Yoga facciale: il metodo originale che aumenta anche l’autostima

25/11/2023

Se sognate di avere un viso più giovane, tonico e luminoso, senza dover ricorrere a trattamenti costosi o invasivi, c’è una soluzione naturale e alla portata di tutti: lo yoga facciale. Si tratta di una pratica che consiste nel fare degli esercizi specifici per i muscoli del viso e del collo, con l’obiettivo di prevenire e contrastare i segni dell’invecchiamento, migliorare la circolazione e l’ossigenazione dei tessuti, rilassare le tensioni e le espressioni negative, e armonizzare il volto con il resto del corpo e della mente.

Come è nato lo yoga facciale

Lo yoga facciale non è una novità: ha origini orientali e si basa sui principi dello yoga tradizionale e della medicina cinese. Fu Fumiko Takatsu, una donna giapponese che dopo un incidente stradale cercava un modo per ripristinare la bellezza e la salute del suo viso, ad inventare il metodo del Face Yoga, che ha poi diffuso in tutto il mondo con libri, video e corsi.

Oggi lo yoga facciale è diventato una tendenza molto popolare, seguita anche da star come Meghan Markle, Jennifer Aniston e Gwyneth Paltrow. Ma come si fa lo yoga facciale? Quali sono i benefici che si possono ottenere? E quali sono gli esercizi più efficaci?

La ginnastica per il viso che fa bene anche alla mente

Lo yoga facciale si può praticare in qualsiasi momento della giornata, ma è consigliabile farlo al mattino, dopo aver lavato e idratato il viso. Oppure alla sera, prima di andare a dormire, per rilassarsi e prepararsi al riposo. Basta dedicare circa 10 minuti al giorno, scegliendo gli esercizi più adatti alle proprie esigenze e ai propri obiettivi. Si possono fare davanti allo specchio, per controllare la corretta esecuzione, o anche in altre situazioni, come in auto, in ufficio o in palestra.


Leggi anche: Yoga facciale, esercizi fai da te per tonificare il viso

Gli esercizi di yoga facciale si basano sulla contrazione e il rilassamento dei muscoli del viso e del collo, accompagnati da una respirazione profonda e consapevole. Si tratta di fare delle smorfie, delle pressioni, dei massaggi e delle posture che stimolano le diverse aree del volto, come la fronte, le sopracciglia, gli occhi, il naso, le guance, le labbra, il mento, la mascella e il collo. Ogni esercizio va ripetuto per un certo numero di volte, mantenendo la posizione per alcuni secondi e rilasciando con dolcezza.

Lo yoga facciale non è solo una ginnastica per il viso, ma anche un’occasione per prendersi cura di sé, ascoltare le proprie sensazioni, esprimere le proprie emozioni e ritrovare il contatto con la propria bellezza interiore ed esteriore. Per questo, è importante praticarlo con un atteggiamento positivo, sereno e divertente, senza forzare o esagerare.

Quali sono i benefici dello yoga facciale

Se praticato con costanza e regolarità, può portare numerosi benefici sia a livello fisico che psicologico. Per esempio, previene e attenua le rughe. Infatti, lo yoga facciale rafforza i muscoli del viso e del collo, che sostengono la pelle e ne contrastano il rilassamento. Inoltre, migliora la circolazione sanguigna e linfatica, che favorisce il nutrimento e l’eliminazione delle tossine dai tessuti. Questo si traduce in una pelle più elastica, liscia e compatta, e in una riduzione delle rughe e delle linee di espressione.

Inoltre, ringiovanisce e illumina il viso. Infatti, stimola la produzione di collagene ed elastina, le proteine responsabili dell’elasticità e della tonicità della pelle. Aumenta l’apporto di ossigeno e di nutrienti ai tessuti, che ne migliorano l’aspetto e la salute. Questo si riflette in un viso più giovane, luminoso e radioso, con un colorito più uniforme e naturale.

Un alleato contro borse e occhiaie

Lo yoga facciale favorisce il drenaggio dei liquidi e delle tossine che si accumulano nel viso e nel collo, causando gonfiore, borse e occhiaie. Inoltre, rilassa i muscoli intorno agli occhi, che spesso sono contratti a causa dello stress, della stanchezza o dell’uso prolungato di schermi. Questo aiuta a ridurre l’infiammazione e a migliorare l’aspetto dello sguardo, rendendolo più aperto e vivace.

Inoltre, tonifica e scolpisce i muscoli del viso e del collo, che ne definiscono la forma e il contorno. Bilancia le due metà del volto, che spesso sono asimmetriche a causa di abitudini posturali o di espressione. Questo contribuisce a modellare e armonizzare il viso, rendendolo più proporzionato e simmetrico.


Potrebbe interessarti: Riflessologia facciale Dien Chan: benefici e tecnica vietnamita

I benefici sull’umore

Lo yoga facciale rilassa e migliora l’umore. Infatti, rilassa le tensioni e le espressioni negative che si riflettono sul viso, come la preoccupazione, la rabbia, la tristezza o la paura. Inoltre, stimola la produzione di endorfine, gli ormoni del benessere e della felicità. Questo favorisce uno stato di calma, di serenità e di fiducia in sé stessi, che si manifesta anche con un sorriso più spontaneo e sincero.

Come fare lo yoga facciale

Esistono molti esercizi di yoga facciale, che si possono scegliere in base alle proprie esigenze e ai propri obiettivi. Qui vi proponiamo alcuni esempi, tratti dal metodo di Fumiko Takatsu, che potete provare a fare a casa vostra. Ricordate di fare sempre un breve riscaldamento, massaggiando il viso con le mani, e di terminare con un rilassamento, respirando profondamente e chiudendo gli occhi.

Per la fronte: appoggiate le dita indice e medio sulla fronte, tra le sopracciglia e le tempie. Spingete delicatamente verso l’alto, mentre cercate di abbassare le sopracciglia, creando una resistenza. Mantenete la posizione per 10 secondi, poi rilassate. Ripetete 3 volte.

Per le sopracciglia: appoggiate le dita indice e medio sulle sopracciglia, all’altezza del naso. Spingete delicatamente verso il basso, mentre cercate di alzare le sopracciglia, creando una resistenza. Mantenete la posizione per 10 secondi, poi rilassate. Ripetete 3 volte.

Per gli occhi: appoggiate le dita indice e medio sugli angoli esterni degli occhi. Spingete delicatamente verso l’esterno, mentre cercate di chiudere gli occhi, creando una resistenza. Mantenete la posizione per 10 secondi, poi rilassate. Ripetete 3 volte.

Per il naso: appoggiate le dita indice e medio sulle narici. Spingete delicatamente verso il basso, mentre cercate di alzare il naso, creando una resistenza. Mantenete la posizione per 10 secondi, poi rilassate. Ripetete 3 volte.

Per le guance: appoggiate le dita indice e medio sulle guance, all’altezza delle orecchie. Spingete delicatamente verso l’alto, mentre cercate di gonfiare le guance, creando una resistenza. Mantenete la posizione per 10 secondi, poi rilassate. Ripetete 3 volte.

Per le labbra: appoggiate le dita indice e medio sulle labbra, all’altezza degli angoli. Spingete delicatamente verso l’interno, mentre cercate di sporgere le labbra in avanti, come per fare un bacio, creando una resistenza. Mantenete la posizione per 10 secondi, poi rilassate. Ripetete 3 volte.

 

Foto copertina: Unsplash