Il mal di gola nei bambini, le cause e le cure

Il mal di gola è uno dei disturbi più frequenti tra i bambini, ma si può tentare di prevenirlo con un po' di buon senso.

L'origine del mal di gola può essere batterica o virale

Il mal di gola nei bambini è uno dei disturbi più frequenti tra quelli che comportano le visite dal pediatra, ma a cosa è dovuto? Quali sono le cure? È possibile prevenirlo?

Quello che comunemente chiamiamo mal di gola potrebbe essere un’infiammazione della faringe, della laringe o delle tonsille, per questo motivo il pediatra distingue tra faringite, laringite e tonsillite e più raramente parla semplicemente di mal di gola.

Le cause ed i sintomi del mal di gola

Le cause che portano a queste infiammazioni, più frequenti nei mesi invernali, ma che si rilevano spesso anche nei cambi di stagione, sono da ricercare nell’esposizione a basse temperature, nell’abitudine a mantenere il clima nelle stanze in cui soggiornano i bambini troppo secco o troppo umido. Anche il soggiornare in ambienti frequentati da fumatori può provocare infiammazioni nella gola dei bambini (oltre a quella degli adulti!)

In associazione al mal di gola si riscontrano spesso altri sintomi come la febbre, anche alta, o l’inappetenza che più che altro è dovuta al dolore che prova il piccolo nell’ingerire sostanze solide, ma a volte anche liquide. Se il bambino è piccolo e non è in grado di esprimersi verbalmente un indice del dolore che prova in gola può essere il fatto che si porta spesso le manine all’interno della bocca, come se queste potessero aiutarlo ad alleviare il dolore.

Come curare il mal di gola nei bambini

Per curare il mal di gola bisogna risalire alle cause che provocano l’infiammazione; l’origine, infatti, può essere sia batterica che virale e, se nel primo caso possono essere efficaci le cure antibiotiche, nel secondo caso queste sono assolutamente inutili e può essere sufficiente un breve periodo di riposo e qualche rimedio naturale. In ogni caso è sempre indispensabile rivolgersi al pediatra prima di cominciare qualunque tipo di trattamento, sarà lui a stabilire la presenza di virus o di batteri in base anche ad altri sintomi o, se necessario, con un tampone. Il paracetamolo può servire per alleviare il dolore e abbassare la temperatura, ma anche questo farmaco va somministrato dietro il consiglio del pediatra.

Rimedi naturali per il mal di gola

Tra i rimedi naturali per combattere il mal di gola c’è la Propoli che può essere spruzzata direttamente in gola o di cui si possono mettere un paio di gocce in un cucchiaino di miele o zucchero o direttamente sulla lingua. Questo prodotto delle api ha proprietà antinfiammatorie e antibatteriche ed è utile anche per la prevenzione. Attenzione, però, a eventuali allergie: è bene consultare il proprio medico che saprà consigliarvi anche per quanto riguarda la somministrazione di rimedi naturali. Anche proporre al bambino una bevanda calda con qualche cucchiaino di miele può alleviare i dolori del mal di gola. Se poi il bambino la gradisce gli si può far bere una tisana calda allo zenzero e cannella. Tutti questi rimedi naturali possono essere tranquillamente usati in caso di stati leggeri, ma devono essere proposti in accoppiata ai medicinali sotto osservazione del pediatra.

Come prevenire il mal di gola nei bambini

Per prevenire il mal di gola bisogna seguire alcune semplici regole dettate più dal buon senso che da studi medici specifici. Evitare gli sbalzi di temperatura, non lasciare il bambino troppo coperto quando si entra in spazi riscaldati anche per poco tempo, coprirlo adeguatamente all’esterno quando fa freddo, controllare che non sia sudato ed esposto all’aria, umidificare o deumidificare adeguatamente gli ambienti in cui si soggiorna.

Quanto espresso in questo articolo non costituisce un parere medico e non sostituisce in alcun modo il consulto con il proprio medico curante. Il rapporto medico-paziente deve essere sempre la via privilegiata per trovare la cura ai propri malesseri o a quelli dei propri figli.


Vedi altri articoli su: Malattie Bambini |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *