Gambe pesanti: ecco la dieta che fa per voi

Le gambe pesanti possono essere molto fastidiose, spesso dipende dalla circolazione ma anche dal cibo. Scopriamo quale dieta è meglio seguire.

Gambe pesanti, cosa mangiare.
Gambe pesanti, qual è la dieta da seguire.

Il problema delle gambe gonfie affligge moltissime donne. Le cause possono essere diverse, innanzitutto la cattiva circolazione oppure il caldo eccessivo; infatti tale problematica tende a manifestarsi soprattutto durante i mesi estivi.

Per riuscire a eliminare la fastidiosa sensazione di gonfiore è importante seguire una sana e corretta alimentazione e, soprattutto, idratarsi a sufficienza.

Ma non è tutto, un altro metodo super efficace per contrastare il gonfiore di gambe e caviglie è praticare attività sportiva; un rimedio infallibile che migliorerà sicuramente la circolazione sanguigna e che vi aiuterà a contrastare la sensazione di pesantezza degli arti inferiori.

La dieta contro le gambe gonfie

La dieta contro le gambe gonfie punta tutto sui vegetali, ossia frutta e verdura, ricchi di fibre e polifenoli. I primi fondamentali per favorire il transito intestinale e i secondi per migliorare la circolazione venosa.

Inoltre, è bene ricordare che per migliorare e attutire la sensazione di pesantezza sulle gambe è importante scegliere sempre cereali integrali, limitando l’uso delle farine raffinate e degli alimenti ricchi di glutine, che potrebbero andare a infiammare l’organismo.

In più, è bene preferire il pesce, perché ricco di Omega 3, alla carne, in particolare quella rossa.

Altri validissimi aiuti e rimedi contro il gonfiore degli arti inferiori sono le tisane e gli infusi; quali preferire? Senza dubbio tutti quelli ad azione drenante e digestiva, contenenti equiseto, estratto di betulla, che favorisce l’eliminazione dei liquidi in eccesso, ippocastano, semi di finocchio e ginko, dall’azione vasotonica e protettiva.

Quali sono i cibi da mangiare

Per quanto riguarda i cibi con azione antigonfiore, consigliamo di consumare tanta frutta e verdura di stagione.

Un esempio? Fragole, anguria che stimola la diuresi, nespole, pesche ricche di potassio, albicocche, kiwi e avocado, ricco dei cosiddetti grassi buoni.

Da non dimenticare anche l’importanza della frutta secca, che vi consigliamo di introdurre come spuntino a metà mattina o a metà pomeriggio.

Per quanto riguarda la verdura, anche in questo caso vi è l’imbarazzo della scelta; ovviamente, da preferire quella di stagione e tutti i tipi di vegetali ricchi di acqua e fibre, come zucchine, melanzane e cetrioli.

Un’alimentazione bilanciata deve avere il giusto apporto di tutti i macronutrienti, quindi anche per le gambe gonfie è bene non eliminare i carboidrati, meglio se integrali, e le proteine del pesce azzurro e della carne bianca, oppure, quelle vegetali presenti, ad esempio, nel tofu e nel tempeh.

Un’altra cosa da non dimenticare è di bere minimo due litri di acqua ogni giorno, perché in questo modo andiamo a idratare tutto l’organismo dall’interno, favorendo l’eliminazione dei liquidi, delle tossine e della cellulite.

Infine, vi consigliamo di limitare l’uso del sale, senza però eliminarlo totalmente, e di praticare dell’attività sportiva di qualsiasi tipo, dal nuoto al fitness, fino alla camminata a passo svelto.


Vedi altri articoli su: Salute |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *