Wine trekking in Franciacorta

Che bello camminare in mezzo alla natura, e ancora di più se si sosta con degustazioni di vini d'eccellenza e prodotti tipici.

Winetrekking in Franciacorta.
Wine trekking in Franciacorta.

Una nuova moda, che sta spopolando sempre di più nelle grandi terre del vino, è quella del trekking tra i vigneti: un’attività mediana tra sport e tempo libero, che viene organizzata anche nel territorio della Franciacorta, e rappresenta un’alternativa originale per godersi l’aria aperta e le bellezze del territorio.

L’azienda vinicola locale Al Rocolo di Ome, in provincia di Brescia, ha mappato, all’interno dei 34 ettari della sua tenuta di vigne, i percorsi più suggestivi dal punto di vista paesaggistico e i più interessanti dal punto di vista atletico sportivo, per accontentare tutte le necessità dei visitatori.

Le pause gourmet

La differenza tra una normale escursione a piedi e il wine trekking ovviamente la dice il nome, le pause relax sono caratterizzate da degustazioni di Franciacorta di differente tipologia a ogni sosta.

Lo scenario è quello più incontaminato della regione, le colline si affacciano sui vigneti, coltivati su terrazzamenti, da cui proviene uno dei vini italiani più famosi al mondo.

Seguendo gli antichi sentieri che dalla cantina che si inerpicano tra vigne, uliveti, prati in fiore e boschi, la prima tappa che si raggiunge con la camminata è il vecchio roccolo di caccia da cui deriva il nome dell’azienda. Oggi è dismesso ed è divenuto un luogo di vera e propria architettura vegetale, con querce secolari i cui rami si intrecciano gli uni con gli altri.

La prima degustazione è riservata al Satèn Martignac, il più morbido dei Franciacorta, che nel nome rievoca la piacevolezza della seta. Man mano che il percorso inizia a salire si aprono magnifici scorci sul paesaggio collinare fino alla seconda tappa di ristoro: il vigneto Ca’ del Luf (casa del lupo) dove si giunge per assaggiare il Franciacorta Brut, che viene prodotto con le uve di Chardonnay.

Attraversato poi il Vigneto vecchio, il più antico della tenuta, si raggiunge l’ultima tappa di degustazione con il vino prodotto da questa vite storica: Rosè Le Rive, a cui il Pinot Nero conferisce un corpo e un vigore particolari. Il percorso si conclude con una visita guidata in cantina, che fa scoprire i segreti della meticolosa e lenta lavorazione del Franciacorta, parlando coi produttori e scoprendo un mestiere dove antico e moderno si ritrovano da sempre.

Il trekking

La durata del trekking è di circa quattro ore, solitamente viene organizzato nel weekend ma, su richiesta, può essere fatto anche in settimana, per soddisfare le esigenze di piccoli gruppi. Al momento è disponibile una data per l’11 giugno, ma il calendario è in via di definizione; consigliamo di contattare la struttura scrivendo a info@alrocol.com e di consultare gli aggiornamenti su www.alrocol.com.

Per chi lo desidera, è possibile pernottare negli appartamenti dell’agriturismo, ricavato nel corpo centrale della tenuta, e in un vecchio rustico fra i vigneti. Oppure, al termine della camminata, si possono gustare i cibi genuini, dai sapori dimenticati, preparati con i prodotti dell’orto e della fattoria, seguendo il ricettario della famiglia proprietaria dell’azienda.

Nell’enoteca si possono trovare in vendita i vini e i prodotti dell’azienda (olio extravergine di oliva, mieli, marmellate, grappa, aceto), che si possono acquistare solo qui, dato che non sono venduti fuori dal luogo di produzione. Visite guidate in cantina con degustazioni, corsi di cucina e attività per bambini sono programmate nell’arco di tutto l’anno. Per i bikers c’è inoltre la possibilità di noleggio mountain-bike.


Vedi altri articoli su: Viaggi |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *