Tavola di Natale: consigli per apparecchiare

Tirate fuori il servizio migliore, tessuti preziosi decorazioni charme ma senza dimenticare la tradizione.

La protagonista delle prossime feste: la tavola!

E’ la tavola dell’anno per eccellenza, perciò quella delle feste natalizie richiede una cura particolare nella mise en place, facendo in modo che sobrietà, eleganza e tradizione si mescolino al punto giusto per garantire il risultato migliore, per te che sei la padrona di casa e per i tuoi ospiti che potranno godere della magica atmosfera del Natale!

Galateo anche a Natale

Sia che si tratti del più classico pranzo del 25 dicembre (o la vigilia) da trascorrere con i familiari più cari, sia che abbiamo deciso di trascorrerlo con gli amici, non bisogna mai dimenticare quelle due, tre regoline d’oro per apparecchiare la tavola al meglio. Quindi ricordiamo che, ovviamente,  al centro va sistemato il piatto, alla sua sinistra la forchetta e a destra il coltello con la lama rivolta verso l’interno. Il cucchiaio va collocato alla destra del coltello, mentre il cucchiaino da dessert in alto, orizzontalmente rispetto al piatto. Non fatevi cogliere dal panico: non è affatto difficile ricordare la posizione esatta delle posate. Ricordiamo che, ogni volta terminiamo una portata, le posate sporche non vanno mai incrociate bensì allineate sul piatto una di fianco all’altra. I piatti si tolgono da destra e si sostituiscono da sinistra con un piatto pulito e nuove posate, portate al tavolo su un altro piatto. Passiamo ai bicchieri, che vanno sistemati sopra le posate di destra, tanti quanti sono i vini presenti nel menù. I bicchieri vanno disposti mettendo quello dell’acqua, grande, alla sinistra di quello del vino (per il rosso un calice di dimensioni proporzionate all’importanza del vino, per il bianco uno minore). Andranno benissimo bicchieri di cristallo, anche di colore e tema natalizio. Vedrete: un occhio di riguardo al galateo vi farà fare una ottima figura.

Simboli e decori a tavola

Una volta sistemati piatti, forchette e coltelli, è il momento di pensare agli ‘accessori’ che renderanno molto particolare la nostra tavola natalizia. Per esempio, come buon augurio per i nostri ospiti, possiamo utilizzare chicchi di melograno, che simboleggiano la vita, sistemandone un pochino in ciascun piatto e anche sparsi sulla tavola. Simbolo di buonumore, possiamo infilare un piccolo campanello al nastrino di raso, possibilmente rosso, che useremo come portatovagliolo, da sistemare al centro del piatto di ogni ospite. Potremmo inserirvi anche il nome di ciascun commensale, per farlo diventare un simpatico e tintinnante segnaposto. Sulla nostra tavola non potranno mancare le candele, ancor meglio se realizzate da voi, con all’interno perline colorate o anche del riso bianco. Se vi piace, al centro della tavola posizionate una composizione, che rispetti lo stile generale della tavola. Originale l’idea di usare una sorta di scodella riempita con le palline dell’albero di Natale oppure con tanti piccoli pacchetti. Molto in voga anche a Natale lo stile shabby chic, in bianco, panna o beige senza far mancare qualche tocco di rosso.


Vedi altri articoli su: Consigli per la casa |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *