Paola Frani Fall/Winter 2013-14

Alle sfilate di Milano Moda Donna, Paola Frani porta in passerella una donna che ama i fiori e che si diverte ad essere magica e sensuale.

Outfit collezione autunno/inverno 2013-2014 Paola Frani
Pull in black&white e abito con pelliccia per la donna del prossimo autunno/inverno di Paola Frani.

Il primo giorno di Milano Moda Donna si è aperto mercoledi 20 febbraio con la sfilata di Paola Frani che per il prossimo fall/winter ha portato in passerella una donna lussureggiante e sofisticata. Una donna contemporanea e moderna, che incanta e seduce con luci e colori intensi come le città che attraversa per piacere o per lavoro. La collezione fall/winter 2013-14 di Paola Frani si schiude in una gamma cromatica che, partendo dai bianchi e neri, sboccia nel rosso scarlatto fino all’amaranto. Al suo interno troviamo tutto un susseguirsi di lavorazione cento per cento italiana e artigianale, di virtuosismi stilistici completamente fatti a mano: come la designer Annika Frye introduce elementi di casualità all’interno del processo produttivo per ottenere manufatti più personali, cosi il prêt-à-porter e si lascia tentare dal fascino dell’Haute Couture.

 

Il gusto del dettaglio percorre una strada nella quale incontra tessuti e  volumi del tutto anti-conformisti. Una donna, quella di Paola Frani, che toglie la suoneria e mette il silenziatore allo squillo spietato del trend a tutti i costi, sottraendosi cosi all’omologazione imperante in nome di linee designed, fluide e dolcemente avvolgenti. In passerella anche il giaccone in panno nero, che si arricchisce di pizzi e intaglio, mentre quello phard si personalizza in seta e nappa a taglio vivo. La giacca sartoriale in lana intrecciata è avvolta nei dettagli di murmasky rosso.

I colori

Il black&white è alla base; il dualismo cromatico per eccellenza regge e regola il processo creativo di tutta quanta la collezione come si è visto in passerella e sulle modelle che indossavano il bomber, nel rosone jacquard per il maxi-pull in jersey e nella seta con la stampa arabeschi in positivo-negativo per la camicia.

Le forme

L’ordine geometrico è scardinato e quindi scomposto dalle stampe floreali, come fosse un vortice di fiori notturni sui toni del blu nel crepe de chine. Declinato anche nel velluto di seta dell’abito a trapezio color amaranto e diventa in 3D nei ricami riempiti di frammenti di luce. Fiori stilizzati in rosso e riflessi d’argento anche nell’ecclettica seta con le peonie stampate, usate a volte come unico elemento decorativo. Geometrie animalier in grigio nell’abito che segue il corpo e nel vaporoso cardigan in mohair; animalier-metallo sulla gonna lunga in chinè pitone a rilievo in versione post-moderna.

Giudizio

Una collezione, quella di Paola Frani per il prossimo autunno/inverno 2013-14, come qualcosa di sempre più unico, personale e perfezionatamente dettagliato, come un fiore esotico che affascina molti, di cui in pochi riescono a capire la vera essenza.


Vedi altri articoli su: Collezioni |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *