Libri scolastici: come risparmiare

Al via la ricerca di testi scolastici usati. Suggerimenti, consigli e iniziative per non gravare sulle tasche e coltivare il piacere dello studio e della lettura

libri

La veritààààà mi fa male lo saaaii. La verità, a settembre, è una sola… si torna a scuola. Effettivamente… orrida rima interna che dovrebbe allontanarvi dalla lettura di questo articolo se non fosse che potrebbe tornare di una qualche utilità per quanto riguarda libri scolastici, libri usati, mercatini ed eventi in cui le pagine la fanno da padrona.

Una delle cose che rende la verità più amara, infatti, è il costo che le famiglie devono sostenere per l’acquisto dei testi scolastici, così ecco alcuni suggerimenti che possono rendere il tutto un po’ più dolce.

Libri usati

Prima della fila nella vendita e distribuzione di libri usati e non, è libreriascolastica.it che offre: sconti fino al 50% sui libri usati, la possibilità di rivendere i propri testi scolastici con un guadagno del 30% sul prezzo di copertina e il 10% di sconto sugli eventuali nuovi acquisti.

Segue, nota a furor di popolo, la catena di negozi Il Libraccio. Presente in tutta Italia (per punti vendita clicca qui) offre il 40% di sconto sui libri usati. I testi si possono prenotare anche on line e richiedere la spedizione direttamente a casa. Anche in questo caso e in tutti i negozi delle catene Il Libraccio e IBS.it è possibile vendere i propri libri usati.

Altre galline dalle uova d’oro sono tutti i siti che favoriscono scambi di libri usati tra utenti del web. Innanzitutto libridea.it, sito di facile utilizzo offre la possibilità di cercare annunci di libri scolastici usati e di poterne vendere di propri.  Molto ben fatto anche comprovendolibri.it, offre le medesime possibilità del sito precedente e diversi link ad altri siti della stessa natura. Da non disdegnare unilibro.it che offre anche l’elenco di tutte le adozioni di testi fatte da scuole medie e superiori in Italia.

Forse non tutti sanno che

Per chi vuole essere il primo e l’unico a sottolineare i suoi libri o si ritrovi a che fare con edizioni scaltrissime e mai viste prima, la soluzione a prezzi ribassati si trova al… supermercato! Già, forse non tutti sanno che le grandi catene di distribuzione, supermercati e ipermercati mettono a disposizione un servizio di prenotazione dei testi scolastici con sconti o buoni spesa dal 15 al 20% sul prezzo di copertina. Info e dettagli su tutte le homepage di Esselunga, Coop, Auchan, Bennet, Despar, Carrefour, Leclerc, Iper, Il gigante, Punto, Simply e Ipersimply.

Non di sola scuola…

Piazza portello, Scambiolibro, locandina
Piazza Portello, 1 settembre 2013
Ma non di sola scuola vive l’uomo ed ecco così un’iniziativa per i giovanissimi amanti della lettura che la fa in barba anche al vil denaro! Domenica 1 Settembre riprende il via Scambiolibro, inziativa di Piazza Portello dedicata ai più piccoli. Come ogni prima domenica del mese, ogni bambino potrà portare un libro da condividere e scambiare con altri. L’appuntamento, inoltre, sarà arricchito dalla possibilità di partecipare ad alcuni laboratori creativi in cui con sabbia colorata brillante ognuno potrà realizzare un piccolo quadro dell’estate appena trascorsa.

Appuntamento da non perdere perché, è vero, si torna a scuola, ma sono proprio i libri a insegnare che un’incredibile avventura potrebbe essere proprio dietro l’angolo, basta non lasciarsela scappare, meglio che chiunque lo impari fin da piccolo!


Vedi altri articoli su: Asilo e Scuola | Consigli per mamme | Cultura | Eventi |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *