Tra contemporaneità e libertà di vestire. Gucci alla Milano Fashion Week

Il vero lusso è essere sè stessi, specialmente vestire liberi. Questo ci dice Alessandro Michele con la nuova collezione autunno inverno 2015 2016 Gucci in passerella a Milano. Uno stile contemporaneo che astrae il tempo in un istante.

Collegiali scapigliate in fuga dal college per festa in casa:occhiali e pantofole ai piedi, abiti floreali
Collegiali scapigliate in fuga dal college per festa in casa:occhiali e pantofole ai piedi, abiti floreali
  • Collegiali scapigliate in fuga dal college per festa in casa:occhiali e pantofole ai piedi, abiti floreali
  • Basco bordeaux tra gli accessori di questa nuova collezione Gucci
  • palette cromatica è verde, azzurra, carne, rossa, nera, rosa, bordeaux, blu, marrone, bianca
  • Cappotto color panna
  • Abito Gucci lunghezza ginocchio
  • Basco e maglione con volatili e richiami nature
  • Stampe floreali outfit top-down
  • Collezione dal mood mascolino
  • Anche gli uomini vestono fiorato
  • Bluse trasparenti color cipria abbinate a gonne longuette
  • Accessori appariscenti e floreali, pieghe danno movimento alle gonne
  • Pizzo tout-court
  • Optical Dress e cappelklino di lana, flat shoes
  • Pizzo e trasparenze, scollature vertiginose
  • Cappotto strutturato rosso mattone
  • Accessori appariscenti, stili compositi da epoche diverse con rivisitazione contemporanea
  • Abito, colletti coreani e fantasia flower
  • Palette blu mare, vestito lineare
  • Vestito con scollo profondo e volatile come accessorio
  • Alessandro Michele e la contemporaneità d'oggi, passato e futuro nell'istante. Pelliccia e basco, sporty e chic
  • Look vittoriano, vinatge, retrò
  • Abito con trasparenze e pieghe a dare movimento
  • Capi di stile militare, collezione dal carattere mascolino
  • Suit maschile con accessorio appariscente e rosso
  • Colleggiale fuggita per una festa, indossa gli occhiali, le pantofole e un vestito floreale
  • Capospalla di ispirazione militare
  • Abito dal gusto retrò
  • Fiori e trasparenze
  • Giaccone oversize
  • Gonna di pelle con pieghe

Una moda che fa sussultare il cuore. Colori che sono emozioni vivide, ispirazioni vintage, giochi di proporzione, appositamente sbagliate, accessori eccentrici e abbinamenti d’azzardo.

Nessuna connessione, solo libertà

Una carrellata di look e outfit per l’autunno inverno 2015 2016 Gucci che racconta una storia sempre diversa ad ogni abito che sfila in runway. La connessione non visibile, forse non esiste, e ciò ha un significato ben preciso: è la libertà di vestire il core della nuova collezione Gucci. L’urgenza di switchare tra epoche diverse, di affinare sempre più arditi mixage di stili e correnti, solo apparentemente, in contraddizione. Il vero lusso è essere sé stessi e la donna Gucci ci prova con ardore.

College expat

Sembra di intravedere in passerella ragazze scapigliate. Sono scappate dal college per andare a una festa in casa di amici, non hanno tolto gli occhiali da studio “matto e disperato” e, ai piedi, hanno ancora le pantofole, in pelle decorata e morsetto Gucci, foderate di pelliccia. Le collegiali vestono abiti stampati a fiori e volatili, si lasciano ispirare dalla natura. Libere.

Donne che vestono uomo

Masculine suit mood. E le scarpe flat diventano un segno distintivo: sandali piatti, mocassini e zoccoli con morsetto foderati di pelliccia, ballerine con lacci, scarpe di pelliccia.
La lunghezza degli abiti o delle gonne è mediamente sopra e sotto il ginocchio o sopra la caviglia. Le ruches creano movimento sugli abiti, le pieghe sulle gonne. I capispalla over – cappotti, giacche e giacconi- sono sovrapposti su abitini quasi trasparenti.
La palette cromatica è verde, azzurra, carne, rossa, nera, rosa, bordeaux, blu, marrone, bianca. La stampa rétro cede il passo a lampi di colore intenso, dal ceruleo al verde bottiglia, fino al marsala. Un occhio agli accessori: baschi o cappelli in lana con pon-pon, lunghe sciarpe vintage, borse con catena dalla forma geometrica, cinture maschili con maxi fibia, maxi anelli d’ispirazione vittoriana.

Cult looks

Come di ogni collezione che si rispetti, e questa merita tutta la nostra attenzione, ecco i capi e gli elementi cult Gucci per l’autunno inverno 2015 2016:

  • una longuette rosso fuoco indossata con una blusa trasparente color cipria
  • abiti lunghissimi e scollature profonde
  • bluse cortissime che scoprono le gambe
  • capi di ispirazione militare, come il cappotto militare
  • i pantaloni ampi dal taglio maschile
  • la cintura con la doppia G e gli occhiali da vista tartarugati
  • voile impalpabili e pelle, pizzi e colletti coreani
  • appariscenti scarpe flat foderate in pelliccia
  • turbanti rétro
  • uccelli ricamati

Contemporaneo è oggi

La contemporaneità di Alessandro Michele astrae dal tempo: ieri e domani convivono nella dimensione oggi, ogni abito ha una memoria. Un punto di rottura tra Gucci e il passato, oltre i tempi d’oro di Tom Ford e le certezze di Frida Giannini.
Una sua frase racchiude la sua visione spazio-temporale: “La contemporaneità è quella relazione col tempo che aderisce a esso attraverso una sfasatura”, ossia la capacità di unire tempi diversi in un solo istante.


Vedi altri articoli su: Fashion Weeks | Milano Fashion Week | Sfilate |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *