Piccioni, come allontanarli con metodi naturali
Pulizie di Casa

Piccioni, come allontanarli con metodi naturali

La loro presenza può comportare diversi rischi per la salute, soprattutto a causa degli escrementi. Ecco come tenere lontani i piccioni con metodi naturali.

Di tanto in tanto è piacevole vedere sostare, per qualche minuto, un grazioso uccellino sul balcone di casa: passeri, rondini, ecc. Meno piacevole, invece, è la presenza costante del piccione selvatico occidentale (columba livia).

Il guano dei piccioni

Gli escrementi di piccione, oltre ad essere antiestetici, comportano una serie di rischi sotto il profilo igienico-sanitario. Il guano, infatti, veicola numerosi agenti patogeni. Tra questi ci sono la salmonella, l’escherichia coli, l’ornitosi, la toxoplasmosi, l’encefalite, la tubercolosi e la psittacosi.

I batteri sprigionati durante la decomposizione degli escrementi possono spandersi liberamente nell’aria, contaminando persone, animali, oggetti e alimenti. Inoltre, le feci dei piccioni hanno un elevato potere corrosivo, a causa della loro acidità. Oltre ad incrostare tubature, muri e piastrelle, possono rovinare persino la carrozzeria di un’automobile.

Tenere lontani i piccioni con l’alluminio

Questi uccelli riescono ad intrufolarsi ovunque: balconi, grondaie, terrazzi, cornicioni e davanzali. Tuttavia, se il tuo obiettivo principale è tenerli lontani da finestre e balconi, non è necessario ricorrere a prodotti chimici. Questi ultimi, oltre ad essere dannosi per l’ambiente, possono essere pericolosi se in casa ci sono bambini e animali.

Tra i rimedi low cost e facilmente reperibili per tenere lontani i piccioni, c’è la carta stagnola, ovvero la carta alluminio che utilizzi abitualmente in cucina. Questo materiale si adatta a qualsiasi forma. Puoi dunque rivestire con fogli di alluminio gli oggetti presenti in bella vista sul balcone, incluse le ringhiere. Grazie alla sua superficie riflettente, l’alluminio terrà lontani i piccioni, che eviteranno di avvicinarsi.

Riciclare vecchi CD

Ricorda: i riflessi della luce spaventano i piccioni. Se hai poco tempo o più semplicemente ti annoia l’idea di dover sostituire periodicamente i fogli d’alluminio, puoi ricorrere ai vecchi compact disc per tenere lontani i piccioni. Utilizza dello spago o dei nastri colorati, ma resistenti, per appenderli in maniera strategica in diversi punti del balcone.

Dallo stendibiancheria alle ringhiere, passando per i rami delle piante, come se fossero decorazioni per l’albero di Natale. Se hai un piccolo orto sul terrazzo, spargi qualche cd qua e là. I riflessi abbaglieranno i piccioni e li indurranno a cercare riparo altrove. Risultato: le tue coltivazioni sono salve!

Tenere lontani i piccioni con la creatività

Tra le soluzioni fai-da-te per tenere lontani i piccioni dal balcone, ce ne sono alcune che ti consentiranno di coinvolgere i bambini in attività ludiche e creative. Hai presente il caro, vecchio spaventapasseri? I piccioni hanno paura di gufi, aquile, falchi e dei rapaci in genere.

Insieme ai tuoi piccoli puoi realizzare dei grandi pupazzi che abbiano le sembianze degli uccelli predatori appena citati, per poi posizionarli nelle aree “a rischio” del balcone e del terrazzo. In alternativa al pupazzo, puoi ritagliare delle grosse sagome di cartone, per poi disegnare e colorare al loro interno falchi &Co.

Se preferisci dei dissuasori già pronti per tenere lontani i piccioni, puoi acquistare online dei gufi in plastica impermeabile con la testa girevole. Puoi riempirli con sabbia e pietre per renderli più stabili e metterli in giardino o avvitarli sul davanzale.

Infine, puoi ricorrere ad un serpente giocattolo, dalla forma realistica, in gomma. L’unico accorgimento da adottare è cambiargli spesso posizione. I piccioni, in questo modo, crederanno che si tratti di un vero serpente. Gli uccelli, infatti, sono in grado di comprendere in fretta se hanno davanti un oggetto inanimato e dunque innocuo.

Girandole e nastro cangiante

Le idee all’insegna della creatività, per tenere lontani i piccioni da balconi e finestre, non finiscono qui. Nei negozi di articoli per il fai-da-te o sul web puoi acquistare del nastro cangiante anti-uccelli. Ha una superficie olografica altamente riflettente, resiste al vento e alla pioggia. Puoi tagliarlo in base alla lunghezza desiderata e appenderlo su recinzioni, pareti, ringhiere, piante, stendibiancheria.

Inoltre, non è tossico per gli animali. Le girandole sono allegre e colorate. Sul web troverai numerosi tutorial su come realizzarle in plastica o in cartoncino. Le girandole, mosse dal vento, distolgono l’attenzione degli uccelli, spingendoli ad allontanarsi. Puoi anche “piantarle” nei vasi che tieni sul balcone.

Tenere lontani i piccioni con le spezie

Anche i prodotti che hai in dispensa possono essere utili per tenere lontani i piccioni. L’odore delle piante aromatiche che usi in cucina, soprattutto se piccanti, è più che sgradito all’olfatto di questi uccelli. Una pianta di peperoncino in bella vista sul balcone rappresenta un ottimo dissuasore.

In alternativa, puoi riempire dei sacchetti di stoffa con pepe (nero e bianco), cannella e appenderli in maniera strategica qua e là. Ricordati di sostituirli spesso: la loro fragranza, infatti, tende ad attenuarsi negli spazi aperti. Anche l’intenso profumo degli oli essenziali fa scappare i piccioni.

In estate puoi versarne qualche goccia in piccole ciotole da posizionare nei luoghi da loro prediletti. In inverno, puoi acquistare delle miscele già pronte, in cubetti resistenti all’acqua, da sistemare dove serve.

Aghi e ultrasuoni

Se necessario, puoi ricorrere a un rimedio antiestetico ma efficace per tenere lontani i piccioni. Si tratta dei tradizionali fili appuntiti con aghi. Puoi posizionarli, ad esempio, sulla caldaia o sulla grondaia. Gli aghi non infilzano gli uccelli, più semplicemente impediscono di appoggiarsi.

Se vuoi impedire il loro accesso – che può avvenire attraverso buchi, comignoli e finestre rotte – a soffitte, balconi o altri luoghi nei quali potrebbero fare il nido, puoi installare delle reti metalliche.

Se vuoi puntare sulla tecnologia, puoi provare i dispositivi ad ultrasuoni. Possono essere a batteria, elettrici o a carica solare. Se usati correttamente, causano un tale disturbo al sistema uditivo dell’animale da costringerlo ad allontanarsi.

Come pulire gli escrementi di piccione

Nonostante le precauzioni adottate per tenere lontani i piccioni, riescono a lasciare qualche “ricordino” sul balcone di casa? Niente paura. L’importante è rimuovere gli escrementi il prima possibile. Ricorda di indossare i guanti e usare dei panni usa-e-getta.

Evita di adoperare la scopa che utilizzi per le abituali pulizie di casa. Per eliminare le feci di piccione dalle piastrelle, puoi usare lo sgrassatore industriale o un detergente igienizzante per pavimenti.

Se preferisci soluzioni più naturali, puoi optare per aceto, bicarbonato di sodio o acqua saponata ben calda. Dopo aver rimosso accuratamente le macchie, ricorda di disinfettare il pavimento. Come? Puoi scegliere tra ammoniaca, alcol o candeggina.



Come pulire l'estrattore e la centrifuga
Pulizie di Casa

Come pulire l’estrattore e la centrifuga

Come pulire l'ardesia con prodotti naturali
Pulizie di Casa

Come pulire l’ardesia con prodotti naturali

Pulizie post vacanza
Pulizie di Casa

Pulizie post vacanze, 10 cose che dovete assolutamente pulire

Lavare a mano, come farlo nel modo corretto
Pulizie di Casa

Lavare a mano, come farlo nel modo corretto

Come lavare le mascherine di stoffa
Pulizie di Casa

Come lavare le mascherine di stoffa

Igienizzare i nuovi must have per una casa a prova di covid-19
Pulizie di Casa

Igienizzare: i nuovi must have per una casa a prova di covid-19

Come pulire il congelatore
Pulizie di Casa

Come pulire il congelatore

Come pulire il condizionatore con prodotti naturali
Pulizie di Casa

Come pulire il condizionatore con prodotti naturali

Accessori per cani
Animali domestici

Accessori per cani

Anche i cani hanno bisogno di attenzioni e tutto ciò che serve per una vita serena. Ecco tutti gli accessori per cani che non devono mancare.

Leggi di più