Quanto costa rifarsi il sedere
Bellezza

Quanto costa rifarsi il sedere

Protesi, lipofilling, iniezioni di acido ialuronico, fili di sospensione. Ecco cosa c’è da sapere su tecniche e costi per rifarsi il sedere.

Avere un lato B da sogno è tra gli oggetti del desiderio dell’universo femminile: sodo, rotondo, alto e sporgente. Un sedere scolpito da esibire su Instagram con l’hashtag #belfie. In Italia, negli ultimi dieci anni, il totale degli interventi ai glutei, più o meno invasivi, è più che duplicato. Ecco quanto costa rifarsi il sedere.

Se volete avere informazioni su quanto costano altre operazioni di chirurgia estetica leggete qui!

Le celebrities a cui ispirarsi

Molto gettonato è il Brazilian Butt Lift, il lifting del sedere alla brasiliana. Lo richiedono soprattutto le donne che hanno come vip di riferimento le sorelle Kardashian, Jennifer Lopez e Beyoncé.

In base al canone estetico che si è imposto negli ultimi anni, il lato B pieno deve sporgere da un punto vita minuscolo, su cui svettano seni che sfidano la legge di gravità. Inoltre, questa sinuosità calcolata al centimetro deve comunque entrare in una taglia 40 o 42.

In Italia la celeb a cui ci si ispira di più è Belen Rodriguez. La richiesta è dunque di avere un sedere alto e sodo, ma non eccessivamente sporgente o voluminoso. Insomma, in Italia vince ancora il rispetto delle proporzioni naturali.

View this post on Instagram

𝚈 𝚋𝚞𝚎𝚗𝚘…. 😃 ᴵᵇⁱᶻᵃ

A post shared by 𝑩𝒆𝒍𝒆𝒏 (@belenrodriguezreal) on

Cosa si intende per gluteoplastica?

Gli interventi principali sono di due tipi. Uno prevede iniezioni di grasso nei glutei, prelevato in altre parti del corpo attraverso la liposuzione. Il secondo tipo consiste nell’impianto di protesi di silicone. È invasivo e i risultati non sono sempre soddisfacenti.

Non di rado tuttavia, analizzando il profilo corporeo della paziente, il chirurgo decide di puntare sulla liposuzione di gambe e fianchi. Infatti, sono queste due parti del corpo che, attraverso un effetto ottico, fanno sembrare i glutei più pieni e voluminosi.

La gluteoplastica, che si tratti di iniettare grasso o protesi, può costare dai 5mila ai 12mila euro. Tuttavia, ci sono anche soluzioni più soft e meno invasive, come le iniezioni specifiche di acido ialuronico per il corpo o i fili di sospensione.

La richiesta di interventi tesi a sollevare e rimodellare i glutei, più che ad aumentarli, proviene soprattutto da 40enni e50enni che non hanno tempo o voglia di andare in palestra. Molti chirurghi suggeriscono proprio l’intervento soft con acido ialuronico.

È poco invasivo, in quaranta minuti è finito, i costi sono contenuti e il giorno stesso si può tornare al lavoro. Il rimpolpamento effettuato con questa tecnica dura all’incirca un anno e può rivelarsi la scelta più saggia. I canoni estetici, infatti, cambiano sempre più in fretta. Non conviene puntare su interventi troppo invasivi.

Rifarsi il sedere con la gluteoplastica additiva

La gluteoplastica additiva consiste nell’inserimento di sostanze specifiche per modificare la forma e il volume dei glutei. Viene realizzata impiegando due tecniche. La prima consiste nell’inserimento di protesi in silicone (il costo di questo intervento oscilla tra i 7.000 e i 12.000 euro). Le protesi vengono prodotte in diverse dimensioni e in due forme.

Possono essere rotonde, quindi il risultato sarà più evidente nella parte superiore dei glutei. Invece, con quelle anatomiche – o a goccia – il risultato può essere più naturale rispetto alle prime, in quanto prevengono l’effetto “scalino”.

Il chirurgo effettua un’incisione di alcuni centimetri sul solco intergluteo all’altezza della piega, in modo che la cicatrice non sia visibile. Inserisce la protesi attraverso il taglio e la colloca all’interno del muscolo grande gluteo.

In seguito l’incisione viene suturata e si applica una guaina compressiva come medicazione. La paziente tornerà a svolgere le attività abituali in maniera graduale (lavoro, sport, esposizione al sole, ecc.) e dopo circa un mese non avvertirà più la presenza delle protesi.

