spiagge-calabria

Le spiagge più belle della Calabria

Tra spiagge finissime acqua cristallina e fondali mozzafiato, ecco alcune delle spiagge più belle della Calabria.

Sono decine le spiagge più belle della Calabria che meritano di essere visitate durante l’estate. Tra le regioni più bagnate dal mare, la punta del nostro stivale è un insieme di piccole perle da scoprire, da soli o in coppia, ma anche in famiglia.

Le caratteristiche delle spiagge

Rispetto a molte altre mete in Italia, quelle sulle coste calabresi presentano diversi vantaggi. Innanzitutto le acque cristalline e profonde, spiagge ampie e molto spesso ad accesso libero, o in alternativa, non mancano quelle private ed attrezzate di ogni comfort. Sono presenti molti siti culturali ricchi di storia, architettura, bellezze naturalistiche, riti popolari, cibi locali. E infine la Calabria propone dei prezzi decisamente al di sotto della media per soggiorni in hotel, bed and breakfast, villaggi e case in affitto, così come per pasti al ristorante a base di pesce.

Oltre alle solite mete sovraffollate di turisti, ci sono diversi luoghi che possono essere inclusi in un tour delle spiagge più belle della Calabria, da vivere magari nel corso di un’intera vacanza nella regione. Ecco qualche nome, alcuni più noti altri meno, da scoprire o riscoprire.

Tropea

La perla del Tirreno, con le sue distese di sabbia banca e finissima e un promontorio a picco sul mare, è una delle mete più gettonate e affollate. Ma è sempre uno spettacolo per i suoi colori vivaci e le sue acque brillanti. Inoltre dal suo porto turistico è possibile raggiungere in poco tempo le vicine Isole Eolie. Tra le più belle di Tropea, certamente la Spiaggia del Cannone.

Tropea @turiscalabria

Zambrone

Non lontano da Tropea, la spiaggia di Zambrone è una sfida per i più avventurosi, visto che va raggiunta solo percorrendo un sentiero scavato all’interno della montagna. Oltre alle sue baie incontaminate, Zambrone è una località nota per la produzione dei fagioli, detti “al burro”, delle cipolle di Tropea e dell’uva bianca locale, detta zibibbo, da cui nasce un eccellente vino da dessert. Ottimo anche da sorseggiare proprio in spiaggia di fronte ad un tramonto.

Pizzo Calabro

Sempre sulla Costa degli Dei, sul litorale tirrenico meridionale, la provincia di Vibo Valentia ospita decine di chilometri di spiagge tra cui quella di Pizzo Calabro. Un pittoresco borgo a picco sul mare nel golfo di Sant’Eufemia, anche noto come “la città del gelato” per la sua specialità, il cosiddetto “tartufo”.

Capo Vaticano

Tra le spiagge più belle d’Italia e probabilmente del mondo, situata tra il golfo di Sant’Eufemia e quello di Gioia Tauro, Capo Vaticano vanta un meraviglioso panorama che comprende la vista sullo Stromboli e le isole Eolie. Per la profondità del suo mare è meta perfetta per appassionati di immersioni subacquee, oltre ad essere anche la patria della celeberrima ‘nduja calabrese, il salame piccante spalmabile che è una specialità culinaria della zona. La Baia di Grotticelle, in particolare, è una delle spiagge più rinomate per la sua bellezza.

Isola di Capo Rizzuto

Una spiaggia selvaggia ed incontaminata, una vera oasi di pace sulla costa ionica, Capo Rizzuto vanta la riserva marina più grande d’Italia per estensione. Questo lungo promontorio è una meta ideale per stare a contatto con la natura. Inoltre le immersioni subacquee permettono di ammirare numerosi relitti d’età antica.

Capo Rizzuto @turiscalabria

Le Castella

All’interno della Riserva Marina di Capo Rizzuto, Le Castella offre sabbie fini e ambrate, note per il loro particolare colore rossastro, e una splendida vista sul castello Aragonese del XV secolo che si staglia su un isolotto collegato alla riva da un istmo di sabbia. Un luogo romantico e poetico.

