Come pulire i divani

Come pulire i divani

Seguite i nostri consigli per pulire in poche semplici mosse il divano, che sia in pelle, tessuto, ecopelle o microfibra

-
26/03/2014

Il vostro divano è nascosto sotto un copridivano perché non sapete come pulirlo e come togliere quelle fastidiosissime macchie che si sono formate con il passare del tempo? Non disperatevi e aprite le orecchie, qui vi sveliamo tutti i segreti per farlo tornare come nuovo con degli efficaci e veloci metodi fai da te.

Divani in pelle

Se ne avete uno in pelle, prendete un panno, imbevetelo nel latte scremato e nell’acqua – mescolati in proporzioni uguali – e massaggiate delicatamente sulla superficie da pulire. Se lo sporco è particolarmente ostico provate con una soluzione a base di acqua tiepida e sapone di Marsiglia. Potete anche utilizzare un panno in microfibra e del latte detergente, quello che si usa per struccarsi, strofinate piano il panno precedentemente bagnato con il latte detergente sul vostro divano. Successivamente risciacquate il panno e ripassatelo sulla superficie per togliete l’eccesso del prodotto.

E se il divano è in stoffa?

Se il vostro divano è di stoffa, verificate se è sfoderabile o meno. Se sì, l’operazione è semplicissima: basta lavare il rivestimento in lavatrice prestando attenzione alle indicazioni riportate sull’etichetta. Se invece non è sfoderabile bisogna lavarlo a secco. Se ci sono macchie particolari trattatele con una schiuma detergente spray e poi procedete con lo shampoo a secco che va strofinato non troppo energicamente. Una volta terminata questa operazione, togliete i residui con l’aspirapolvere.


Leggi anche: Come pulire la piastra del ferro da stiro

Per pulire un divano in tessuto, se non è sfoderabile e se quindi non potete effettuare il lavaggio in lavatrice, dovete ricorrere al lavaggio a mano. Utilizzate un panno e un sapone neutro privo di candeggianti ottici in quanto i comuni detersivi contengono degli sbiancanti che alternano i colori.
Qui vi sveliamo tutti i trucchi per smacchiare i diversi tessuti.

Pulire il divano in ecopelle

Se il vostro divano è in ecopelle smacchiarlo è un gioco da ragazzi: basta bagnare uno straccio con della semplice acqua e passarlo su tutta la superficie. Subito dopo asciugatelo interamente con una pezza asciutta per evitare che la superficie si annerisca. Se è particolarmente macchiato potete utilizzare dell’alcol, applicandone poco sulla superficie da trattare e strofinando piano con un panno.

Divani in alcantara e divani in microfibra

[dup_immagine align=”alignleft” id=”100673″]L’alcantara è un tipo di materiale molto delicato e occorre pulirlo con la massima cura. Se il divano è sfoderabile lavatelo in lavatrice seguendo le indicazioni riportate sull’etichetta e in ogni caso con un tipo di lavaggio che non superi i 30°. Se non è sfoderabile, togliete tutti i residui con un’aspirapolvere che abbia il beccuccio con le setole morbide. Sulle macchie agite con un panno inumidito in acqua tiepida e ben strizzato.

Infine per rimettere a nuovo un divano in microfibra occorrono semplicemente un’aspirapolvere con beccuccio a setole morbide e un buon detergente. Passate l’aspirapolvere su tutta la superficie del divano e successivamente passateci sopra un panno imbevuto con dell’acqua e del detergente delicato.


Potrebbe interessarti: Le 15 cose che dimentichiamo di pulire

Se dovete affrontare macchie di ruggine, potete trovare qui i nostri suggerimenti e magari potete trovare qualche utile consiglio sui detersivi fai da te per affrontare le piccole – e grandi – pulizie domestiche.

  • Scrittore e Blogger