Rifarsi il sedere con il lipofilling

Il costo del lipofilling oscilla tra i 5.000 e gli 8.000 euro. In questo caso il chirurgo preleva da altre zone del corpo, soprattutto fianchi e addome, circa 250-600 centimetri cubici di tessuto adiposo attraverso delle cannule. Successivamente inietta questo tessuto adiposo nei glutei e lo modella.

Al termine, applica una fasciatura che comprime la zona operata. Questa tecnica permette di sollevare e riempire i glutei, soprattutto nelle pazienti che hanno subito un forte dimagrimento.

Il vantaggio del lipofilling è che permette di intervenire non solo sul lato B, ma sulla silhouette nel suo complesso. Entrambi gli interventi (gluteoplastica con protesi e lipofilling) hanno un decorso postoperatorio molto breve.

Rifarsi il sedere con l’acido ialuronico

In alternativa all’intervento chirurgico, è possibile rimodellare i glutei senza protesi, ma con delle iniezioni di acido ialuronico. Le tipologie più utilizzate sono il Macrolane e l’Hyacorp, un acido a lentissimo riassorbimento.

Tra le sostanze iniettabili, l’acido ialuronico è il più sicuro. Infatti è naturalmente presente nel nostro corpo. In più, viene riassorbito con il tempo. Numerosi studi scientifici hanno dimostrato la sicurezza dell’acido ialuronico come filler.

Le iniezioni si effettuano in anestesia locale, non lasciano cicatrici e non è necessario il ricovero. Il chirurgo inietta il filler nelle aree da rimodellare attraverso una ago-cannula.

Al termine del trattamento viene posizionato un cerotto e il giorno seguente la paziente può tornare a svolgere le sue attività quotidiane. I rari casi di complicanze sono transitori e comunque risolvibili da un chirurgo plastico esperto.

I risultati sono visibili immediatamente. Tra i vantaggi, c’è la possibilità di effettuare dei ritocchi nel caso la paziente desideri aumentare il volume o rimodellare ulteriormente i glutei. Il risultato estetico dura all’incirca un anno. La gluteoplastica con acido ialuronico ha un costo che può variare dai 4.000 ai 6.000 €.

Rimodellare i glutei con i fili di sospensione

C’è un un’ulteriore soluzione per dare nuova forma a un lato B con scarsa tonicità cutanea e muscolare. L’intervento avviene attraverso un filo elastico – biocompatibile e bioassorbibile – in silicone.

Il filo viene inserito nella zona da trattare seguendo un disegno precedentemente studiato dal chirurgo, attraverso degli aghi molto sottili. I fili rimodellano il gluteo, tonificandolo e donando una forma più rotonda in modo naturale, con un effetto lifting e push up anche senza l’utilizzo di protesi.

Questo intervento viene praticato in ambulatorio, in anestesia locale, e dura all’incirca circa un’ora. Dopo 48-72 ore la paziente potrà riprendere le attività abituali. I fili stimolano la formazione di nuove fibre di collagene ed elastina e raggiungono il massimo effetto da due a tre mesi dopo l’inserimento.

L’effetto lifting dura da uno a due anni. Questa tecnica ha un costo più basso rispetto alle altre e può partire da poche centinaia di euro a seduta.



Semipermanente unghie, colori e marche migliori
Manicure

Semipermanente unghie, colori e marche migliori

Filler viso, costo e tutto quello da sapere
Bellezza

Filler viso, costo e tutto quello che c’è da sapere

I colori dell'autunno nel make-up
Make up

I colori dell’autunno nel make-up della stagione

Colore unghie autunno 2020, Spicy Orange
Manicure

Colore unghie autunno 2020, Spicy Orange

Capelli blu notte, elettrico, sfumati o con riflesso
Hairstyle

Capelli blu notte, elettrico, sfumati o con riflesso

Rossetto a prova di mascherina, quali scegliere
Make up

Rossetto a prova di mascherina, quali scegliere

Addominoplastica costi e rischi
Bellezza

Addominoplastica: costi e rischi

Microneedling cos'è, costo e controindicazioni
Lifestyle

Microneedling: cos’è, costo e controindicazioni

Semipermanente unghie, colori e marche migliori
Manicure

Semipermanente unghie, colori e marche migliori

Lo smalto per la manicure unghie è difficile da scegliere, ecco tutti i colori e le marche migliori per il semipermanente nella stagione autunno inverno.

Leggi di più