Svelato il motivo per cui madri e figli nascono nello stesso giorno

18/01/2024

Si dice che il caso non esista, ma a volte sembra che la vita sia piena di coincidenze. Una di queste è il fatto che molte madri e figli compiono gli anni nello stesso mese, o addirittura nello stesso giorno. Si tratta di una semplice casualità, o c’è una spiegazione scientifica dietro questo fenomeno?

La risposta della scienza

Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Human Reproduction, la risposta è la seconda. I ricercatori hanno analizzato i dati di oltre 2 milioni di nascite avvenute in Svezia tra il 1973 e il 2001, e hanno scoperto che esiste una correlazione tra il mese di nascita della madre e quello del figlio.

In particolare, hanno osservato che le madri nate in novembre, dicembre e gennaio avevano una maggiore probabilità di avere figli nati nello stesso mese, rispetto alle madri nate negli altri mesi.

Al contrario, le madri nate in aprile, maggio e giugno avevano una minore probabilità di avere figli nati nello stesso mese, rispetto alle madri nate negli altri mesi.

La conferma da un nuovo studio

Questi dati sono stati confermati anche da una ricerca più recente, appena pubblicata, che ha evidenziato che esiste una correlazione tra il mese di nascita delle donne e quello dei loro figli. Studiosi spagnoli e americani lo hanno dimostrato esaminando i dati di più di 10 milioni di individui: tutte le nascite avvenute in Spagna tra il 1980 e il 1983 e tra il 2016 e il 2019 e in Francia tra il 2000 e il 2003 e tra il 2010 e il 2013.

Hanno poi confrontato il mese di nascita del neonato con quelli dei genitori e del fratello più prossimo per età. Le nascite seguono una tendenza, con una maggiore frequenza di bambini che nascono in certi periodi dell’anno. Un fenomeno chiamato «stagionalità delle nascite».

Una madre con il figlio (ph Unslpash)

ph. Unsplash

Madri e figli nati nello stesso giorno: i motivi

Qual è la causa di questa tendenza? Gli autori dello studio ipotizzano che si tratti di un effetto della stagionalità sulla fertilità umana. Infatti, è noto che alcuni fattori ambientali, come la temperatura, la luce solare, la dieta e lo stress, possono influenzare il ciclo mestruale e la qualità degli ovuli e degli spermatozoi. Questi fattori variano a seconda delle stagioni, e quindi potrebbero avere un impatto sul momento del concepimento e della nascita.

Il fattore inverno

Per esempio, le madri nate in inverno potrebbero essere più fertili nei mesi freddi, perché hanno un livello più alto di melatonina, un ormone che regola il ritmo circadiano e la riproduzione. La melatonina aumenta quando le ore di luce diminuiscono, e potrebbe favorire l’ovulazione e la qualità degli ovuli.

Inoltre, le madri nate in inverno potrebbero avere una maggiore disponibilità di cibo e una minore esposizione a malattie infettive nei mesi freddi, rispetto ai mesi caldi. Questi fattori potrebbero migliorare le condizioni di salute e nutrizione delle madri e dei loro figli.

Madri e figli nati nello stesso giorno: il fattore estate

Al contrario, le madri nate in primavera potrebbero essere meno fertili nei mesi caldi, perché hanno un livello più basso di melatonina, e potrebbero soffrire di stress termico e disidratazione. Inoltre, le madri nate in primavera potrebbero avere una minore disponibilità di cibo e una maggiore esposizione a malattie infettive nei mesi caldi, rispetto ai mesi freddi. Questi fattori potrebbero peggiorare le condizioni di salute e nutrizione delle madri e dei loro figli. Per questo motivo, anche questi ultimi nascerebbero a primavera.

 

Foto copertina: Unsplash