Il risparmio è bio con i detersivi alla spina

Detersivi alla spina: l'alternativa ecologica ed economica alla spesa tradizionale.

10/03/2022

Si tratta di un mercato in forte crescita, grazie soprattutto a coloro che preferiscono fare la spesa in maniera sostenibile. Così si spiega il successo dei detersivi alla spina o sfusi, prima rintracciabili soltanto in pochi punti vendita specializzati e oggi acquistabili anche nei supermercati più grandi e forniti.

detersivi

Tutti i vantaggi dei detersivi alla spina

Fin dalla loro primissima diffusione, la caratteristica più significativa di questi prodotti è stata l’assenza dell’imballaggio. Basta portarsi da casa un contenitore e ricaricarlo secondo le proprie necessità presso l’apposito distributore. In questo modo si riduce sensibilmente il consumo della plastica (è stato calcolato – 80%). Inoltre a casa abbiamo più spazio proprio grazie alla mancanza di scatole e flaconi.

Quando ci rechiamo in uno di questi negozi, possiamo leggere le sostanze che compongono i i detersivi e capire così cosa utilizziamo veramente. Spesso i detersivi che acquistiamo in questi negozi sono prodotti con sostanze di origine vegetale. Inoltre, visto che non contengono tensoattivi, (le sostanze che formano la schiuma nei detergenti tradizionali), possono considerarsi di qualità migliore rispetto a quelli della grande distribuzione. Questi, infatti, per abbattere il prezzo, devono inevitabilmente abbattere anche la qualità.

detersivo sfuso

Obiettivo risparmio

Infine, ma non perché sia un aspetto secondario, fare spesa bio conviene dal momento che i prodotti sfusi costano almeno il 20% in meno rispetto ai detersivi comuni. Questo grazie al fatto che si acquista il prodotto pesato risparmiando sulla confezione. Inoltre non vengono fatti lunghi trasporti in quanto i detersivi alla spina vengono prodotti normalmente da aziende del territorio stesso.

Secondo un’indagine di Federconsumatori una famiglia italiana può risparmiare almeno fino a 700€ all’anno scegliendo i prodotti alla spina al posto di quelli confezionati. Oramai, infatti, non ci sono soltanto i detersivi, ma anche i prodotti per l’igiene personale e il cibo.