Le Castella @turiscalabria

Roseto Capo Spulico

Nota per un caratteristico scoglio a forma di incudine, questa spiaggia dell’omonima cittadina della Costa degli Achei è vicina al Castello di Pietra di origine normanna. Oltre alle sue acque trasparenti, Roseto è nota per la produzione di cibi dalla certificazione controllata come la soppressata, la salsiccia e il filettuccio

Tonnara dei Palmi

Tra sabbia bianca finissima, un mare trasparente color turchese e meravigliosi fondali, ideali per dedicarsi alle immersioni, questa spiaggia lunga circa un paio di chilometri prende il nome dall’ormai scomparsa tonnara dei primi del ‘900 della provincia di Catanzaro, di cui oggi non resta più traccia. Con un’escursione in barca è possibile visitare alcune delle località più suggestive della Costa Viola come Palmi, Seminara, Bagnara e Scilla.

Cala Janculla

Sempre sulla cosiddetta Costa Viola, dalle spiagge di questa caletta ai piedi dell’Aspromonte si possono raggiungere con delle piccole imbarcazioni le Grotte Perciata, delle Rondini, delle Sirene.

La riviera dei Gelsomini

Se preferite arenili bassi e sabbiosi, magari circondati da alte rocce che si stagliano a picco sul mare, la riviera più a Sud della Calabria, in provincia di Reggio, offre numerose località balneari. Tutte all’insegna del verde del parco dell’Aspromonte e del blu del mare come Riace Marina, Roccella Ionica e Marina di Gioiosa Ionica. Ancora Africo, Bianco, Brancaleone Marina e Capo Ferruzzano.

San Nicola Arcella

Questo paesino cosentino a strapiombo sul mare, che guarda verso il golfo di Policastro, offre piccole e suggestive spiagge incastonate tra le rocce (come quella dell’Arco Magno). Rappresenta inoltre l’inizio del tratto di costa cosiddetto “Riviera dei Cedri” per la presenza dei frutti caratteristici di zona. 

Chianalea di Scilla

La colorazione violacea delle sue acque, la ghiaia sottile e la vista sulle Eolie sono caratteristiche di questa piccola perla, che si trova tra il Castello Ruffo e il Belvedere Morselli.

Soverato

Destinazione tra le più frequentate, è uno dei centri balneari maggiormente attrezzati della costa. Oltre alle sue lunghe spiagge, “la perla dello Ionio” è rinomata anche per la produzione casearia e i suoi vigneti.

Soverato @turiscalabria

Scogliera di Coreca

Circa tre chilometri a sud di Amantea, la meravigliosa Scogliera di Coreca racchiude dieci scogli. Il più grande dei quali è Capoto, che insieme a Formica, Ginario, Longarino, Piccirillo, Tirolé (o anche Pirolé) e i quattro Scuagli da Funtana crea una scogliera unica. Viene utilizzata soprattutto per i tuffi nell’acqua limpida e trasparente da cui è possibile anche vedere gli scogli sommersi. Nel chilometrico tratto di spiaggia di Amantea, tra quest’ultima e la zona di Belmonte Calabro, a circa 800 metri dalla costa emergono anche gli incantevoli scogli di Isca. Sono all’interno dell’area protetta del WWF rinominata Oasi blu dell’Isca e li citava già Omero nell’Odissea.


Vedi Anche


Ti potrebbe interessare anche

Jet lag: come combatterlo efficacemente
Viaggi

Jet lag: come combatterlo efficacemente

Viaggi

Fiordi norvegesi: costo e percorso di tour organizzati

Quando andare a Cuba: il periodo migliore
Viaggi

Quando andare a Cuba: il periodo migliore

10 grotte in Italia: le più belle e raggiungibili facilmente
Viaggi

10 grotte in Italia: le più belle e raggiungibili facilmente

Costa Navarino in Grecia: cosa vedere e cosa fare
Viaggi

Costa Navarino in Grecia: cosa vedere e cosa fare

Le cascate più alte del mondo
Viaggi

Le cascate più alte del mondo

Montagne vicino Roma
Viaggi

Montagne vicino Roma

Discoteche sulla spiaggia: le più conosciute in Italia e in Europa
Viaggi

Discoteche sulla spiaggia: le più conosciute in Italia e in Europa

Quando finiscono i saldi estivi
Shopping

Quando finiscono i saldi estivi

Quando finiscono i saldi estivi? Scopriamo le date di inizio, ma soprattutto di fine degli sconti per ogni regione italiana.

Leggi di più