Come costruire una casetta in legno per bambini 

Come costruire una casetta in legno per bambini 

La casetta in legno realizzata in giardino è il sogno di ogni bambino. Ma come costruirla? Molti i tutorial online. Vi forniamo qui qualche consiglio.

-
13/11/2021

Alzi la mano chi non conosce il cartone giapponese della piccola Flo che naufragata con la famiglia su un’isola deserta deve far fronte alle diverse difficoltà e aiuta il padre a costruire una bellissima casa sull’albero dove la famiglia vivrà per un anno circa. Ebbene chi è stato bambino negli anni Ottanta desiderava quella casa sull’albero accogliente e confortevole. E non solo.

Tutt’oggi la casetta in giardino (o in uno spazio aperto della casa come orto o terrazzo) è il sogno di ogni bambino. Un luogo in cui nascondersi, in cui leggere, in cui meditare, in cui confabulare progetti con amichetti e fratelli. I modelli già pronti su Amazon o nei negozi di bricolage sono allettanti ma molto dispendiosi (si parte dai 500 euro). Allora procuriamoci il materiale e dopo aver guardato qualche tutorial potremo metterci all’opera.

Vuoi mettere la soddisfazione di coinvolgere i propri bambini nella progettazione e poi nella realizzazione? Non sarà perfetta ma sarà fatta con il cuore.


Leggi anche: Giochi per bambini da costruire in casa

Qui puoi trovare sconti e offerte sui materiali per costruire la casetta in legno.

La casetta in legno: dal progetto al materiale

Costruire una casetta in legno per i nostri bambini, ammettiamolo, non è l’impresa più semplice del mondo ma con un po’ di fantasia e manualità potremo riuscirci. Occorre pianificare a tavolino alcune caratteristiche: la grandezza, il punto in cui collocarla valutando l’esposizione a nord piuttosto che a sud, i materiali da utilizzare, se acquistare gli arnesi o farseli prestare da un vicino o magari da un amico falegname.

In tutto ciò non dimentichiamo di coinvolgere i nostri figli che saranno ben felici di dare una mano e suggerire possibili soluzioni. Nei negozi di bricolage potremo acquistare chiodi, viti, una sega e un trapano. Per risparmiare sul legname si potrà valutare di sostituire due pareti della casa con teli in stoffa colorata magari acquistati nei mercatini a poco prezzo.

Valutate anche la presenza o meno di un tetto spiovente, sicuramente fiabesco ma di più difficile esecuzione. Il tetto piatto invece ci semplificherà il lavoro oppure potrà alla peggio essere sostituito con un telone impermeabile per difendere i bambini all’interno dalla pioggia (rara in estate ma pur sempre presente). Base d’appoggio e pilastri dovranno invece essere solidi e ben piantati onde evitare spiacevoli incidenti come crolli improvvisi.

La casa in legno: varie tecniche di costruzione

Nel momento in cui abbiamo chiaro il progetto con i nostri bambini per la casa in legno e abbiamo acquistato o recuperato il legno e il materiale occorrente dobbiamo passare all’assemblamento. Ricordiamo di indossare gli occhiali di protezione per difendere gli occhi da possibili schegge. E magari facciamoli indossare anche ai nostri bambini. Adesso con chiodi e martello dobbiamo assemblare pavimento, mura, tetto. Ricordate di lasciare uno spazio per la porta d’ingresso oppure per risparmiare tempo potrete lasciare una grande apertura sul davanti omettendo “un lato” della casetta. Infondo i bambini sono sempre in movimento quindi la grande apertura faciliterà i lavori e favorirà il dinamismo dei piccoli.


Potrebbe interessarti: Come scegliere la cuccia del cane per il giardino

La casetta con vecchi pallet

Negli ultimi anni i pallet, ossia i bancali in legno grezzo usati per trasportare merci, sono molto richiesti e riciclati in mille modi: dai tavolini alle poltrone, dai letti alle librerie. Se si stanno utilizzando vecchi pallet avuti in regalo andranno prima raschiati con carta abrasiva e dopo passati con trementina, resina vegetale ricavata dai pini comuni con potere antitarlo. Se si vuol essere ancora più precisi si può dare anche una passata con uno smalto all’acqua del colore preferito dai vostri bambini. Una volta terminata la preparazione andranno semplicemente assemblati con chiodi e martello.

La casetta con le scope

Questa soluzione veloce andrà bene per chi ha poco spazio e soprattutto poco tempo a disposizione. Si tratta di una semplice tenda indiana realizzata a partire dai classici manici di scopa in legno facilmente reperibili. Il progetto prevede che le scope vengano disposte a raggera e fermate al centro con una corda resistente. Adesso con l’aiuto dei piccoli basterà cercare una bella stoffa colorata di copertura ed il gioco è fatto. I nostri piccoli indiani vivranno mille avventure in questa graziosa “casetta a tenda”.

La casetta con mobili riciclati

Se i nostri bambini sognano una casa di legno ma abbiamo scarsa manualità e pochi attrezzi possiamo cercare bene in cantina o in casa dei nonni e magari scovare qualche vecchio mobile a cui poter dare una seconda vita. Ovviamente dobbiamo metterlo in sicurezza, valutandone la solidità, ed evitare che possa ribaltarsi. Una volta che sia fissato, ad esempio ad un albero, possiamo farci aiutare dai nostri figli per decorarlo in maniera fantasiosa.

La casetta a tenda canadese

Consigliata solo a veri esperti che dispongono di un budget elevato e soprattutto sanno studiare con cura e interpretare anche i progetti più complessi. Su bricoportale.it abbiamo scovato per voi una casetta fiabesca di cui tutti i bimbi si innamoreranno. Ha la forma di una tenda canadese, ossia triangolare, per maggiore stabilità. Nel progetto si consiglia una gettata di calcestruzzo per le fondamenta, legname impregnato a caldo e sottovuoto per la struttura, feltro bituminoso per rendere impermeabile il tetto (oppure tegole). All’occorrenza nella bella stagione potrà diventare anche la camera da letto per gli ospiti (sino a 3 adulti di statura media). Ultima nota, il fatto di essere sollevata da terra la isolerà da fonti di umidità e pioggia e la renderà durevole negli anni. Richiede 20 ore di lavoro circa (fattore variabile in base alle capacità di ciascuno).

La casa in cartone e compensato

Se proprio le avete provate tutte ma lavorare il legno non fa per voi abbiamo pensato ad una soluzione pratica, un piano B per non deludere i nostri bambini. Online si trovano in vendita graziose case in cartone personalizzabili, facilissime da montare. Ovviamente se le usiamo in uno spazio esterno andranno fortificate con alcuni dettagli in legno o in compensato per impermeabilizzare il tetto e rafforzare le finestre. E fuori ci potremo collocare un buffo nano da giardino. Durerà una sola estate ma farà felici i vostri pargoli.

Rosa Marino
  • Scrittore e Blogger