Kilt scozzese: cos’è e come cucirlo

Un capo d’abbigliamento maschile conosciuto in tutto il mondo. La Scozia è la patria del kilt. Scorpi cos'è e come cucirlo.

18/03/2022

Quali sono le prime cose che vi vengono in mente se diciamo Scozia? Sicuramente scogliere mozzafiato e whiskey, ma soprattutto il kilt! Vediamo insieme cos’è il kilt scozzese e come cucirlo.

kilt

Stiamo parlando di un capo d’abbigliamento maschile conosciuto in tutto il mondo. Si tratta di una tradizione antichissima che dura ancora oggi e che viene emulata anche nelle altre parti del mondo. La Scozia è la patria del kilt e della cornamusa, divisa intramontabile che è impossibile non riconoscere.

Sia per chi abbia già visitato la Scozia, sia per chi non ci è mai stato, il kilt è il simbolo di questa bellissima nazione ed ha una storia che risale addirittura al XVIII secolo. Scopriamo nel dettaglio che cos’è esattamente come fare a cucirne uno.


Leggi anche: Michael Schumacher uscito dal coma e dimesso

Che cos’è il kilt scozzese

Il kilt è un indumento maschile simbolo della tradizione scozzese. Si tratta di una stoffa che si lega in vita ed avvolge le gambe in modo simile ad una gonna. Il materiale che viene usato per creare il kilt è solitamente il tweed o la lana, mentre il tipico disegno a quadretti viene chiamato tartan. Questo design è diffuso ora in tutto il mondo ed in Italia viene infatti chiamato “scozzese”. Il tartan è costituito da righe orizzontali e verticali di colori diversi che formano i famosi quadretti del kilt.

Tartan e kilt mania

Ogni famiglia scozzese ha un tartan tradizionale di rappresentanza, con diversi colori e diverse trame. Questo capo di abbigliamento è unico nel suo genere ed è simbolo di onore per gli scozzesi che lo portano con grande onore e patriottismo. Il kilt al giorno d’oggi viene spesso indossato durante cerimonie come matrimoni o durante i giochi degli Highland e durante le feste danzanti.

La sporran e la spilla

Il kilt scozzese non è composto solo dalla stoffa ma tradizionalmente viene indossato con una borsetta chiamata “sporran” (dal gaelico “borsellino”) portata in vita. Inoltre questo indumento viene tenuto insieme per mezzo di una spilla e completato con un pugnale molto piccolo infilato nella calza.

La storia del kilt

Che cos’è il kilt scozzese

Il kilt scozzese come lo conosciamo oggi risale al XVIII secolo ed ha origine nelle Highlands. Prima di questo periodo storico, il kilt esisteva ma con un’altra forma e si chiamava “grande kilt”. In questo caso la stoffa era lunga 5 metri e veniva drappeggiata sulle spalle, cadendo sulle gambe come una gonna lunga. La stoffa non era rifinita e veniva stretta in vita per mezzo di una cintura.


Potrebbe interessarti: Tartan e kilt mania per l’autunno-inverno 2013-2014

A partire dal XVIII secolo avvenne la trasformazione del “grande kilt” al “piccolo kilt”, come lo conosciamo ora. Venne semplificato l’indumento lasciando solamente la parte inferiore della stoffa in modo tale da rendere più comodi i movimenti. La stoffa venne migliorata e si e si mantenne solamente la cintura da stringere in vita. La parte superiore del vecchio indumento tradizionale non viene quasi più usata, tranne che per delle cerimonie importanti e antiche.

Come cucire un kilt

Stoffa, Scozzese

Materiale

Se volete provare a confezionare il vostro kilt scozzese personale, munitevi di:

  • forbice,
  • spillo e
  • tessuto.

Trovare il tartan non è difficile al giorno d’oggi, ne esistono di molti colori e tessuti in commercio.

Procedimento

  1. Iniziamo prendendo le misure partendo dal punto più stretto del busto, poi passiamo al bacino ed infine misuriamo la lunghezza della gonna.
  2. Dovremo poi aggiungere 1 cm per la cintola e diversi cm per l’orlo.
  3. Iniziamo ora a piegare il tessuto per ottenere il classico disegno del kilt, aiutiamoci con gli spilli per tenere insieme il tutt
  4. . A questo punto possiamo iniziare a cucire, stando attendi alla cucitura dove ripieghiamo l’orlo.
  5. Il tessuto dovrà rimanere dalla parte del dritto per poi poter rifinire il margine. A questo punto potremo finire il tutto stirando con un panno umido.
  6. Con la macchina da cucire sarà un gioco da ragazzi realizzare il nostro kilt su misura.

Per quello che riguarda la cintola, possiamo utilizzare una cintura di pelle e farla passare nell’orlo che abbiamo creato appositamente. Se vogliamo anche esagerare, potremo cercare un borsello simile a quello tradizionale che viene utilizzato in Scozia e legarlo in vita insieme alla cintura. Per la scelta dei colori del tessuto, potrete sbizzarrirvi come preferite ed il gioco è fatto!

Il kilt tradizionale

Esistono circa 7000 varietà di tartan registrate in Scozia, ognuno rappresentante una famiglia o un distretto, gruppo di persone o religione. Il kilt non è composto solamente dalla gonna tartan, ma è un vero e proprio abito tradizionale nazionale. Oltre al tessuto, abbiamo i famosi calzettoni indossati sul polpaccio, tenuti in alto da un laccio esterno.

Sotto al kilt niente, perchè?

Proprio nei calzettoni abbinati al kilt, viene indossato il tradizionale coltello infilato. Per tradizione, entrando in casa di altri, tutte le armi dovevano essere scoperte e messe sul tavolo come simbolo di non ostilità e benevolenza. Inoltre è molto interessante il fatto che tradizionalmente, sotto al kilt non doveva essere indossato nulla! Questo potrebbe farci sorridere, ma in realtà succedeva per una ragione soprattutto igienica. In questo modo venivano evitati il proliferare di batteri e sporcizie nelle parti intime. Inoltre, la borraccia “sporran” utilizzata serviva anche per evitare che le parti “intime” venissero scoperte per sbaglio o improvvisamente.

Insomma, il kilt è un vero e proprio indumento storico ricco di tradizione e patriottismo. Dagli Highlanders scozzesi, il kilt è rimasto profondamente radicato nella cultura scozzese e viene usato ancora oggi nelle cerimonie più importanti. Cucire un kilt è piuttosto semplice e possiamo creare il nostro indumento personale come più lo preferiamo.

Tartan, borsello, cornamusa e calzettoni, cosa state aspettando? Cucite e confezionate il vostro indumento scozzese tradizionale da indossare nelle occasioni più importanti o bizzarre!