modi per lasciare il fidanzato

5 modi per lasciare il fidanzato

Chiudere una storia non è mai semplice, ma ci sono alcuni metodi e alcune parole che son in grado di addolcire un po’ la pillola. I nostri consigli.

La relazione con il tuo lui è naufragata già da un po’ ma non sai come dirglielo? È normale. Siete stati insieme tanto tempo, avete un passato che vi accomuna. E la paura di fare del male, la paura di non riuscire a guardarlo negli occhi e comunicargli la verità è tanta. A questo si aggiunge il fatto che la tua decisione al momento è solo tua. Nel senso che lui non ha colto nessun segnale d’allarme e crede che tra di voi tutti fili liscio.

Nella maggior parte della coppie è così. Che sia lei a lasciare o che sia lui la cosa non cambia. C’è sempre uno dei due partner che sembra essere totalmente ignaro di quello che succede attorno a lui. Del malessere della compagna e delle difficoltà che sta affrontando per portare avanti una relazione che la fa soffrire.

Rifletti

Prima di andare dal tuo lui e dirgli che la vostra storia è finita, rifletti bene. Non lasciati trasportare dall’ultima litigata che vi ha visto urlare l’uno contro l’latro. Non lasciarti influenzare dal parere di genitori e amiche che non sopportano il suo perenne ritardo. Ricorda che la decisione è tua e soltanto tua perché sarai poi tu a dover convivere con i postumi della tua scelta.

Detto questo è chiaro che il tuo lui, soprattutto se ignaro del fatto che sta per essere lasciato, soffrirà. Vorrà delle spiegazioni, cercherà di capire il perché di una decisine così estrema. E magari vorrà rimediare al danno fatto in passato. Se la tua decisione è comunque quella di chiudere la vostra storia senza appello, ecco che puoi utilizzare dei metodi e delle frasi un  po’ più rodate per addolcire la pillola.

Trova un luogo e un momento adatto

Hai preso la tua decisione. Adesso devi farlo sapere anche a lui ma cerca di essere delicata e trovare parole adatte e, magari, anche un luogo adatto. Non è devi necessariamente essere frettolosa e andare immediatamente da lui con la tua notizia. Tieni conto anche del suo essere, magari è una persona riservata, timida che difficilmente esterna i suoi sentimenti. Prima di lanciargli addosso una nuova triste situazione, tieni conto del quadro generale. Magari ha avuto una brutta giornata a lavoro, oppure ha avuto una discussione in famiglia. Ecco, per quanto tu non riesca più a tollerare il tuo lui, prova a rimandare di un giorno la tua notizia così da evitare in lui una crisi ancora più profonda. Cerca anche un luogo adatto. Ponilo nelle condizioni di poter parlare con te e cercare di capire le motivazioni che ti hanno portato alla tua scelta. Se, per esempio, dopo una bella serata insieme lui ti riporta a casa e tu, prima di scendere dalla macchina gli dici che lo vuoi lasciare e poi ti alzi e te ne vai, stai sbagliando tutto. Cerca di organizzare la cosa, magari una cena a casa tua o sua se non convivete o in un luogo neutro se dividete già casa. Parlagli con il cuore e cerca di fargli capire che anche tu sei stata male per la decisione presa. Se stai pensando quanto sia difficile e che un “messaggino e via” risolverebbe molti problemi ed eviterebbe giri di parole inutili è vero. Però sei sicura che sia la scelta migliore? A te piacerebbe essere mollata per sms?

Lo lasci perché hai un altro?

Qui la situazione cambia un po’. Ovvio che non sarà felice di diventare il tuo ex. Ma se oltre ad essere lasciato saprà anche di essere “cornuto” ecco che le cose cambiano. Valuta bene se è il caso di dirgli tutta la verità oppure no. Se “l’altro” è un vostro amico scoprirà presto la vostra relazione e quindi è meglio dirglielo altrimenti puoi soprassedere così da non aggiungere altro dolore.

Scrivigli una lettera       

Può sembrare un po’ retrò come cosa ma è un metodo efficace. Una lettera scritta di tuo pugno non una banale mail. Una lunga lettera dove spieghi il tuo stato d’animo, i tuoi pensieri. Dove dichiari sin da subito che quello che stai per dirgli non sarà piacevole e che l’ultima cosa che volevi era fargli del male. Racconta i tuoi sentimenti ma cerca di essere chiara e precisa, non lasciare spazio a sensi di colpa o possibili ripensamenti. E, se non vuoi essere più cercata da lui neanche per una spiegazione scrivilo chiaro e tondo.

Concedigli tempo

Lo hai lasciato di persona. Avete avuto modo di parlarvi e di chiarirvi, avete deciso che resterete comunque amici e che continuerete a sentirvi ma lui dopo poco sparisce? Non preoccuparti, è normale, lasciagli il tempo per digerire la cosa. Ha bisogno di capire che la sua vita è cambiata e che adesso deve andare avanti senza di te. Non è semplice, mettiti nei suoi panni, per te lo sarebbe? Eppure andava fatto, ne sei pienamente consapevole. Adesso però è lui ad aver bisogno di spazio senza essere giudicato.

L’utilizzo delle parole

Le parole hanno un peso, e per comunicargli la tua decisione dovrai usarne un bel po’. Cerca di trovare quelle giuste. Quelle che chiariscono la tua situazione, i tuoi sentimenti, ma che evitino di distruggere la sua vita e la sua autostima. In questo senso ci sono della frasi quasi standard che puoi usare se ti trovi in difficoltà. Tra le tante, una che potresti usare è la seguente: “Non riesco ad amarti e la nostra relazione mi soffoca” se effettivamente da tempo non riesci più a trovare la tua strada. La tua personalità e il vostro essere coppia ha fatto dimenticare a entrambi che prima di essere una coppia siete persone singole. Altra frase che potrebbe venirti incontro è: “Ho riflettuto molto su di noi, credo che siamo incompatibili per continuare a stare insieme”. Con questa frase poni subito l’accento sul fatto che la tua è stata una decisione meditata, ponderata. Dici subito di “aver riflettuto molto” e questo significa già che non hai intenzione di tornare sui tuoi passi. Dicendo poi di “essere incompatibili” ti assumi parte della responsabilità della fine della vostra storia aiutandolo così a uscirne prima.



Se lui non ti ascolta perché gli uomini non sanno ascoltare
Vita di Coppia

Se lui non ti ascolta: perché gli uomini non sanno ascoltare

Sentirsi da soli in coppia i segnali che indicano distanza affettiva
Vita di Coppia

Sentirsi da soli in coppia: i segnali che indicano distanza affettiva

Perché gli uomini fuggono dalle loro responsabilità
Vita di Coppia

Perché gli uomini fuggono dalle loro responsabilità

Lei, lui e lei: il triangolo no
Vita di Coppia

Lei, lui e lei: il triangolo no

Domande da fare al fidanzato per vedere se ti conosce bene
Vita di Coppia

Domande da fare al fidanzato per vedere se ti conosce bene

Il mio uomo non mi dice più ti amo: come comportarsi
Vita di Coppia

Il mio uomo non mi dice più ti amo: come comportarsi

Stashing e le relazioni nascoste: cosa fare se il partner è uno stasher
Vita di Coppia

Stashing e le relazioni nascoste: cosa fare se il partner è uno stasher

Vita di Coppia

Poliamore, che cos’è e come funziona

Se lui non ti ascolta perché gli uomini non sanno ascoltare
Vita di Coppia

Se lui non ti ascolta: perché gli uomini non sanno ascoltare

Capita a tutte e anche più volte al giorno. Spesso gli uomini non sanno ascoltare, ma perché? Qui cerchiamo di entrare nell’universo maschile e capire cosa succede.

Leggi di più