Tatuaggi profumati per coinvolgere i sensi

I tatuaggi si amano o si odiano, ma di certo non finiscono mai di stupire. Ecco la storia dei tattoo che cercano di conquistare il canale olfattivo

tatuaggi profumati

Odori e profumi fanno parte della nostra vita. Migliorano i rapporti interpersonali e l’umore, ma soprattutto scandiscono momenti e ricordi. Tra le novità del 2015 proposte all’ultimo Fragrance Forum, organizzato dall’International Fragrance Association (Ifra) svoltosi alla Royal Society di Londra, ha spopolato il tatuaggio profumato. Ma di cosa si tratta esattamente? Messo a punto nel 2012 dall’artista di tatuaggi Julie Proctor, in collaborazione con Paco Rabanne per la campagna di lancio del profumo BlackXS, il tattoo mantiene la profumazione per circa dieci giorni, grazie alla combinazione di oli essenziali contenuti nell’inchiostro temporaneo che, asciugandosi, emana la fragranza.

L’idea, venuta per caso alla Signora Proctor, è stata in seguito sviluppata e oggi il tatuaggio temporaneo profumato è diventato un nuovo mezzo di comunicazione. Attira l’attenzione non solo di chi lo porta, ma anche delle persone che stanno intorno. Alla portata di tutti, è utilizzato al momento per eventi e serate particolari; è possibile personalizzare  a proprio piacimento disegno e fragranza, che scompariranno insieme dopo qualche giorno.

Burberry ha testato già nel 2013 questo tipo di tattoo. Iscrivendosi al sito della maison, attraverso un’esperienza digitale creata apposta per il lancio, fan e follower delle piattaforme sociali, potevano ricevere tatuaggi profumati semi-permanenti a forma di flacone di Brit Rythm, nota fragranza della fortunata maison.

Per ora non sembra sia stata una scelta di enorme successo, ma il fatto che se ne sia tornati a parlare ci fa interrogare sull’evoluzione di questo trend: prenderà davvero piede questa nuova concezione dell’arte tatuatoria? Dopo le app per il profumo e i tatuaggi profumati cosa dovremo aspettarci?


Vedi altri articoli su: Tattoo |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *