Pannolini lavabili, tutto quello che c’è da sapere

I pannolini lavabili vengono sempre più utilizzati e non solo per motivi economici ed ecologici. Scopriamo quali tipi si possono acquistare e quanto costano.

I pannolini lavabili sono eleganti da indossare anche da soli
I pannolini lavabili sono eleganti da indossare anche da soli
  • I pannolini lavabili sono eleganti da indossare anche da soli
  • Pochi pannolini lavabili sostituiscono centinaia di pannolini usa e getta con risparmio economico e per l'ambiente
  • Dopo aver provato per qualche settimana si può ordinare la fornitura completa con un colore diverso per ogni cambio
  • I bottoncini permettono la regolazione di taglia dalla nascita fino al vasino
  • Pannolino tutto in uno con regolazione di taglia
  • Copripannolino in lana doppia Disana su tabatashop.com a 16.00 Euro
  • Pannolino lavabile Blueberry one size Bamboo Pocket - Monster su tabtashop.com a 23.90 Euro
  • Pannolino lavabile Pop-In Bamboo - Monkey su tabatashop.com a 19.50 Euro
  • Un'idea economica è quella di autoprodurre i pannolini lavabili che servono
  • File di pussoir orizzontali e verticali per passare da zero a ventiquattro mesi di taglia
  • Per chi non ama i pussoir si può optare per il velcro
  • Il pannolino pocket è fornito di tasca per inserire la parte assorbente
  • Pannolino lavabile Ciripà Disana su tabatashop.com a 12.00 Euro
  • Pannolino mono taglia con velcro
  • Un altro modo di chiudere il pannolino lavabile con il velcro
  • I Pannolini lavabili sono anche l'occasione per un tocco di fantasia
  • Pois azzurri su fondo scuro, per il pannolino lavabile con chiusura in velcro
  • Unisex il pannolino a pois colorati su fondo azzurro
  • Pannolini con pussoir in versione mimetica
  • Stampa muccata per un PL divertente
  • Versione animalier per una bambina sempre all'ultima moda

Proviamo a tornare ai primi anni settanta, quando le nostre mamme fasciavano i pargoli con i ciripà, pensate a come devono aver esultato quando hanno cominciato a produrre i primi pannolini per bambini usa e getta. Certo, allora non si aveva la stessa sensibilità di oggi nei confronti dell’ambiente e tutte le innovazioni atte a ridurre le fatiche delle casalinghe e delle mamme venivano accolte con entusiasmo. Da qualche tempo però si sta cominciando a fare qualche passo indietro (o in avanti) con piccole rinunce che, a scapito di un po’ più di tempo nella gestione famigliare, apportano notevoli benefici al pianeta e non solo.

Perché scegliere i pannolini lavabili?

In primo luogo, come detto, i pannolini usa e getta costituiscono una notevole fonte di inquinamento ambientale in quanto hanno tempi di decomposizione molto elevati, ma i benefici sono anche per i piccoli che li indossano. Con i pannolini lavabili (PL) la pelle del bambino non entra in contatto con le sostanze chimiche con cui sono prodotti gli usa e getta, inoltre, la necessità di cambiarli un po’ più spesso diminuisce il rischio di dermatiti. Siccome poi con i PL il bambino si accorge più facilmente di essere bagnato si può pensare anche ad un avvicinamento al vasino anticipato rispetto ai suoi coetanei; inoltre si ritiene che un tempo i bambini iniziassero ad usare in anticipo il vasino rispetto ad oggi perché le mamme, stanche di lavare pannolini, li stimolavano maggiormente. Oggi si fa molto prima a cambiare un pannolino usa e getta che ad insistere per l’uso del vasino e questo ha creato un eccessivo protrarsi dell’uso dei pannolini non lavabili con prodotti in vendita nei supermercati rivolti anche a bambini di età decisamente troppo avanzata.

Parliamo dei prezzi dei pannolini lavabili

I prezzi sono variabili a seconda del tipo scelto, per un set completo dalla nascita fino al vasino si può andare dai 150 agli 800 euro che, se confrontati con il costo dei pannolini usa e getta che per circa due anni e mezzo si stima possa esse compreso tra i 1200 ed i 1800 euro, risultano molto convenienti. Si pensi inoltre che il set completo può essere inserito nella lista nascita del bambino. Ma ci sono dei modi per risparmiare ulteriormente come acquistare pannolini lavabili di seconda mano, un passaggio che avviene spesso tra le più ecologiche tra le mamme, oppure, ma qui bisogna anche essere capaci o avere una mamma/zia abile e disponibile, si possono autoprodurre pannolini lavabili, magari coordinati con i vestitini. Parlando di costi bisogna però anche considerare il maggior utilizzo che si fa di lavatrice e detersivo, anche se non si arriverà comunque alla spesa stimata per i pannolini usa e getta.

Quale tipo di pannolino lavabile scegliere?

Se si è al primo figlio o non sono mai tati usati in precedenza è bene acquistare uno o due pannolini prima di farne una scorta, giusto per capire se sono adeguati alle esigenze di mamma e bambino, una volta capita la tipologia idonea si possono comprare tutti i pannolini che servono.

Il pannolino tutto in uno è costituito da una mutandina esternamente impermeabile ed internamente assorbente e si usa proprio come un usa e getta, sicuramente è il più pratico da utilizzare e può essere acquistato anche in taglia unica dalla nascita al vasino. Ha lo svantaggio di non poter scegliere l’assorbenza necessaria ad esempio per superare la notte.

Il pannolino tutto in due è simile al precedente, ma la parte interna assorbente è rimovibile (fissata tramite bottoncini), al momento del cambio quindi è sufficiente cambiare solo la parte interna e riutilizzare la mutandina esterna.

Il Pocket è costituito da una mutandina impermeabile con interno in pile e una tasca in cui vengono inseriti uno o più strati assorbenti a seconda della necessità. Comodo da usare anche per chi è meno esperto.

Il Fitted è costituito da due pezzi, un pannolino totalmente assorbente che vai poi coperto con una mutandina (mutandina in PUL) esterna. È il sistema più contenitivo, ma presenta lo svantaggio di richiedere più passaggi per il cambio ed un’asciugatura più lenta.

Esistono poi ancora i classici teli pieghevoli (i ciripà di un tempo) che vanno usati in abbinata con le mutandine in PUL e che sono particolarmente adatti per le prime settimane.

Per avvicinarsi al mondo dei pannolini lavabili, in ogni caso, non è necessario fare delle scelte drastiche, prima di acquistare un set da 20 pannolini fate un prova, se non vi sentite sicure potete anche pensare ad un uso abbinato che preveda gli usa e getta magari per uscire o per la notte e i lavabili per gli altri momenti. Pian piano imparerete ad usarli ed a fidarvi di loro.


Vedi altri articoli su: Consigli per mamme |

Commenti

  • Bianca Lucia

    Diciamoci la verità: quante volte li scegliamo perché sono belli? :) :)

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *