Andare in vacanza col cane

Qualche consiglio utile per chi viaggia in macchina, in treno, in aereo o in nave con il proprio amico a quattro zampe

vacanze cane

Abbiamo visto che ci sono varie località tra cui scegliere per andare in vacanza col cane. Vediamo ora cosa c’è da sapere per organizzare al meglio il proprio viaggio.

In macchina

Secondo il codice della strada si può trasportare liberamente un animale domestico in auto se non rischia di creare problemi a chi guida, magari saltandogli addosso. Tenere il vostro amico a quattro zampe sul sedile posteriore controllato da qualcuno della comitiva o, ancora meglio, da un guinzaglio dotato di un anello che si può inserire nel gancio della cintura di sicurezza.
Se avete più di un pet in macchina, il codice dice che gli animali di piccola taglia devono restare chiusi nel trasportino mentre quelli di dimensione media e grande devono rimanere nelle apposite gabbie o nel vano posteriore protetto da una rete.
Portate sempre con voi la ciotola dell’acqua, evitate di partire nelle ore più calde e fermatevi regolarmente per una passeggiatina. Meglio se il cane parte a stomaco vuoto e ricordate di non lasciarlo mai chiuso da solo in auto. Controllate online prima di partire gli autogrill pet-friendly oppure fate i turni.

In treno

Da qualche anno i cani di qualsiasi taglia possono viaggiare in treno, sia su quelli di Trenitalia che di Italo. In entrambi i casi, se si tratta di cuccioli o di piccolo quattro zampe (in grado di stare in un trasportino di dimensione 70x30x50 per Trenitalia e sotto i 10 kg per Italo) non pagano supplementi. Altrimenti, il costo del biglietto “canino” per Trenitalia è la metà della tariffa base di seconda classe. Nel caso di viaggi notturni, il nostro amico peloso può stare in cuccetta solo se si acquista l’intero scompartimento. Per Italo è il 30% del biglietto (tariffa base o no) ma se si viaggia nel salotto di club è prezzo è fisso (€ 20). I cani guida per non vedenti non pagano supplementi ed è ammesso un cane a persona.
Per entrambe le compagnie i cani grandi devono viaggiare muniti di guinzaglio e museruola e i padroni devono avere con sé il certificato di iscrizione all’anagrafe canina e il libretto sanitario.

cane aereo
In aereo

Ormai quasi tutte le compagnie aeree permettono agli animali di volare con i propri padroni, ma controllate sul sito o chiedete in agenzia prima di comprare il biglietto. La prudenza non è mai troppa!
Anche le regole cambiano, ma di solito c’è sempre una distinzione di “misure”: un cane piccolo (a persona), ovvero con un peso inferiore a 10 kg, è ammesso in cabina nell’apposito trasportino. Se avete più animali o il vostro amico ha una dimensione superiore viene imbarcato in apposite gabbie e viaggia nella stiva pressurizzata.
Se il viaggio è lungo vi consigliamo di farvi prescrivere dal vostro veterinario un ansiolitico o un sonnifero leggero in modo che lo spostamento sia il meno traumatico possibile.
Se vi recate all’estero controllate di quali documenti il cane deve essere in possesso. Solitamente trovate tutto scritto nei siti delle ambasciate. Per viaggiare all’interno della Ue è necessario il passaporto per animali, disponibile in ogni studio veterinario, il vaccino contro la rabbia, il microchip o il tatuaggio. Attenzione: per Regno Unito, Irlanda, Finlandia e Malta è obbligatorio anche il vaccino per la tenia echinococcus secondo certe avvertenze. Chiedete consiglio al vostro veterinario.

In nave

Anche in nave o in traghetto non ci dovrebbero essere problemi per il vostro pet. Ogni compagnia però ha il suo regolamento e i suoi prezzi quindi meglio informarsi in anticipo.
Attenzione: se il cane starà sul ponte, controllate che sia all’ombra, che non sporchi e che abbia da mangiare e da bere. Se invece viaggia chiuso nel box in stiva andate ogni tanto a fargli compagnia, a rassicurarlo e a portagli acqua e cibo.

In valigia

Cosa metto in valigia per il mio cane? Per prima cosa, prendete guinzaglio (l’azienda vario ha creato anche una cinghia con luce a led e un sistema di illuminazione da applicare per essere tranquilli pure nelle passeggiate notturne) e sacchetti per la raccolta dei bisognini. Per il viaggio ricordatevi di portare acqua e cibo e se sono i primi spostamenti aiutatelo a sentirsi a casa con i suoi giochi preferiti.
Prima di partire vi consigliamo di scaricare l’app Trova il vet che permette di trovare i recapiti del veterinario e del pronto soccorso veterinario più vicino a voi per ogni necessità.


Vedi altri articoli su: Animali domestici | Viaggi |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *