Le migliori mete sciistiche d’Europa

Una classifica delle stazioni sciistiche europee durante il periodo preferito dai turisti per la settimana bianca. E l’Italia si difende alla grande!

Madonna di Campiglio
Madonna di Campiglio
  • Madonna di Campiglio
  • Soelden, Austria
  • Zermatt, Svizzera @ Fotolia
  • Saalbach, Austria
  • Saas Fee, Svizzera
  • St. Anton am Arlberg, Austria
  • Bormio, visto dallo Stelvio
  • Bormio
  • Canazei
  • Canazei
  • Cortina d'Ampezzo
  • Cortina d'Ampezzo
  • Courmayeur
  • Courmayeur
  • Livigno
  • Livigno
  • Madonna di Campiglio @ Nikolai Korzhov
  • Oberstdorf, Germania
Ottantadue milioni di recensioni scandagliate attraverso i commenti lasciati dagli utilizzatori di oltre duecento siti di prenotazione di viaggi online. Un campione assai rappresentativo, quindi, quello che è alla base dell’assegnazione del Trivago Reputation Ranking, vero e proprio “indice di gradimento” capace di fotografare in maniera semplice ma “completa” quanto sia stata ricercata, apprezzata e consigliata una meta turistica dai web-travellers di tutto il mondo che hanno scelto per la loro ricerca Trivago, una delle piattaforme di comparazione e prenotazione di viaggi più popolari e battute del web, che conosce una media su scala mondiale di circa 45 milioni di visitatori all’anno. E dato che la neve è di questi tempi di grande attualità, non c’è dubbio che fra tutte le tipologie di viaggio, la settimana bianca o la semplice gita sciistica, siano più che mai al centro dell’attenzione: ecco che l’interessante e curiosa classifica delle località sciistiche più gradite al pubblico in base al Trivago Ranking costituisce un interessante cartina di tornasole delle preferenze degli amanti della neve nella scelta di dove andare a scatenare la propria “voglia di sci”. E dunque un autorevole suggerimento per la scelta della meta sciistica, qualora questa non fosse già stata fissata. E volete proprio saperlo? L’Italia nella speciale graduatoria si difende più che bene con ben sei località posizionate fra le migliori trenta d’Europa.

Madonna di Campiglio e Canazei

Sgombriamo subito il campo: ogni sciatore che si rispetti ha un luogo “privilegiato” dove calcare le piste e che, inevitabilmente considera il migliore in barba a qualunque altra considerazione. E in più la ricerca Trivago ha considerato solo le località con più di quaranta strutture alberghiere disponibili, cosa che ha limitato il campo di valutazione solo a quelle più grandi e attrezzate. Per cui nessuno si offenda, ma quello che emerge è un quadro che rende all’Italia un posto di grosso prestigio: secondo i viaggiatori, la migliore località italiana è Madonna di Campiglio, la Perla delle Dolomiti, che si posiziona al quarto posto assoluto dopo la svizzera Zermatt e le austriache Kaprun e Mayrhofen, con un indice di gradimento di 85,78 punti su 100. Madonna di Campiglio con Pinzolo e la Val Rendena è una delle mete più ricercate e battute dagli sciatori italiani e si affaccia sua una enorme ski-area che conta oltre 150 km di piste complessive da Folgarida a Marilleva, al cospetto delle maestose Dolomiti del Brenta. Un vero e proprio “paradiso” che conta il celebre Canalone Miramonti, già più volte teatro di competizioni internazionali e di gare della Coppa del Mondo di sci e pure una spettacolare e panoramica telecabina che unisce Pinzolo e Madonna di Campiglio in 16 minuti. Ad un paio di punti di distanza, tredicesima assoluta, si posiziona Canazei, la stella della Val di Fassa, una vera e propria “enclave” che costituisce, senza alcun dubbio, l’area con la più alta vocazione sportiva dedicata alle discipline invernali di tutta l’Italia. Una piccola perla all’ombra del Gruppo del Sella, della Marmolada e del Sassolungo e che permette di raggiungere ben quattro ski-aree associate al Dolomiti Superki e che possono quindi essere indifferentemente utilizzate con un unico skipass grazie al quale effettuare, per esempio, il celebre “giro dei quattro passi” o Sellaronda. Al termine della sciata, poi, non potete esimervi dal provare un bratwurst nel frequentatissimo chioschetto proprio davanti al municipio di Canazei.

Bormio, Livigno, Courmayeur e Cortina

Nella classifica Trivago viaggiano ad altissime posizioni altri tre “mostri sacri” fra le stazioni sciistiche italiane che, in effetti, non potevano mancare: Bormio e la splendida Valfurva sono al quindicesimo posto, potendo assommare alle grandi attitudini sciistiche anche le meraviglie del Parco Nazionale dello Stelvio e, perché no, le sue rinomatissime acque termali la cui conoscenza risale ai tempi dei Romani. Livigno e la Valtellina sono invece al diciottesimo posto, mentre al diciannovesimo si posiziona Courmayeur a rappresentare l’altra perla sciistica della nostra nazione, ovvero la Valle d’Aosta. Chiude l’ “elite” tricolore Cortina d’Ampezzo, ventiduesima. Considerando il fatto che i dati raccolti provengono da tutta Europa, il quadro è assai lusinghiero. Solo l’Austria, con 8 località, è più apprezzata dell’Italia che, per esempio, “straccia” la Svizzera, presente con solo due località.

Dove andare dunque a sciare? Ma in Italia, ovviamente. C’è solo l’imbarazzo della scelta…

Tabella

Photo Credit: Saas-Fee, Civvi, F30, Thomas Talkien, Leo-seta, Lukw; Jules Joseph, Directski.com_photos, Five Aces, Rossjamesparker, Alan B, Tommaso Nervegna


Vedi altri articoli su: Vacanze Natale | Viaggi |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *